Pubblicato in: Teatro

Piccolo Teatro stagione 2019/2020: un viaggio per scoprire ciò che ancora non si sa

Piccolo Teatro stagione 2019/2020
Ph Masiar Pasquali

Il Piccolo Teatro si dimostra anche nella stagione 2019/2020 sempre più aperto all’internazionalità, senza dimenticare il ruolo di istituzione che ha ricoperto sin dalla nascita, la propria storia e i punti di riferimento che l’hanno caratterizzato, non ultimo Luca Ronconi. A distanza di cinque anni dalla sua scomparsa, il 21 febbraio 2020 “l’intera giornata della Scuola sarà dedicata a ‘tramandare’ ai nuovi allievi, che non hanno conosciuto Ronconi, la sua idea di teatro, di insegnamento-ricerca. Insieme a Carmelo Rifici, che ora dirige la Scuola, saranno gli artisti, i tecnici di palcoscenico, le persone che con lui hanno profondamente condiviso questi anni di lavoro, a dialogare con i ragazzi. Per chi vuole rivederli e per chi non li ha mai visti, nello stesso periodo, al Chiostro Nina Vinchi, saranno proiettati tutti i suoi spettacoli e il racconto del loro nascere e vivere sui tre palcoscenici del Teatro. Oltre alle proiezioni negli spazi del Piccolo, Rai5 riproporrà la registrazione integrale di ‘Lehman Trilogy‘, ultima regia firmata da Ronconi, insieme agli speciali che dedicò al regista e, in particolare, alla nascita e alla messa in scena della pièce” (dalla nota ufficiale).

Piccolo Teatro stagione 2019/2020
Ph Masiar Pasquali

“Di fronte all’immane tragedia dell’incendio nella Cattedrale di Notre Dame, che ha danneggiato uno straordinario simbolo religioso e capolavoro dell’architettura, ho pensato come con quel luogo s’identifica tradizionalmente l’atto di nascita dell’invenzione che più di ogni altra, insieme a quella del teatro, identifica la sensibilità artistica e intellettuale europea. Mi riferisco alla polifonia. La pluralità è l’elemento più evidente nella costruzione della stagione del Piccolo e della sua proposta di titoli, con un palcoscenico abitato da diverse opzioni linguistiche e da linguaggi teatrali differenti, volti a costituire un tessuto polifonico che produce un’immagine molto forte. Eppure in questo mosaico ciascuna voce conserva la sua individualità e autonomia”. Abbiamo voluto esordire con le parole dell’assessore alla cultura del comune di Milano, Filippo Del Corno, poiché ben esprimono lo spirito della stagione 2019/2020.

Il disegno realizzato per la stagione 2019/2020 è stato donato da Tullio Pericoli ed è da qui che il direttore Sergio Escobar è voluto partire: “sembra che quest’uomo faccia l’artista che non si occupa del mondo. In realtà si può rintracciare un “sipario” costituito dagli alberi, che nasconde un paesaggio che ancora non si conosce. Il Piccolo, ancor più in quanto teatro pubblico, ha la responsabilità di fare un viaggio insieme a voi in ciò che ancora non si sa, non per temerlo, ma per conoscerlo e non accontentarsi”. Il fil rouge della stagione 2019/2020 segue proprio questo spirito. “Più che mai il Piccolo Teatro attraversa il mondo e ne è attraversato, attraversa il presente e ne è attraversato. In un presente come spazio di confronto aperto, di scambio, di conoscenza, di cultura delle differenze, di trasformazione anche della memoria in ispirazione futura, il teatro trova il suo significato più profondo.

L’internazionalità non si esaurisce con le tournée o le ospitalità da altri Paesi, si radica nella vita stessa del teatro, stringendo collaborazioni stabili con artisti europei che dirigono produzioni del Piccolo, in lingua italiana e con attori italiani; si fa con la formazione e con l’altissima qualità di scelte artistiche che non conoscono frontiere e che tornano ad affacciarsi su prospettive inconsuete e su aree geografiche liminari” (dalla nota ufficiale).

Piccolo Teatro stagione 2019/2020: produzioni

Sono ben 23 gli spettacoli prodotti dal Piccolo Teatro, di cui 11 nuovi progetti per la stagione 2019/2020. Tra questi spicca ‘Ritorno a Reims’ di Thomas Ostermeier (10/10 – 16/11 2019), che già abbiamo avuto modo di apprezzare proprio nei precedenti cartelloni del Piccolo, non ultima l’impattante messa in scena del ‘Riccardo III’. “Il direttore della Schaubühne di Berlino firma il primo allestimento italiano del testo del filosofo e sociologo francese, Didier Eribon. Sonia Bergamasco e una compagnia di attori italiani, ancora in via di definizione, danno voce e corpo a questo straordinario progetto teatrale transnazionale, che va al cuore dell’identità politica e sociale del vecchio continente. Lo spettacolo, in prima assoluta, è coprodotto con Romaeuropa Festival”.

piccolo teatro stagione 2019/2020
Thomas Ostermeier e Sonia Bergamasco Ph Masiar Pasquali

In coproduzione con Matera2019 ritroviamo la compagnia de ‘Il teatro comico‘ (Elena Bucci, R. Latini, Marco Manchisi, Savino Paparella, Stella Piccioni, Marco Sgrosso, Marco Vergani e altri in via di definizione). Roberto Latini sposta la sua attenzione su Collodi, ma con un particolare taglio (di qui il titolo ‘Mangiafoco’, 26/11 – 22/12 2019). “Di quello che definisce un «manuale di italianità», sceglie i capitoli in cui Pinocchio, incuriosito dal Gran Teatro dei Burattini, vende l’abbecedario che tanti sacrifici era costato a Geppetto, per comprare il biglietto ed entrare a vedere lo spettacolo”.

Citiamo ancora tra le nuove produzioni ‘Misericordia, plurale femminile’ di Emma Dante (14/01 – 16/02 2020), ‘Hamlet, ripartire dal silenzio’ per la regia di Latella con Federica Rosellini nei panni del principe di Danimarca (17/03 – 23/04 2020), ‘Servillo, il Calebbano’ un melologo di Fabio Vacchi, con l’Orchestra e il Coro de laVerdi e le voci recitanti di Toni Servillo e Imma Villa (7 – 9/04 2020), ‘Storie’ di e con Stefano Massini (14 – 19/04 2020).

La tragedia del vendicatore recensione
‘La tragedia del vendicatore’ Ph Masiar Pasquali

Ci preme segnalarvi un progetto speciale, sintomo dell’impegno civile di quest’istituzione teatrale. Ormai sono trascorsi “50 anni da Piazza Fontana e 45 da Piazza della Loggia, l’occasione dello spettacolo, ‘La parola giusta‘, coprodotto da Piccolo e Centro Teatrale Bresciano, e del progetto La stagione inquieta della repubblica, nel quale si inserisce, esprime ancora l’urgenza di rileggere un periodo così complesso e contradditorio della storia recente, non solo e non tanto per un senso di giustizia, che sarebbe ormai tardiva ma per una necessità di ricerca della verità, sulla quale non può che fondarsi il presente e il futuro di qualsiasi convivenza civile”. Regia Gabriele Vacis, con Lella Costa (cast in via di definizione), dal 2 al 6 ottobre 2019.
Tra le riprese, qualora ve li foste persi vi consigliamo ‘Il miracolo della cena‘ con Sonia Bergamasco (24 – 25/09 2019), ‘La tragedia del vendicatore‘ di Donnellan (22 – 28/02 2020) e ‘Se dicessimo la verità (27 – 30/04 2020)’

A breve vi racconteremo più dettagliatamente le produzioni pensate, in particolare, per i bambini e i ragazzi.

Piccolo Teatro stagione 2019/2020: spettacoli internazionali

Questo il trailer di ‘Raoul’. “In uno spettacolo enigmatico, capace di stregare e avvincere il pubblico, punteggiato di simboli, ma al tempo stesso semplice da decodificare emotivamente, Thierrée intreccia i saperi dei quali si è nutrita la sua formazione artistica. Teatro, circo, danza e arti visive contribuiscono alla creazione di un unicum teatrale, una performance che unisce straordinaria qualità tecnica e un impatto visivo fortemente suggestivo alla tenerezza e all’empatia che il personaggio stesso suscita nello spettatore” (9 – 13/10 2019 in prima italiana). Tra le chicche degli spettacoli internazionali troviamo ‘Romancero gitano’, con Lluís Pasqual che torna alle parole di Federico García Lorca, poeta e drammaturgo che ha occupato un posto di rilievo nella carriera professionale sua e di Nuria Espert (22 – 27/10 2019).

In un’ottica di forte attualità si inserisce ‘I am a woman. Do you hear me?’ scritto e diretto da Camelia Ghazali, la quale ha sottolineato “la vita femminile è fisiologicamente intrecciata al dolore. Ma esiste anche un’altra sofferenza, una forma di disumanità, inflitta alle donne dalla società in cui vivono che rifiuta di ascoltarne la voce” (20 – 23/11 2019).

Piccolo Teatro stagione 2019/2020
‘I am a woman. Do you hear me?’
Ph Reza Ghaziani

Tra le altre proposte torna nel periodo natalizio Slava’s Snohshow (27/12 2019 – 12/01 2020). Nel 2020 si potrà assistere a ‘Rendez-vous with Marlene’ con Ute Lemper (20 – 22/05) e ‘Il giardino dei ciliegi’ nella messa in scena curata da Simon McBurney (26 – 29/05), senza dimenticare l’importante opportunità di International Student Theatre Festival (1 – 20/07) sul piano formativo.

 

NOTA BENE: tutti gli spettacoli internazionali sono in lingua originale con sovratitoli in italiano.

Piccolo Teatro stagione 2019/2020: spettacoli ospiti

28 spettacoli ospiti da compagnie e teatri italiani sono un’offerta davvero vasta, impossibile da riassumere in toto. Fra i titoli più attesi possiamo annoverare ‘Il Maestro e Margherita’ di Michail Bulgakov, regia di Andrea Baracco con Michele Riondino nel ruolo di Woland, Francesco Bonomo, Federica Rosellini e un folto cast (15 – 27/10 2019); ‘La donna leopardo’ da Moravia, adattamento e regia di Michela Cescon, anche in scena con Paolo Sassanelli e Thomas Trabacchi (29/10 – 3/11 2019, prima assoluta); ‘Falstaff e il suo servo’ di Nicola Fano e Antonio Calenda, da William Shakespeare, con Franco Branciaroli e Roberto Herlitzka (19/11 – 6/12 2019); ‘Della madre’ secondo capitolo, dopo ‘In nome del padre‘, della trilogia di Mario Perrotta (7 – 12/01 2020); ‘Un nemico del popolo’ di Henrik Ibsen, con Massimo Popolizio (anche nel ruolo di regista), Maria Paiato e una numerosa compagnia (28/01 – 16/02 2020).

E ancora ‘Scene da Faust’ di Goethe, regia e drammaturgia Federico Tiezzi, in scena, (in ordine di apparizione) Sandro Lombardi, Dario Battaglia, Alessandro Burzotta, Nicasio Catanese, Ivan Graziano, Marco Foschi, Lorenzo Terenzi, Fonte Fantasia, Francesca Gabucci, Camilla Semino Favro, Valentina Elia, Luca Tanganelli (18/02 – 1/03 2020); ‘Giacomino e Mammà’ tratto da Conversaciones con Mamà di Santiago Carlo Oves e Jordi Galceran, con Isa Danieli ed Enrico Ianniello – quest’ultimo anche regista e traduttore (4 – 15/03 2020); ‘Ditegli sempre di sì’ di Eduardo, regia Roberto Andò, con Gianfelice Imparato e Carolina Rosi (18/03 – 5/04 2020); ‘John Gabriel Borkman’ di Ibsen, per la regia Marco Sciaccaluga, con Gabriele Lavia, Laura Marinoni, Federica Di Martino e un ottimo cast (15 – 30/04 2020) e ‘Quando la vita ti viene a trovare’ di Ivano Dionigi, interpretazione e regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi (5 – 10/05 2020). Dal 15 al 21 giugno, invece, è prevista ‘Puglia Showcase’ una vetrina di teatro e danza contemporanea pugliese con una decina di spettacoli.

 

Vi aggiorneremo costantemente sia all’interno di questa panoramica sulla programmazione 2019/2020 del Piccolo che con approfondimenti ad hoc.

 

Sul sito ufficiale del teatro potete leggere l’intero cartellone

 

Riassumendo

Piccolo Teatro stagione 2019/2020

Dal 4 settembre 2019 al 10 luglio 2020

INFO DI SERVIZIO: biglietti e abbonamenti saranno in vendita a partire da lunedì 24 giugno 2019

Etichette: