Pubblicato in: Teatro

Teatro a Milano, gli spettacoli da non perdere a giugno

Beatrice Curti 3 settimane fa
teatri-milano-giugno

Siamo arrivati alle porte dell’estate finalmente. Si prospetta un mese decisamente interessante per tutti gli amanti del teatro, con il prosieguo degli spettacoli in cartellone dei tantissimi palchi milanesi (oltre 50, senza contare quelli presenti in provincia), tra classici della drammaturgia e nuovi testi contemporanei messi in scena da grandi nomi del teatro e giovani promesse esordienti. Scopriamo cosa ci riserva il teatro a Milano a giugno 2024 con il nostro #spiegoneteatro!

Piccolo Teatro

Dove: Via Rovello 2 (Teatro Grassi), Largo Greppi 1 (Teatro Strehler), Via Rivoli 6 (Teatro Studio Melato)
Info e contatti:  02 2112 6116

Antonio e Cleopatra (da 4 al 9 giugno 2024)

Antonio e Cleopatra sono gli straripanti protagonisti di un’opera basata sulle opposizioni: maschile e femminile, dovere e desiderio, letto e campo di battaglia, giovinezza e vecchiaia, antica verità egiziana e realpolitik romana.

Tra il clangore delle armi e gli intrighi della politica esplode il loro vitalissimo amore. Valter Malosti e Anna Della Rosa sono gli eroi che eccedono ogni misura per affermare la loro infinita libertà, nella grande tragedia scritta da William Shakespeare tra il 1607 e il 1608. 

La recita di giovedì 6 giugno è accessibile al pubblico cieco e ipovedente grazie a un’audiodescrizione a cura del Progetto Teatro No Limits – promosso e realizzato dal Centro Diego Fabbri di Forlì in collaborazione con l’Associazione Incontri Internazionali Diego Fabbri APS e con il Dipartimento Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna (Campus di Forlì) – con il sostegno dell’Associazione Disabili Visivi. Prima dello spettacolo è inoltre previsto un tour tattile

  • Con: Anna Della Rosa, Valter Malosti, Danilo Nigrelli, Dario Battaglia, Massimo Verdastro, Paolo Giangrasso, Noemi Grasso, Ivan Graziano, Dario Guidi, Flavio Pieralice, Gabriele Rametta, Carla Vukmirovic
  • Quando: martedì, giovedì e sabato, ore 19.30; mercoledì e venerdì, ore 20.30; domenica, ore 16
  • Durata: 140 minuti
  • Quanto: a partire da 17€

La tempesta (dall’8 al 30 giugno 2024)

A quarant’anni dalla scomparsa di Eduardo, torna in scena la sua Tempesta per marionette, allestita dalla Carlo Colla & Figli. Nata nel 1985 – da una proposta di Franco Quadri, allora direttore del Settore Teatro della Biennale di Venezia, e di Luca De Filippo – l’idea di realizzare la messinscena de La tempesta di Shakespeare, nella traduzione pensata da Eduardo De Filippo per il teatro delle marionette, apparve alla Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli immediatamente affascinante, ricca di entusiasmo ed emozione, sia per il valore del testo sia per l’incanto della personalità del traduttore.

La forza poetica del grande autore partenopeo nel restituire, attraverso la ricchezza del linguaggio napoletano, la dimensione “popolare” di un testo ormai visitato e rivisitato da interpretazioni filosofiche e intellettuali apparve il punto di raccordo più intenso e più concreto con il teatro di marionette che rende tangibile il mondo della fantasia attraverso magie e incantamenti scenici. 

  • Con: Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Carlo Decio, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio, Michela Mantegazza, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette
  • Quando: giovedì ore 19.30; mercoledì e venerdì, ore 20.30
  • Durata: 120 minuti con intervallo
  • Quanto: a partire da 17€

Teatro Fontana

Dove: Via Gian Antonio Boltraffio, 21, Milano
Info e contatti: 02 6901 5733, biglietteria@teatrofontana.it

I Masnadieri (dal 6 al 23 giugno 2024)

In scena un nutrito cast di undici attori dà vita e corpo all’opera simbolo dello Sturm und Drang, che un giovane Friedrich Schiller scrisse nel 1781 creando un’intricata trama di inganni e azioni violente ad alto impatto drammatico. Michele Sinisi immerge la storia in un linguaggio e in un’ambientazione contemporanei inserendo i personaggi in una scena spoglia, abitata da pochi elementi scenici.

La vicenda è quella di un padre e dei suoi due figli. Il figlio non amato, Franz (Gianni D’addario), farà di tutto per screditare e eliminare il fratello Karl (Donato Paternoster), primogenito preferito dal vecchio genitore. Una falsa lettera del padre (scritta in realtà da Franz) spinge l’anima ribelle di Karl a mettersi a capo di una banda di facinorosi. Ed è così che il senso di giustizia si eclissa, fino a scomparire, nei gesti violenti dei Masnadieri che portano la morte anche là dove c’è purezza. Unica figura femminile, Amalia, amata da entrambi i fratelli, verrà uccisa dal più valoroso tra i due.

  • Con: Matteo Baronchelli, Stefano Braschi, Vittorio Bruschi, Jacopo Cinque, Gianni D’Addario, Lucio De Francesco, Alessio Esposito, Lorenzo Garufo, Amedeo Monda, Laura Pannia, Donato Paternoster
  • Quando: martedì-venerdì ore 20.30, sabato ore 19.30, domenica ore 17
  • Durata: 130 minuti senza intervallo
  • Quanto: intero 23€, Under 30 15€, Over 65/Under 14 11€, Giovedì sera 19€, Convenzioni 18€, Scuole di teatro 12€

Teatro Franco Parenti

Dove: Via Vasari 15, Milano (biglietteria in via Pier Lombardo 14)
Info e contatti: 02 599 95206, biglietteria@teatrofrancoparenti.it

La Maria Brasca (dal 4 al 16 giugno 2024)

Una storia al femminile disegnata negli anni ‘60 con efficace realismo sociale dal grande drammaturgo Giovanni Testori. Un ritratto indelebile e senza tempo di una donna capace di lottare e di non cedere mai davanti a “sta bestiata che è il mondo”.

Fa la calzettaia la Maria Brasca in una fabbrica di Niguarda e fa l’amore, con qualche scandalo per la gente, come gli uomini; senza problemi.

Ma un giorno le capita di innamorarsi di un ragazzotto più giovane di lei, nullafacente, un po’ mascalzone che la fa impazzire di passione. Alla Maria Brasca non importa se Romeo la tradisce. Lei sa che quello per Romeo è un amore definitivo e lo difende come una tigre perché vuole da lui cose definitive.

  • Con: Marina Rocco, Mariella Valentini, Luca Sandri, Filippo Lai
  • Quando: mercoledì, venerdì e sabato ore 19.15, giovedì ore 21
  • Durata: da definire
  • Quanto: Settore A (intero 28€), Settore B (intero 20€; under26/over65 15€; convenzioni 18€), Galleria (intero 15€; under26/over65 12€, convenzioni 15€)

Princesa (19 giugno 2024)

Nata Fernando Farias De Albuquerque nella più povera campagna brasiliana, abusata a otto anni e cresciuta senza padre, già da piccola Princesa non si riconosce nel suo corpo: si trucca, gioca con le bambole e desidera essere altro. Diventa Fernanda cambiando il suo corpo, poi fugge di città in città fino a Roma, trovando solo la via della prostituzione, sfruttatori e uomini incapaci di amarla fino in fondo. Finisce in carcere dove si innamora del suo vicino di cella e nel 2000, tra alcol, droga, la scoperta della propria sieropositività e una condanna per tentato omicidio, Princesa decide di togliersi la vita.

Un’appassionata, credibile e coinvolgente Vladimir Luxuria in uno spettacolo potente e toccante che mescola realismo e teatro civile. Artista, attrice e attivista del movimento LGBTQIA+, Luxuria dà voce e corpo a quella Princesa cantata da Fabrizio De André.

  • Con: Vladimir Luxuria
  • Quando:
  • Durata: da definire
  • Quanto: intero 25€, under26/over65 15€; convenzioni 18€

TAM – Teatro degli Arcimboldi

Dove: Viale dell’Innovazione 20, Milano
Info e contatti: boxoffice@teatroarcimboldi.it

Lord of the dance (10 e 11 giugno 2024)

Ballerino, coreografo e regista, Michael Flatley, l’ideatore dello spettacolo che ha cambiato per sempre il volto della danza irlandese, presenta un nuovo tour speciale di Lord of the Dance che farà rivivere lo spettacolo originale portandolo a un nuovo livello, pensato anche per le nuove generazioni di fan, con nuovi allestimenti, nuovi costumi, nuove coreografie ed effetti speciali.
 
Il tour A Lifetime of Standing Ovations di Lord of the Dance arriverà in Italia a Milano per due date uniche il 10 e 11 giugno 2024 al TAM – Teatro Arcimboldi Milano.

Lo spettacolo trascende la cultura e la lingua, librandosi nell’anima con incredibili mosseaeree, danze di precisione senza pari ed effetti scenici all’avanguardia: Lord of the Dance ha portato l’arta della danza irlandese sulla scena mondiale e l’ha catapultata su un piano superiore, ottenendo un riconoscimento mondiale senza precedenti, tuffandosi direttamente nei cuori e nelle menti di milioni di persone in tutto il mondo.

  • Quando: ore 21
  • Durata: da definire
  • Quanto: a partire da 42€

Teatro della Cooperativa

Dove: Via Privata Hermada 8, Milano
Info e contatti: 02 642 0761

L’esercito dei matti (dal 4 al 9 giugno 2024)

Un soldato come tanti cerca di salvarsi dalla guerra. Una possibile via di fuga è fingersi matto. In tanti ci provano, come lui, presentandosi alle visite mediche di reclutamento già con la patente da matti, ma questo non impedisce ai comandi dell’esercito di spedirlo ugualmente sul Fronte. Saranno le trincee, le granate e l’orrore dei combattimenti a portare la giovane recluta alla vera follia, evocati in una partitura sonora fatta di oggetti, strumenti musicali, sonorizzazioni elettroniche, una ricostruzione accurata, ma non didascalica, che ci porta a considerare il punto di vista della prima linea, l’orrore, la follia intrinseca della guerra.

  • Con: Nicola Ciaffoni
  • Quando: ore 20, giovedì ore 19.30
  • Durata: in definizione
  • Quanto: intero 18 € – riduzioni convenzionati 15 € – under 27 10 € – over 65 9 €, giovedì biglietto unico 10 €