Pubblicato in: News Teatro

Otto spettacoli teatrali da vedere a Milano dal 22 al 28 maggio 2017

Foto tratta dallo spettacolo 'Richard III' di Thomas Ostermeier. Ph di Arno Declair

 

Avete l’imbarazzo della scelta su cosa vedere a teatro? Vi state chiedendo come impiegare, culturalmente, quella sera libera o la domenica pomeriggio? Come ogni lunedì, Milano Weekend vi segnala alcune opere in cartellone nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegoneteatri.

Ecco cosa vedere a teatro a Milano nella settimana dal 22 maggio 2017

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

— During the Darkness of Ignorance (Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro 24 e 25 maggio)

Per il Premio Internazionale ‘Il teatro nudo’ di Teresa Pomodoro è in programma uno spettacolo che vi condurrà in un’altra cultura sia come storie che come modo di fare teatro. Si tratta di una coproduzione della compagnia groenlandese Inuit Theatre e del danese Theatre Solaris che porta “un’epopea musicale basata sul poema di Villads Villadsen ‘Gli ultimi giorni di Qasapi’, ambientato ai tempi della fine del periodo scandinavo in Groenlandia, intorno al 1400, quando i vichinghi scandinavi scomparvero dal paese” (dalla nota ufficiale).

Musiche antiche si mixeranno con composizioni innovative per trasmettere l’anima inuit. “La regista e coreografa Sananda Solaris realizza così un suggestivo spettacolo contemporaneo che si rifà ad una tradizione che si perde nei secoli della cultura inuit”.

ORARI: mercoledì e giovedì h 21

PREZZI: ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni: 02.45485085/02.26688369 – nohma@nohma.it

— L’imperatore della sconfitta (Teatro Out Off 16 – 27 maggio)

Come chiusa per i quarant’anni dell’Out Off è stato scelto un testo di Jan Fabre, che in prima italiana viene diretto da Elena Arvigo (anche in scena insieme a Marco Vergani) e Sara Thaiz Bozano. Quest’opera teatrale era stata redatta dall’artista belga per il suo attore e performer Marc Moon Van Overmeir. Nonostante siano trascorsi degli anni (è del 1994), innegabilmente i suoi temi sono molto attuali dato che si passa a toccare aspetti come il successo e la sconfitta in un tempo in cui ciò che ci circonda pressa con dictat in tal senso. “Tutto il mio lavoro” – ha dichiarato Jan Fabre – “è una ricerca di comunicazione. È un tentativo di stabilire rapporti – dare un po’ d’amore, ricevere un po’ d’amore. Forse questo imperatore non è altro che un uomo, a cui nel tentativo disperato di essere uomo nasceranno due ali tra le spalle”.

DURATA: 50′

ORARI: lunedì riposo; da martedì a venerdì h 20,45; sabato h 19,30

PREZZI: intero 18€; under25 12€; over65 9€. Prevendita intero 1,50€, prevendita ridotto 1€

Sabato 27 maggio momento di approfondimento a ingresso libero:

– h 15 proiezione di ‘Jan Fabre. Beyond the Artist’ di Giulio Boato con interviste a Jan, Georges Banu, Vincent Baudriller, Jan Dekeyser e Rudolf Rach

– h 16 proiezione di ‘Surrender’ di Phil Griffin, “che testimonia le prove di ‘Mount Olympus – To Glorify the Cult of Tragedy, a 24-hour performance’, spettacolo-capolavoro di Jan Fabre, realizzate nel 2015 nel teatro-laboratorio dell’artista fiammingo, ad Anversa, coinvolgendo 27 performer per 12 mesi e che ha ricevuto il Premio Ubu 2016 come migliore spettacolo straniero presentato in Italia”.

– h 18 incontro coi registi coordinato da Oliviero Ponte di Pino

— M. A. D. – Mamme Adottive Disperate (Spazio Avirex Tertulliano 24 – 28 maggio)

Il giovane autore Tobia Rossi scrive una drammaturgia mettendo al centro le donne, in particolare nel loro ruolo di mamme, ispirandosi liberamente al libro ‘M.A.D. – Mamme Adottive Disperate’ di Mariagrazia La Rosa – lei stessa mamma adottiva, la quale a sua volta ha raccolto testimonianze dirette. Nel testo viene affrontato il tasto delle adozioni difficili. “Un coro di voci, sguardi, paure in una commedia brillante ed irriverente che svela con leggerezza dolceamara le particolari sfumature del femminile e del tanto sospirato desiderio di maternità” (dalla scheda).

ORARI: da mercoledì a sabato h 21; domenica h 20,30

PREZZI: intero 16€; ridotto under26 e over60 e convenzionati 10€; scuole di teatro convenzionate  9€; accademie convenzionate 7€. 1€ tessera associativa obbligatoria (valida annualmente)

— Richard III (Piccolo Teatro Strehler 25 – 27 maggio)

Dopo aver da poco ospitato la versione di Stéphane Braunschweig del testo di Tennessee Williams (‘Improvvisamente l’estate scorsa’), per la parentesi internazionale dei festeggiamenti del Piccolo non poteva non esserci un artista come Thomas Ostermeier, pronto ad offrire la sua versione del Riccardo III di William Shakespeare. “Violento, animato da una rabbia incoercibile che inizialmente rivolge contro i nemici del fratello Edoardo, re prima di lui, quindi dopo la morte di questi, contro tutti coloro che ostacolano la sua ascesa al potere, Riccardo è altresì uno splendido seduttore e manipolatore che usa con abilità machiavellica traumi e risentimenti altrui per farne gli strumenti della propria scalata” (dalle note). Da non perdere.

DURATA: 150′

ORARI: giovedì e sabato h 19,30; venerdì h 20,30

PREZZI: platea 40€; balconata 32€

Venerdì 26 maggio, alle h 17 presso il Grassi, è previsto un incontro col regista insieme a Sergio Escobar e Flavia Foradini. In collaborazione con Goethe Institut Mailand. Prenotazioni sul sito ufficiale del Piccolo.

— Stasera si può entrare, fuori (Teatro Franco Parenti 23 – 28 maggio)

Un’esperienza teatrale che vuole sfruttare la bella stagione e non solo. Al nostro articolo tutti i dettagli.

ORARI: da martedì a giovedì h 20

PREZZI: intero 20€, ridotto under30, over65 e gruppi) 15€, ridotto studenti 10€

Eventi teatrali

— Dialogo – Concerto dialogato (Teatro Nazionale CheBanca! 25 maggio)

Molti di noi conoscono Luca Tudisca per il suo esordio nel programma Amici. Da allora il cantautore siciliano ha cercato di costruire un proprio percorso e Dialogo – Concerto dialogato ne è un sintomo. L’idea dello spettacolo è sua, “nasce per caso” – ha dichiarato. “Ho conosciuto una coppia di anziani sposati da 50 anni, ne sono rimasto affascinato. È meraviglioso come due persone possano sopportarsi per così tanto tempo e supportare 50 anni di vita insieme. Forse il segreto sta nel dialogo… nella voglia di dirsi tutto… nel conoscersi davvero e accettarsi per quello che si è”. Effettivamente una vita insieme risulta spesso un miraggio ed è romantico evocare quanto questo possa essere ancora possibile.

Sul palco con Tudisca, due attori Elena Nieri e Matteo Volpotti. Regia di Mauro Simone.

ORARIO: h 20,45

PREZZI: 15€

— Idiota (presso Nctm Studio Legale, via Agnello, 12 23 maggio)

Ci avviamo verso la fine di maggio e non poteva mancare un altro appuntamento con ‘Stanze esperienze di teatro d’appartamento’. Il testo di Jordi Casanovas tematizza una delle note dolenti della nostra contemporaneità: la crisi, soprattutto quella economica che tanto ci attanaglia andando a toccare anche i valori.  “Il protagonista prova a rispondere a delle domande di una dottoressa, un test  psicologico, dove un uomo e una donna si affrontano in una stanza, un ufficio che è come un ring. Jordi Casanovas costruisce un preciso meccanismo ironico-amaro, a tinte noir ma leggero, in cui niente è ciò che appare e dove la verità emerge solo alla fine, forse…” (dalla nota).

“Le atmosfere e la scrittura molto cinematografiche di Casanovas, la sua poetica tra la commedia e il noir, tra Woody Allen e Roman Polansky, possiedono una qualità che cattura immediatamente lo spettatore. Sento che Casanovas è un autore coinvolgente di grande impatto per il pubblico, ma anche intelligente e di qualità… e non è poco”, ha sottolineato il regista Roberto Rustioni.

ORARIO: h 20

PREZZI: 10€ con prenotazione obbligatoria a info@stanze.eu

Rassegna teatrale

Festival Senses (Pacta Salone di via Dini 18 – 28 maggio)

Al nostro articolo tutte le informazioni.

Etichette:
Milano Weekend