Pubblicato in: Viaggi

Foliage vicino a Milano: 8 posti da non perdere in autunno

Beatrice Curti 2 settimane fa
lago-bleu-val-aosta-min
Il Lago Bleu in Val d'Aosta durante l'autunno

L’autunno è arrivato, lasciandosi alle spalle l’afa estiva. Questo non significa solo pioggia e giornate uggiose, ma anche e soprattutto magnifici colori. Le foglie si accendono di arancio, rosso e giallo, regalando quel fenomeno chiamato foliage, amatissimo sui social (manco a dirlo).

Dove si può ammirare il foliage vicino a Milano? Ci sono molti luoghi nei dintorni della città dove godersi i colori dell’autunno, dalle campagne fino ai boschi di montagna e ai giardini delle ville nobiliari.

Ovviamente la magia delle foglie ingiallite non è privilegio solo dei luoghi fuoriporta; anche in città si possono trovare scorci meravigliosi dove scattare fotografie uniche: nel nostro articolo li abbiamo raccolti tutti, pianta per pianta!

Foresta dei Bagni di Masino (SO)

Val_masino,_autunno

Un luogo fatato, dove la natura regna incontaminata tra altissimi faggi e abeti secolari. Qui i colori del foliage arricchiscono un paesaggio mozzafiato con toni del rosso e dell’arancio intenso. Tra antichi sentieri e mulattiere questo bosco merita assolutamente una visita tutto l’anno.

Consonno, il paese fantasma (MB)

Consonno visitare

Doveva essere la Las Vegas della Brianza Consonno, un borgo nato negli anni Sessanta dalla mente di un imprenditore spregiudicato. Dopo l’iniziale curiosità la cittadina cadde subito in disgrazia e presto abbandonata.

Oggi, in mezzo alle strutture abbandonate, ricche di una bellezza inquietante, si possono effettuare passeggiate ed escursioni. Seguendo le vecchie vie della cittadina ci si immerge nei boschi di castagni, che lentamente stanno riprendendo possesso degli spazi. Il foliage qui avrà un altro gusto rispetto alla romantica passeggiata autunnale.  Il percorso è molto facile da fare, anche con i bambini; l’importante è parcheggiare l’auto fuori dalla sbarra di ingresso, che durante i giorni festivi viene chiusa a orari precisi dai custodi.

Bosco di Canzo (CO)

Una vera e propria foresta magica nel cuore della Lombardia. Questo luogo incantato è una faggeta, che durante l’autunno cambia colore e si tinge di un rosso intenso. La passeggiata è ideale per i più piccoli, che nel bosco potranno giocare con i mucchi di foglie cadute e scoprire fate, gnomi e streghe scolpiti nel legno degli alberi. Ogni angolo del bosco nasconde una creatura intagliata, che farà capolino dai nodi degli alberi, dai mucchi di foglie e dall’alto dei rami. Aguzzate la vista!

Centovalli Express, il treno del foliage

foliage-treno-centovalli-min

Si parte da Domodossola e si arriva a Locarno. Il Centovalli Express è un trenino che attraversa oltre 50 km di vallate tra l’Italia e la Svizzera, immergendosi nei colori stupendi dell’autunno. Con ponti sospesi e gallerie scavate nella montagna, questo piccolo treno attraversa i più bei boschi dove godersi i colori accesi dell’autunno.

Per il 2022 il treno del Foliage riprenderà i suoi viaggi dal 15 ottobre al 6 novembre. Come sempre sarà possibile acquistare online il biglietto speciale – valido uno o due giorni – per salire a bordo del Treno del Foliage: un viaggio di a/r sull’intera linea, poco meno di due ore di viaggio per tratta, con la possibilità di effettuare una sola sosta intermedia (all’andata o al ritorno) per scoprire una delle località toccate dal tragitto ferroviario.

Costo del biglietto:

  • Sabato, domenica, festivi e prefestivi:
    • Adulti: 1a classe € 47 – 2a classe € 37
  • Altri giorni:
    • Adulti: 1a classe € 43 – 2a classe € 33
  • Bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni non compiuti pagano la metà; sotto i 6 anni viaggiano gratis se non occupano un posto a sedere

Il prezzo include la prenotazione del posto, l’eventuale sosta intermedia e l’eventuale supplemento per viaggiare a bordo dei treni panoramici.

Alpe Veglia (VB)

L’alpe Veglia, nel cuore della Val d’Ossola, e i boschi di larici che ricoprono le pendici della montagna sono il paradiso per gli amanti della natura e del foliage! Le camminate alla scoperta della zona partono poco dopo San Domenico, precisamente a Monte Campo, dove è possibile lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento (3 € la giornata). Una volta superato il torrente Cairasca ha inizio il sentiero vero e proprio.

Il percorso ad anello della lunghezza di 10 km è adatto a tutti e sale fino alla cappella del Groppallo, per poi proseguire fino alla piana del Veglia. Qui le fotografie si sprecano: dall’imponenza del monte Leone fino ai boschetti color dell’oro e al pittoresco ponticello di pietra sul torrente Ciamciavero.

Da qui si può scegliere se proseguire fino ai laghetti montani chiamati “delle Fate” e “delle Streghe”, raggiungibili in circa 30 minuti di camminata. Dai laghetti il sentiero riporta fino alla piana e poi di nuovo in discesa fino al parcheggio.

Per conoscere i migliori trekking da fare intorno a Milano leggi la nostra guida!

Torbiere del Sebino (BS)

Torbiere_del_Sebino

La riserva naturale delle Torbiere del Sebino, vicino al lago d’Iseo è un luogo protetto per la biodiversità della flora e la fauna che la abitano. A soli 40 minuti da Milano si viene catapultati in Irlanda, con passerelle sull’acqua dove si specchiano i colori autunnali degli alberi. Durante la passeggiata si possono incontrare facilmente conigli, cigni e uccelli acquatici tipici della zona. Il biglietto ha il costo simbolico di un euro.

Parco di Monza

Il Parco di Monza, che corre intorno alla bellissima Villa Reale, offre uno degli spettacoli di foliage più belli della Lombardia, grazie ai lunghi viali di ippocastani, ai tigli che si colorano di giallo e alle bellissime piante di Liquidambar, le cui foglie assumono colori incredibili, che virano dall’arancione al rosso scuro. Un’utilissima mappa permette ai visitatori del parco di trovare facilmente i punti più interessanti da vedere durante l’autunno, ovviamente armati di macchina fotografica!

Colli piacentini

Tra Piacenza e Bobbio in autunno esplodono i colori, immersi tra le colline coperte di viti. Un posto perfetto dove godere del foliage e scoprire i borghi e i castelli che punteggiano la zona. L’inizio di ottobre è il periodo perfetto in cui visitare la zona, facendo passeggiate in mezzo ai boschi di larici e ai vigneti tinti di rosso. Se scegliete di fare un’escursione in zona non potete assolutamente mancare una visita ai castelli di Torrechiara, Castell’Arquato e Vigoleno, oltre che a quel piccolo gioiello che è Piacenza!