Pubblicato in: Evergreen

Riaperture, 5 parchi da visitare nei dintorni di Milano

Beatrice CurtiBeatrice Curti 2 settimane fa
Villa-Carlotta-Tremezzo

Tornano ad aprire i parchi e i giardini della Lombardia. Già dal 4 maggio a Milano i parchi comunali sono tornati a ospitare famiglie e runners.
A partire dal 18 maggio anche le splendide aree verdi intorno alla città stanno tornando ad accogliere gli amanti della natura. Ecco 5 parchi nei dintorni di Milano dove andare a passeggiare o fare una gita fuori porta, incentivando anche la ripresa del turismo.

Ovviamente, passeggiate e visite ai parchi sono consentite solo a patto di rispettare le distanze di sicurezza, indossare la mascherina, non fare picnic e non usare le aree gioco attrezzate.

Se invece non volete allontanarvi troppo, qui trovate una guida ai parchi cittadini più belli, da quelli più conosciuti alle perle nascoste.

Villa Carlotta, Tremezzina (Co)

L’apertura dello splendido parco affacciato sul lago di Como e del museo che lo ospita è prevista per il 22 maggio.

Gli ingressi saranno contingentati, con tornelli che permetteranno il monitoraggio delle entrate. Sono garantite delle “fast track” per chi acquisterà il biglietto online.

Il parco e il museo hanno previsto tre diversi suggerimenti di percorso, dai 20 ai 90 minuti, tenendo conto anche delle persone con difficoltà motorie.

Sono stati organizzati anche dei punti ristoro con punti dove consumare il cibo da asporto.

Giardini Visconte, Guido Visconti (MI)

52 ettari di azienda agricola, dove a maggio si può ammirare una delle più grandi fioriture di peonie della Lombardia: 3 ettari fioriti che tornano finalmente ad accogliere i visitatori del parco.

Lo splendido parco fiorito, oltre alle peonie sono presenti anche 1200 arbusti di rose, è 30 minuti da Milano e con il biglietto d’ingresso (10 €) verranno regalate 3 peonie.

Il parco è aperto il sabato e la domenica dalle 9 alle 18.30. Sono obbligatori guanti e mascherine oltre all’obbligo del distanziamento sociale.

Villa Reale di Monza

Il grandissimo parco della Villa Reale di Monza ha aperto al pubblico per tre giorni di “stress test”, chiudendo per il weekend. Il sindaco del capoluogo brianzolo deciderà in base al comportamento dei cittadini se mantenere o meno il parco aperto anche nelle prossime settimane.

L’apertura ha avuto un enorme successo, con runner e sportivi in fila per entrare mercoledì 13 maggio, primo giorno di prova per gli splendidi giardini del palazzo reale.

Isole Borromee, Lago Maggiore (VB)

Isola Bella, Isola Madre e Rocca d’Angera ritornano a mostrare la loro infinita bellezza a partire dal 18 maggio. 

Le tre isole del Lago Maggiore hanno annunciato la riapertura al pubblico delle aree verdi e dei musei, assicurando tutte le misure di sicurezza.
Gli ingressi saranno contingentati, i biglietti acquistabili online o in loco, evitando le code tramite l’app Ufirst, utilizzata anche da molti supermercati. 

Torneranno anche i caratteristici negozi presenti sull’Isola Bella, mentre sull’Isola Madre sarà possibile ammirare le fioriture esotiche delle piante presenti nei giardini.

Sulle isole sono stati ampliati i servizi di caffetteria, con l’obiettivo di evitare assembramenti. Il servizio in ogni caso sarà solo da asporto.

Villa Litta, Lainate (MI)

Il bellissimo parco di Villa Litta a Lainate è aperto dal 4 maggio. Tre ettari di giardino all’italiana, con fontane, statue e una galleria naturale composta da 300 carpini. All’interno del parco è anche presente un suggestivo “teatro di verzura”, una composizione botanica ispirata alle forme del teatro greco, destinata a concerti e spettacoli teatrali.

Le misure di sicurezza da rispettare sono le stesse degli altri luoghi: mascherina obbligatoria, ingressi contingentati e divieto di assembramenti.

Gli interni della villa non sono ancora aperti al pubblico, purtroppo.

Parco delle Groane, Milano, Monza Brianza, Como

Dal 4 maggio la grande area verde (8300 ettari) a ovest di Milano torna a ospitare ciclisti, runner e sportivi.
Il parco si trova sul territorio di diversi comuni, che hanno unito le forze per permettere ai cittadini di utilizzare le piste ciclabili e i sentieri in maniera sicura.

Obbligatoria come sempre la mascherina, oltre a percorsi a senso unico per ciclisti e cavalieri, per evitare il più possibile assembramenti.

Il parco ha reso disponibile anche una app che mostra i percorsi tematici interni, oltre a info sulle diverse aree.