Pubblicato in: Sport

33° giornata di serie A: calendario e probabili formazioni

calcio-milano

Bene, anche il mondo del calcio, ha aspettato e ora è pronto a ripartire. L’ultima partita a San Siro (a porte chiuse) è stata Milan-Genoa 1-2 l’8 marzo. E pochi giorni dopo, cioè l’11 di marzo, tutta Italia diventava “Zona Rossa”.

Il calcio è tornato a riempire le nostre giornate. Come ben sapete, per quest’anno gli Europei non ci saranno, quindi la serie A spezzata ci farà da compagnia  per questa estate. Il campionato finirà, infatti, il 3 agosto.

Se non siete fan del calcio, ma di altri sport, ecco un elenco imperdibile dello #spiegoneweekend!

Calendario Serie A: cambio orario delle partite

Potrebbe esserci, a breve, forse già in questa giornata n cambio di orario delle partite. La Lega Serie
A e le emittenti televisive sono scontente di un orario poco appetibile per il pubblico. Se lo slittamento delle sfide delle 21.45 e delle 19.30 non crea problemi (si tratterebbe di anticipare di mezz’ora o un quarto d’ora prima), ben diversa è la situazione del primo pomeriggio. In questo caso l’AIC pone un divieto netto. Si attendono aggiornamenti in proposito.

Prossima giornata serie A:  33° giornata

Martedì 14 luglio – giovedì 16  luglio

  • Atalanta-Brescia – 21.45

mercoledì 15 luglio 

  • Bologna-Napoli – 19.30
  • Sampdoria-Cagliari – 19.30
  • Milan-Parma – 19.30
  • Lecce-Fiorentina – 21.45
  • Roma-Verona – 21.45
  • Udinese-Lazio – 21.45
  • Sassuolo-Juventus – 21.45

giovedì 16 luglio

  • Torino-Genoa – 19.30
  • SPAL-Inter – 21.45

Partite serie A oggi

Il derby lombardo di stasera fra Atalanta e Brescia è molto più di uno scontro storico (vedi la storia della sfida lombarda). Facendo mente locale con quel che è accaduto qualche mese fa è la partita simbolo di una rinascita e la fine di un incubo. Almeno per ora. Se è vero che a breve, anche in Lombardia,  si tornerà a una vita pubblica normale, la sfida del Gewiss Stadium rappresenta l’inizio di una fase di parziale serenità. Ma in classifica la situazione non rispecchia i valori umani. La Dea è in volo verso il secondo anno di qualificazione Champions ottenuta sul campo e potrebbe stasera ritrovarsi al secondo posto. La Leonessa, di contro, è sempre più diretta verso l’abisso della retrocessione.

Atalanta – Brescia: TV – streaming – probabili formazioni

Gasperini valuta il solito turnover di alcuni giocatori. Così mentre Muriel non è a disposizione per una botta alla testa, Malinovskyi si gioca un posto con Gomez. Altrettanto per Pasalic che si alternerà a Freuler.

Nel Brescia restano confermati quelli che sono gli undici titolari attuali. Infatti Balotelli ormai non rientra più nei piani e in difesa mancano da parecchio tempo Bisoli e Cistana.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Pasalic, Gosens; Malinovskyi, Ilicic; Zapata.

Brescia (4-3-1-2): Andrenacci; Sabelli, Chancellor, Papetti, Mateju; Bjarnason, Tonali, Dessena; Zmrhal; Torregrossa, Al. Donnarumma.

Sfida trasmessa alle 21.45 da Sky Sport e Sky Sport Serie A, in streaming su Skygo e NOWTV.

Partite serie A domani

Nel turno del tardi pomeriggio di domani le motivazioni europee sono quelle più prevalenti. I rossoneri di Pioli possono, allungando la striscia di buoni risultati,  mettere pressione alla Roma, che la sera incontrerà l’ostico Verona di Juric. Di contro il Bologna dovesse mai battere il Napoli si riaprirebbe clamorosamente una posizione europea, vicino al Sassuolo. Quest’ultimo incrocia la Juventus che ancora non ha chiuso il discorso scudetto, nonostante la debacle della Lazio sia ormai un dato di fatto. I biancocelesti andranno a Udine, campo complicato per lo stato di forma della seconda o terza in classifica.

In zona salvezza la Sampdoria contro il Cagliari può quasi festeggiare la salvezza e idem la Fiorentina contro il Lecce. Salentini all’ultima spiaggia al pari del Genoa.

Bologna-Napoli: TV-streaming-probabili formazioni

I rossoblu recuperano Poli e Santander, ma perdono Schouten e Bani. Denswil sarà centrale e davanti Skov Olsen darà respiro a Orsolini. Nel Napoli possibile ritorno di Manolas al centro, mentre Fabian Ruiz, Elmas e Allan si giocano un posto. Davanti incertezza per tutti: Milik-Mertens-Insigne-Politano-Callejon-Lozano.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Svanberg, Medel; Skov Olsen, Soriano, Sansone; Barrow.

Napoli (4-3-3): Ospina, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Mertens/Milik, Insigne.

La sfida sarà trasmessa da DAZN sia via TV che APP streaming.

Milan-Parma: TV-streaming-probabili formazioni

Formazione tipo per Pioli che potrebbe optare a destra per un avvicendamento Calabria-Conti e per un turno di riposo di Rebic a favore di Leao. Chance per Bonaventura al posto di Paquetà.

Nel Parma che ha ritrovato il goal di Inglese, mancheranno l’ex Kucka e Scozzarella. Torna Cornelius accompagnato da Kulusevski e Gervinho, mentre rischiano Darmian e Hernani.

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, T. Hernandez; Kessiè, Bennacer;Bonaventura, Calhanoglu, Rebic/Leao; Ibrahimovic.

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Brugman, Hernani, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.

La sfida del Meazza sarà trasmessa da Sky Sport Serie A e Sky Calcio 2 HD e in streaming su Skygo e NOW TV.

Sampdoria-Cagliari: TV-streaming-probabili formazioni

Ranieri ha ritrovato Quagliarella, ma ha perso Ramirez. Per il resto ritrova Jankto !

Nei sardi quasi sicuro l’utilizzo di Ceppitelli e Klavan (dopo lunga assenza). A centrocampo non ci sarà Nainggolan e al suo posto Ionita. Davanti Joao Pedro – Simeone.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Augello; Thorsby, Jankto, Ekdal, Linetty; Quagliarella, Gabbiadini.

Cagliari (3-5-2): Olsen; Pisacane, Ceppitelli Klavan; Mattiello, Nandez, Ionita, Rog, Lykogiannis; João Pedro, Simeone.

Sfida delle 19.30 trasmessa da Sky Sport Serie A e Sky Calcio 3 HD, in streaming su Skygo e NOW TV.

Sassuolo-Juventus: TV-streaming-probabili formazioni

I neroverdi stanno bene e propongono la consueta formazione titolare con il ritorno di Caputo punta centrale e Berardi a destra. In difesa senza Romagna ancora spazio Chiriches, mentre a centrocampo torna capitan Magnanelli.

Nella Juventus non c’è Cuadrado per squalifica e allora dentro Danilo. Rugani titolare al posto di Bonucci, mentre a centrocampo conferme per Rabiot, Pjanic e Bentancur. Davanti torna Douglas Costa con Dybala e Ronaldo.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Müldür, Magnani, Chiriches, Rogerio; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Rugani, De Ligt, Alex Sandro, Bentancur, Pjanic, Rabiot, Douglas Costa, Ronaldo, Dybala.

La sfida decisiva per la corsa scudetto sarà su Sky Sport Serie A, Sky Sport Uno e Sky Calcio 2 HD, in streaming su Skygo e NOW TV.

Lecce-Fiorentina: TV-streaming-probabili formazioni

Il Lecce alla disperata ricerca di punti si ritrova senza mezza difesa: Calderoni, Meccariello e Rossettini fuori. Quasi sicuro il modulo meno coperto con Mancosu ad agire dietro a Saponara e Babacar, ma con Barak pronto a inserirsi.

Nella Fiorentina dubbi Lirola e Milenkovic, mentre resta ferma l’idea di Chiesa e Ribery dietro a Cutrone.

Lecce (3-4-1-2): Gabriel;Rispoli, Lucioni, Paz; Donati, Petriccione, Tachtsidis,Barak, Mancosu, Saponara; Babacar.

Fiorentina (3-4-3): Dragowski; Lirola, Ger. Pezzella, Milenkovic, Igor; Castrovilli, Pulgar Dalbert; Chiesa, , Ribery, Cutrone.

La sfida del Franchi è trasmessa da DAZN in TV e streaming.

Roma-Hellas Verona: TV-streaming – probabili formazioni

I giallorossi sapranno cosa avrà fatto il Milan e possono nuovamente allontanarlo. La squadra arriva da due vittorie consecutive e sta ritrovando la forma. Possibilità da titolare ancora per Carles Perez e sulla fascia difensiva per Ibanez. Per il resto molti dubbi da Kolarov a Pellegrini, passando per Veretout.

Recuperato Pessina Juric ha pochi dubbi sulla formazione base e mancano solo Pazzini e Borini fra i subentranti di lusso.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Ibanez, Mancini, Cristante, Zappacosta; Pellegrini, Veretout, Kolarov; Carles Perez, , Mkhitaryan; Dzeko.

Hellas Verona (4-3-2-1): Silvestri; Rrhamani, Günter, Kumbulla; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic, Pessina, Zaccagni; Di Carmine.

La sfida delle 21.45 sarà trasmessa sui canali Sky Calcio 4 HD e in streaming su Skygo e NOW TV.

Udinese -Lazio: TV-streaming – probabili formazioni

Nella sfida di Udine che potrebbe per i padroni di casa rappresentare la salvezza e per i laziali l’ultima speranza scudetto le due formazioni si presentano con quasi tutti i titolari.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Jajalo, Fofana, Sema; Lasagna, Okaka.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Milinkovic Savic, Luis Alberto, Jony; Caicedo, Immobile.

La sfida del Friuli sarà in onda su Sky Calcio 3 HD e in streaming su Skygo e NOW TV.

Torino-Genoa: TV-streaming – probabili formazioni

In aggiornamento

SPAL-Inter: TV-streaming – probabili formazioni

Prossimo turno serie A:  34° giornata

Brescia-SPAL
Cagliari-Sassuolo
Fiorentina-Torino
Genoa-Lecce
Juventus-Lazio
Milan-Bologna
Napoli-Udinese
Parma-Sampdoria
Roma-Inter
Verona-Atalanta

Serie A 34°giornata

Sabato 18 – domenica 19 luglio

Brescia-SPAL
Cagliari-Sassuolo
Fiorentina-Torino
Genoa-Lecce
Juventus-Lazio
Milan-Bologna
Napoli-Udinese
Parma-Sampdoria
Roma-Inter
Verona-Atalanta

Serie A 35° giornata

Martedì 21- mercoledì 22 luglio

Atalanta-Bologna
Inter-Fiorentina
Lazio-Cagliari
Lecce-Brescia
Parma-Napoli
Sampdoria-Genoa
Sassuolo-Milan
SPAL-Roma
Torino- Verona
Udinese-Juventus

Serie A 36° giornata

Sabato 25 – domenica 26 luglio

Bologna-Lecce
Brescia-Parma
Cagliari-Udinese
Genoa-Inter
Juventus-Sampdoria
Milan-Atalanta
Napoli-Sassuolo
Roma-Fiorentina
SPAL-Torino
Verona-Lazio

Serie A 37° giornata

Martedì 28 – mercoledì 29 luglio

Cagliari-Juventus
Fiorentina-Bologna
Inter-Napoli
Lazio-Brescia
Parma-Atalanta
Sampdoria-Milan
Sassuolo-Genoa
Torino-Roma
Udinese-Lecce
Verona-SPAL

Serie A 38° giornata

Sabato 1 – domenica 2 agosto

Atalanta-Inter
Bologna-Torino
Brescia-Sampdoria
Genoa-Verona
Juventus-Roma
Lecce-Parma
Milan-Cagliari
Napoli-Lazio
Sassuolo-Udinese
SPAL-Fiorentina

Serie A: partite e highlights in chiaro

L’idea del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora mettere in chiaro un match di Serie A o due di Serie A è saltato! Le altre partite saranno sempre suddivise fra Sky e DAZN.

Però gli highlights  non devono rispettare la scadenza e Rai 2 potrà trasmetterle subito dopo la fine dei match delle 17.15 (solo) e 19.30 (43 delle 124 totali). Queste saranno in onda già alle 21.30

Nei serali spetterà a Mediaset, dopo le 23.30 le gare del pomeriggio e sera, e dopo le 23.45 quelli delle gare serali.

Serie A: i nuovi criteri per le partite

Ma le cose non saranno per ora, come prima. Il protocollo che il Comitato Tecnico Scientifico e il Governo hanno avvallato prevede regole molto severe.

Arrivo delle squadre

Le squadre arriveranno allo stadio separate. Non ci sarà nessuna ricognizione di campo e ne scambio di chiacchiere o saluti con gli avversari.

Ingressi separati in campo e pure nell’uscita dal campo verso gli spogliatoi.

Spogliatoi

Gli spogliatoi verranno divisi fra sezione titolari e quella delle riserve. Non si potranno lasciare maglie o altri oggetti. Quando usciranno i giocatori, una volta sanificati, nessuno potrà più rientrare.

La partita

In campo, come già accade in Germania, i giocatori avranno i loro scontri di gioco, ma in caso di goal devono sfiorarsi poco o per nulla.

Le proteste verso gli arbitri verranno fatte a distanza.

In panchina

La prima cosa sarà che negli stadi non ci saranno tifosi. Tutte le partite saranno a porte chiuse. Al massimo potranno esserci fra addetti, giornalisti e altri collaboratori 300 persone. Compresi i gruppi squadra e massimo 60. I non titolari potranno decidere se stare in panchina a distanza e con maschera o andare in tribuna. Ognuno avrà la propria bottiglietta d’acqua e non si potranno scambiare o passare. Lo staff avrà mascherina e guanti.

Per ora è stata introdotta la regola ufficiale delle 5 sostituzioni durante la partita, da effettuare in tre tranche.

Serie A: protocollo positivo prima della partita

Stabilito anche il famoso protocollo del caso positivo prima dell’inizio di una partita. La quarantena light è la linea accettata dalle autorità e dal CTS. Quindi il giocatore in positivo resta subito in quarantena. Si effettuano dei test rapidi sui giocatori di squadra. I negativi possono giocare e poi a seguire subito ritiro, come previsto dal protocollo indicato qui sotto.

Serie A: il protocollo in allenamento e in caso di giocatore positivo

In caso di positivo durante la settimana o dopo la partita, il protocollo è molto preciso. Quarantena del giocatore, con susseguenti test sierologici e tamponi. Ritiro obbligatorio della squadra, che però potrà continuare ad allenarsi.

La squadrà verrà spostata in tota in un altro luogo, dove il medico Sociale potrà effettuare tamponi ogni due giorni e test sierologici ogni 10 giorni.

In allenamento, per ora, lo staff tecnico e l’allenatore mantengono i due metri di distanza dalla squadra. I giocatori fra loro no. Ciascuno dopo l’allenamento può farsi la doccia rispettando le distanze. I giocatori o i singoli componenti dello staff devono tornare a casa senza autisti. 

Anche le sale di massaggi, palestra o altro, che la prima settimana non sono state usate, prevedono ingressi scaglionati e programmazione. Uso di oggetti monouso (asciugamani o copri-lettini) e sanificazione di tutte le macchine.

I giocatori che arrivano dal’estero o zone a rischio, vengono messi sotto controllo con tamponi e test. Mentre nel caso in cui un giocatore debba andare all’estero per controlli, l’unico che lo accompagnerà sarà il Medico Sociale o un suo delegato.

Ricordiamo che nei campi di allenamento ci sarà sempre un presidio per misurare la temperatura corporea e un saturimetro. 

Se oltre allo sport cercate idee o attività per questo fine settimana ecco il nostro speciale spiegone weekend.