Pubblicato in: Sport

Come stanno andando le milanesi in Serie A

News Partner 3 settimane fa
san-siro-inter-milan-min

Il campionato 2022/23 è iniziato in anticipo rispetto al solito e tra poco ci sarà la lunga pausa invernale e il campionato riaprirà i battenti a Gennaio, con l’anno nuovo.

Gli ultimi due scudetti sono stati portati entrambi a Milano ed è terminato il dominio della Juventus che durava da anni. Rispettivamente prima l’Inter di Conte e poi i ragazzi di Pioli sono riusciti a trionfare e riportare lo scudetto a Milano che mancava da dieci anni.

Quest’anno il campionato è ancora tutto da scoprire e anche i bookmakers stanno facendo i loro pronostici, consultabili tramite portali come Casinoonlinesoldiveri.it. Nei prossimi paragrafi andremo a vedere e analizzare insieme come stanno andando le due squadre di Milano in questa prima parte di stagione.

Inter in ripresa ma con le big…

Dopo un inizio a rilento la squadra guidata da Simone Inzaghi si trova in settima posizione. Nelle prime tredici giornate di campionato i neroazzurri hanno totalizzato ventiquattro punti.

Tante polemiche, risultati negativi e critiche alla squadra sembravano esserci i presupposti per una stagione negativa. Ad oggi, invece l’Inter sembra una squadra rinata e che potrebbe ancora lottare per vincere il campionato, nonostante parta con undici punti di svantaggio dal Napoli.

La svolta emotiva per l’Inter è arrivata in Champions League. La vittoria a San Siro contro il Barcellona e il pareggio della settimana dopo hanno sicuramente galvanizzato tutto l’ambiente.

Prima del k.o. di Torino contro la Juve, i nerazzurri avevano vinto quattro partite di fila, guadagnando posizioni importanti in classifica. Guidati dai goal di Lautaro e dalle sontuose prestazioni di Barella, i ragazzi di Inzaghi sembrano aver trovato smalto e sono pronti a lottare fino alla fine.

Il doppio impegno rimasto tra campionato e Champions League è sicuramente stancante, ma può dare a tutto l’ambiente una spinta in più per migliorarsi e provare a vincere lo scudetto.

La sconfitta con la Juve ha comunque mostrato nuovamente quello che è stato fino ad ora il punto debole in campionato, le sfide contro le big: 4 partite e 4 sconfitte, per provare ad assaltare il primato del Napoli servirà svoltare da questo punto di vista nella seconda parte di stagione.

Il Milan per provare a ripetersi

Dopo anni deludenti e di posizionamenti bassi in campionato, il Milan è finalmente tornato nelle posizioni che più gli competono. La vittoria dello scudetto sembrava ormai essere un’utopia, ma l’anno scorso i ragazzi di Pioli sono riusciti a compiere quella che sembrava essere un’impresa.

Quest’anno, dopo tredici giornate il Milan si trova in seconda posizione a 29 punti, solamente sei punti dal Napoli capolista.

Nell’ultimo mese ci sono stati diversi infortuni di pedine importanti che hanno rallentato i rossoneri per la corsa allo scudetto, ma è ancora tutto in gioco. Uno su tutti è il portiere Maignan, arrivato in punta di piedi per sostituire Donnarumma, si è subito conquistato la porta del Milan e l’amore dei tifosi. Il suo infortunio ha sicuramente privato la squadra di un elemento fondamentale.

Il portiere francese tornerà con l’anno nuovo; ma da inizio stagione hanno dovuto saltare alcune partite titolari inamovibili come Theo Hernandez, Giroud o Tomori. Nonostante tutti questi imprevisti, la prima parte della stagione rossonera si può considerare positiva sia in Italia che in Europa, dove ha passato i gironi di Champions League da seconda testa di serie.

Rispetto all’Inter c’è sicuramente un maggiore entusiasmo sia da parte della società che da parte dei tifosi. Un gruppo così coeso e un allenatore così tanto amato e osannato non si vedevano da anni in casa Milan. Proprio per questo motivo ci aspettiamo grandi cose e speriamo che per il terzo anno consecutivo lo scudetto possa restare a Milano.