Pubblicato in: News

Giochi da quarantena: i migliori passatempi per adulti e bambini diventano virali

Smartphone-mani

Siamo in quarantena. Noi che non abbiamo mai visto la guerra, a differenza dei nostri genitori più anziani e dei nonni, stiamo condividendo una situazione storica. Per la prima volta, a nostra memoria, l’Italia e altri Paesi europei sono stati costretti a bloccare gli spostamenti dei cittadini per il bene di tutti.

Anche il nostro network Italia Weekend vi invita a rispettare le 3 regole (dure ma necessarie) fissate dai decreti governativi per fermare i contagi da Covid-19, la patologia respiratoria causata dal nuovo coronavirus che ha portato quasi al collasso il sistema sanitario lombardo per l’altissimo numero di ricoverati in terapia intensiva.
Tutti i luoghi di aggregazione e svago, dai bar alle palestre, sono chiusi sull’intero territorio nazionale, ad eccezione di farmacie, supermercati e servizi essenziali (qui l’elenco completo).

Per alleggerire queste giornate abbiamo raccolto qui sotto “il meglio di internet” e i nostri articoli con tutte le idee su cosa fare a casa durante la quarantena.

Quando si può uscire di casa

Si può uscire di casa, in sostanza, soltanto in tre casi essenziali: esigenze di lavoro, motivi di salute o stato di necessità) e compilando il modulo di autocertificazione. Dal governo in questi giorni è arrivato un chiarimento specifico in merito alla corsa individuale all’aperto (jogging o running) che resta possibile rispettando la distanza minima di un metro da ogni altra persona, nonché evitando gli assembramenti con il massimo rigore, anche all’aperto. Ne ha riparlato oggi in conferenza stampa il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, facendo l’esempio (estremo) di una “corsa nei campi”. Tuttavia negli ultimi giorni diversi sindaci (tra cui Milano, Roma e Palermo) hanno chiuso parchi e ville comunali come misura preventiva.

E così, confinati in casa con il coniuge, il convivente, mamma, papà o da soli, cerchiamo di affrontare al meglio una situazione nuova. Chi può lavora, tra mille preoccupazioni per il futuro: computer, tavolo e via. Chi non può fa le pulizie di primavera anticipate e ne approfitta per lunghe telefonate con amici e parenti “reclusi” in altre abitazioni o per salutare i vicini da un balcone all’altro.

Passatempi virali: quando le catene Whatsapp intrattengono davvero

Siamo abituati a pensare le Catene di S. Antonio come noiosi muri di testo inviati da nonne e zie alle prese con i primi rudimenti del web.
Da anni, prima via email e ora via chat, i messaggi virali circolano indisturbati sui nostri dispositivi. Con la quarantena qualcosa però sembra essere cambiato. Ovviamente non mancano testi e audio fake sulla situazione legata al Coronavirus, ma da qualche settimana stanno circolando giochi, iniziative benefiche, musica e divertenti passatempi.

  • L’audio 8D firmato Pentatonix: indossate le cuffie e lasciatevi trasportare dalla musica. L’audio sta circolando in questi giorni su Whatsapp come augurio di speranza e momento di sollievo dalla tensione di questo periodo.
    Si tratta di Halleluja, la famosa canzone di Leonard Cohen, qui incisa dal gruppo vocale Pentatonix con la tecnologia 8D. Se siete curiosi di ascoltarla l’abbiamo condivisa sulla nostra pagina Facebook.
  • Gli animali in casa vostra: testo che sta girando da alcuni giorni sui social e sulle chat; si tratta di una lista di animali da cercare su Google tramite il proprio smartphone, selezionare l’opzione “visualizza in 3D” e dando il consenso per l’utilizzo della fotocamera potrete trovare l’animale in questione direttamente in casa vostra! Un passatempo divertente soprattutto per i bambini.
    La lista di animali disponibili è la seguente: Leone, Tigre, Leopardo, Squalo, Riccio, Anatra, Pinguino, Lupo, Lofiformi, Capra, Rottweiler, Serpente, Aquila, Orso, Alligatore, Cavallo, Shetland pony, Pappagallo, Carlino, Tartaruga, Gatto, Polpo comune, Cane.
  • Indovina il film: un’altra catena molto divertente per gli amanti del cinema. Si tratta di 40 film, “riassunti” tramite delle emoji. La sfida è a chi ne indovina di più nel minor tempo possibile. Mettetevi alla prova!
  • Giochi di gruppo in chat: se i vostri amici o la vostra famiglia sono lontani e avete una chat di gruppo esistono moltissimi giochi che potete fare a distanza via chat! C’è Game of Names, dove ogni giocatore deve scrivere un nome di persona che inizi con la lettera finale dell’ultimo nome scritto. Se per esempio un giocatore scrive “Luca” il prossimo dovrà scrivere un nome che inizi con la lettera A. C’è il gioco degli Stati, dove ogni giocatore deve scrivere il nome di uno stato che inizi con la lettera estratta a sorte, oppure il gioco dei titoli, dove i partecipanti devono trovare il titolo di un libro, un film o uno show televisivo che inizi con l’ultima lettera del titolo precedente.
    Una variante dei classici giochi che si fanno durante i lunghi viaggi in auto!

Intrattenimento sui social

#uniticontroilvirus – Mentre vi scriviamo, conta oltre 412 mila iscritti. Le regole da sottoscrivere per l’iscrizione: fiducia e rispetto della privacy, gentilezza e cortesia. “Noi restiamo in servizio per voi, state a casa!” è il grido dei numerosi operatori sanitari: pubblicano selfie in camice e mascherina dai reparti e ricevono in cambio un’ondata d’affetto virtuale che finirà probabilmente nei manuali di sociologia dei media. Migliaia di persone da tutta Italia lasciano una “reaction” positiva e spesso anche un commento solidale: un gesto per unire il Paese (come i flashmob e gli applausi dai balconi) e alleviare la solitudine della quarantena.

Flash mob Italy – Applaudiamo l’Italia – Al momento conta quasi mezzo milione di iscritti. Creato il 12 marzo, ha promosso l’iniziativa di applaudire dal balcone sabato a mezzogiorno, che ha dato sfogo e conforto a migliaia di persone. Le regole imbastite dagli admin, in questo caso, menzionano anche l’assenza di promozioni, spam, attività di incitamento all’odio e bullismo. Molti pubblicano le foto degli arcobaleni disegnati assieme ai bambini con gli slogan “Andrà tutto bene” e “Noi restiamo a casa”. Oggi il “flashmob delle 18” (queste iniziative stanno creando una sorta di “palinsesto della quarantena”) proponeva “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano, domani

Le bimbe di Conte. Care nostre amate lettrici, sappiamo che siete in maggioranza e ne andiamo fieri. E allora perché perdervi i meme sul premier più sexy degli ultimi 70 anni? Non a caso, la pagina ha giù superato 43 mila fan in poche ore. Dallo spassoso meme “Il decreto – La serie che ha appassionato gli italiani” a “Giuseppi” in versione Resident Evil, ridere è il vero antidoto ai tempi più duri.
La pagina è presente anche su Instagram.

Molti fumettisti, costretti ad annullare firmacopie e lanci di nuovi lavori, si sono reinventati cronachisti.  Leo Ortolani, il padre di Ratman, Venerdì 12 e altri divertentissimi lavori, condivide quotidianamente le giornate di quarantena in compagnia di un Coronavirus sospettoso di essere a sua volta contagiato.
Hanno declinato la situazione difficile anche Zerocalcare, con brevi video animati su Instagram dove racconta ansie e problemi di una Rebibbia in quarantena; Natangelo invece colpisce con la sua tagliente satira politica le reazioni dei diversi schieramenti al virus.
E sono solo alcuni della lunga schiera di artisti del fumetto che stanno raccontando la loro quotidianità sui social.

Per i più giovani la principale forma di condivisione e intrattenimento in questo periodo si chiama Tik Tok. Recentemente approdata in Italia, la piattaforma di condivisione video cinese è diventata il punto di riferimento per molti, principalmente adolescenti.
I video condivisi sono creativi e divertenti, molto spesso realizzati in casa e di spirito virale. Molto spesso infatti si tratta di challenges, sfide lanciate da un singolo utente che in breve tempo fanno il giro del mondo, coinvolgendo in prove (soprattutto di danza) milioni di utenti in tutto il mondo.

In questo video sono riprodotte le challenges di Tik Tok più virali del 2020, un buon modo per prendere spunto e allo stesso tempo rimanere allenati!

 

Internet per aiutare e imparare

Aiutiamo la Scuola – Un portale per aiutare i docenti a organizzare lezioni a distanza: un network volontario di esperti digitali (creativi, programmatori e consulenti) offrirà aiuto gratis ai professori che, tramite il portale, esporranno problemi da risolvere. Come gestire la didattica via computer? Quali sono i software più efficaci? Le strategie per coinvolgere gli studenti?

Rinascita Digitale – “Formazione gratuita per ripensare il futuro”: fino al 3 aprile (data in cui, al momento, è prevista la fine delle misure straordinarie di “distanziamento sociale”) una maratona online no stop di corsi a tema sviluppo d’impresa, smart working, comunicazione digitale e marketing.

Meditazione online e assistenza psicologica

Diversi centri di cultura orientale e meditativa si sono organizzati online con dirette Facebook (come quelle della pagina Thonla Sonam e di MoviMente) per ovviare alla necessaria chiusura di tutti i consueti spazi di aggregazione. Altra iniziativa in questo ambito è il percorso online “12 minuti per te” di My Life Design Community.

Vi ricordiamo inoltre che è stato attivato un servizio gratuito di consulenza psicologica dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia.

Ultime notizie coronavirus e quarantena

Continuate a seguirci (anche tramite la pagina Facebook e il profilo Instagram) e all’ingresso nella nostra home iscrivetevi alle notifiche push inviate al vostro smartphone (con parsimonia!) per leggere subito i nostri migliori articoli e restare sempre aggiornati!

Tutti gli eventi culturali in streaming: concerti, teatri e fumetti

Foto in evidenza adattata dal gruppo Facebook “Le bimbe di Conte”