Pubblicato in: Viaggi

Carnevale in Italia: dalla battaglia delle arance di Ivrea alle maschere di Venezia, la nostra guida

CARNEVALE italia

Largo a carri allegorici, balli in maschera, coriandoli, risate e divertimento! Carnevale sta per entrare nel vivo con le tradizioni carnevalesche più belle, la maestria degli artigiani della cartapesta, le maschere più divertenti e quelle più sofisticate, le sfilate in costume e i tanti usi e costumi popolari che animano questa festa tanto sentita da grandi e piccini.

Carnevale 2019, date

Ma quando sarà Carnevale 2019? Riti e feste iniziano già a fine gennaio e proseguiranno quest’anno fino a circa metà febbraio. Il 28 febbraio sarà Giovedì Grasso, la domenica principale del Carnevale è il 3 marzo per poi arrivare al 5 marzo, Martedì Grasso, che porrà fine ai festeggiamenti per prepararsi al mercoledì delle Ceneri, 6 marzo e inizio della Quaresima. Eccezion fatta, naturalmente, per il Carnevale Ambrosiano: a Milano il giorno clou sarà il 9 marzo con il Sabato Grasso.

Avete voglia di partire e divertirvi? Ecco per voi una guida al Carnevale in Italia: tutte le date e gli eventi da non perdere nei Carnevali più belli da nord a sud.

Carnevale di Venezia – Veneto

Dal 16 febbraio al 5 marzo 2019
Tra i più celebri e suggestivi il Carnevale di Venezia merita un posto importante. Tanti gli eventi, dal pattinaggio sul ghiaccio alla festa veneziana sull’acqua (il 17 febbraio), senza dimenticare il concorso per la maschera più bella (finale il 3 marzo) e il corteo e festa delle Marie. E poi musica dal vivo, dj set, la Festa delle Marie, e naturalmente il volo dell’Angelo del Carnevale domenica 24 febbraio. Appuntamenti anche a Burano, Mestre e Marghera.

Per consultare il programma: www.carnevale.venezia.it

Carnevale storico di Ivrea – Piemonte

Dal 6 gennaio al 5 marzo 2019

Cortei, tradizioni e rievocazioni d’epoca sono protagonisti allo Storico Carnevale di Ivrea Qui l’evento più spettacolare è senza dubbio la famosa Battaglia delle arance, che si tiene in tre giornate, da domenica 3 a martedì 5 febbraio. Rievoca la ribellione popolare (gli arancieri a piedi) alla tirannia (gli arancieri sui carri), in un episodio che trae le sue radici dal Medioevo. Per tre pomeriggi (da domenica a Martedì Grasso) le squadre a piedi, senza alcuna protezione, combattono contro gli aranceri sui carri, protetti da caschi di cuoio (“maschere”).

Per ulteriori informazioni e programma: www.storicocarnevaleivrea.it

 

 

carnevale 2018 in italia

Carnevale di Crema – Lombardia

17-24 febbraio; 3-10 marzo 2019
Gruppi folkloristici, clown e artisti di strada animano il centro storico della città lombarda. Il Carnevale Cremasco inizia domenica 17 gennaio con il Gran Galà di presentazione (14.30) mentre nelle domeniche successive sarà di scena il corso mascherato con i carri allegorici. E in piazza Duomo si scoprono prodotti tipici e creazioni artigianali nei mercatini di Carnevale (dalle 9 alle 19).
Per ulteriori informazioni e programma: www.carnevaledicrema.it

Carnevale di Cento – Emilia Romagna

10-17-24 febbraio; 3-10 marzo 2019
E’ il primo Carnevale del mondo ad essersi gemellato con quello di Rio de Janeiro in Brasile, tanto da aver sfilato anche nel mitico Sambodromo. Protagonisti la cartapesta, le maschere e gruppi in costume che daranno spettacolo su corso Guercino e l’omonima piazza. Tra gli ospiti più attesi dell’edizione 2019 Irama il 17 febbraio.
Per ulteriori informazioni: www.carnevalecento.com

carnevale 2018 in italia

Carnevale di Viareggio – Toscana

9, 17, 23 febbraio; 3, 5 marzo 2019
Risale al 1873 la prima sfilata delle carrozze addobbate a festa lungo la Via Regia.  Oggi sfilano sui carri di cartapesta dei grandi corsi mascherati la satira politica e il costume italiano. In programma corsi mascherati, spettacli pirotecnici, eventi rionali e grandi veglioni. Martedì 5 marzo proclamazione dei vincitori e spettacolo pirotecnico.
Per ulteriori informazioni e per il programma: viareggio.ilcarnevale.com

Carnevale di Fano – Marche

17, 24 febbraio; 3 marzo 2019
Sono del 1347 le prime testimonianze che raccontano di festeggiamenti dall’atmosfera carnevalesca a Fano. Mentre dagli anni ’50 la maschera tipica del Carnevale di Fano è El Vulon, detto comunemente El Pup, il Pupo. Non è altro che la caricatura dei personaggi in vista del momento, in perfetto stile carnevalesco. Da non perdere il Getto, ovvero il lancio di dolciumi, caramelle e cioccolatini che piovono dai carri allegorici durante le sfilate.In programma nelle giornate clou del Carnevale di Fano i grandi corsi mascherati, i mercati del Vulòn, il carnevale dei bambini e delle bambine, laboratori e altri eventi.

Per ulteriori informazioni e programma: www.carnevaledifano.com

carnevale 2018 in italia

Carnevale di Putignano – Puglia

17, 24 febbraio; 3, 5 marzo 2019
E’ uno dei più antichi d’Europa e tra i più importanti del Sud Italia. Protagonista è l’arte dei maestri cartapestai e la maschera tipica del Carnevale di Putignano è Farinella. Il personaggio deve il suo nome a uno dei piatti simbolo della città pugliese, tradizione della cucina contadina, fatto di farina di ceci e orzo. L’origine delle feste che hanno portato al Carnevale si perde tra storia e leggenda, e affonda nella fine del 1300 e nelle scorrerie dei Saraceni. Le prime tre domeniche gli appuntamenti iniziano alle 15.30, mentre il gran finale sarà a partire dalle 19.

Per ulteriori informazioni e programma: www.carnevalediputignano.it

Carnevale di Acireale – Sicilia

Dal 17 febbraio al 5 marzo 2019
Il Carnevale simbolo della Sicilia trae le sue origini dal 1500. Oggi, per tutto il periodo carnevalesco, sfilano per le vie del centro storico carri allegorici, gruppi in maschera, carri infiorati e bande musicali. Un’occasione per ammirare il barocco siciliano nel centro della città. E per divertirsi a scoprire la satira dei grandi personaggi in cartapesta protagonisti dei carri allegorici.

Per ulteriori informazioni e programma: www.carnevaleacireale.info

Carnevale di Mamoiada – Sardegna

9, 16, 23 febbraio; 2, 3, 4, 5 marzo 2019

A sancire l’inizio del Carnevale di Mamoiada è la festa di Sant’Antonio Abate il 17 gennaio. Si tratta di una delle più antiche manifestazioni sarde e coinvolge l’intera comunità, che sulla piazza principale del paese dà il via a danze tradizionali come su passu torrau”, su sartiu” e “su dillu”, al suono dell’organetto o dell’armonica a bocca. E l’attenzione è naturalmente per loro, i Mamuthones e Issohadores, simboli del Carnevale di Mamoiada così come il personaggio di Juvanne Martis, un fantoccio la cui comparsa denota la conclusione del carnevale. Il clou dei festeggiamenti sono i giorni di balli e sfilate, accompagnati da dolci locali, fave miste e lardo di maiale, e non manca il cannonau.

 

Etichette: