Pubblicato in: Fiere e Festival

In campeggio per guardare le stelle di notte: torna il Pixel-Picnic

pixel picnic 2018
Foto: VisualHunt

***AGGIORNAMENTO 12 APRILE***: a causa delle condizioni meteo incerte le attività relative al campeggio serale sono annullate

***

Dopo il grande successo dell’anno scorso, concretizzatosi  in una lunghissima tovaglia di un chilometro in mezzo al Parco Sempione, torna anche quest’anno il Pixel-Picnic organizzato da NON Riservato.

La terza edizione dell’appuntamento, in programma sabato 12 e domenica 13 maggio si sposta però al Parco del Monte Stella, con una succosissima novità: invece di un semplice picnic si tratterà di un campeggio, con tanto di parata di tende colorate.

Prenotando sul sito ufficiale, infatti, sarà possibile risiedere in una delle tende allestite (o portata da casa), ma il consiglio è quello di fare in fretta perché i posti sono molto limitati. Nel contempo l’ingresso al Pixel-Picnic è come ovvio libero e gratuito, così come la partecipazione alle attività previste.

Tutti coloro che vorranno partecipare possono prenotare un posto, garantendosi così una mappa per guardare le stelle; i primi 100 avranno diritto anche a una tovaglia che svolgerà la stessa funzione.

Si potrà portare cibo da casa oppure approvvigionarsi presso uno dei tanti Food Truck a supporto della manifestazione, che si svolgerà dalle ore 12 del sabato, fino alle 18 di domenica 13 maggio.

Pixel-Picnic: programma e attività

Sabato 12 maggio, con possibilità di restare anche la notte

  • Narcoparco, a cura di Asterisma: un’installazione interattiva in una tenda, realizzata dalle artiste di Asterisma. Narcoparco vuole essere un “commento” sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente naturale, con la volontà di creare una connessione umana in un epoca digitale.
  • Bandieropoli, a cura di Onalim: un laboratorio di produzione di bandiere personalizzate, disegnabili ed assemblabili. Le bandiere potranno essere utilizzate per decorare la propria piazzola e per altre attività: giochi di squadra o performance.
  • Make Connections, a cura di ArtCityLab e Dramatrà – Città in Scena: un progetto d’arte relazionale che si realizza con una panchina, trasformata in veicolo di trasmissione di storie, parole e racconti. I passanti saranno incentivati ad interagire, raccontando la propria esperienza.
  • Trama del Monte – Tessitura con la natura, a cura di Asterisma: Assieme all’illustratrice Serena Marangon, le artiste di Asterisma terranno un laboratorio per bimbi e ragazzi, che mette in contatto con i tesori che la natura mette a disposizione.  I partecipanti potranno avvicinarsi all’arte della tessitura, intrecciando lunghi fili d’erba, fiori, legnetti sottili, nastri, fili.
  • Drum Circle – il cerchio dei tamburi, a cura di le compagnie malviste. Un’esperienza di gruppo basata sullʼuso di tamburi e altri strumenti a percussione. I partecipanti si dispongono in cerchio e ad ognuno viene affidato uno strumento: grazie ad un facilitatore il ritmo si accende e la musica prende vita.
  • BiPixel Lab, a cura di Associazione Culturale Arkipelag e Astronove. I partecipanti avranno modo di conoscere la metodologia del Business Model For All (BM4All), sviluppato appositamente per generare delle idee che rendano le attività creative e condivise economicamente autosostenibili.
  • Esploratori su due ruote, con Wonder Ride. Una pedalata di esplorazione verso e all’interno del Parco Monte Stella. Ai partecipanti sarà consegnato un kit da usare durante l’esplorazione. Il desiderio è infondere meraviglia alla realtà urbana, spalancare porte, formare una community che si alimenti attraverso esplorazioni sul campo: ri-mappare un luogo comune, per creare in un racconto disegnato a più occhi.
  • Hula Hoop Dance, a cura di Valentina Marmorato. Un laboratorio dedicato a grandi e piccoli per mettersi alla prova con il cerchio più famoso al mondo, l’hula hoop. Il workshop si concluderà con una performance.
  • Kickboxing e Muay Thai, a cura di ASD RING of LIFE. Con i maestri esperti di Ring Of Life, arti marziali e sport da combattimento per la promozione del benessere dell’individuo, l’integrazione sociale e lo sviluppo di comunità.
  • C’è lo vedi, a cura di Manuela Mancioppi. Un progetto artistico partecipativo in cui si entra in una tenda da campeggio trasparente per interagire con immagini di cieli e di nuvole, da spostare e rimontare a proprio piacimento.
  • Bubble Football, a cura di Associazione Italiana Bubble Football. Una rivisitazione del tradizionale calcetto a 4. Solo un “piccolo” particolare: i giocatori si trovano all’interno di enormi e gommose bolle gonfiabili che inghiottono il giocatore stesso, lasciando libere solo le gambe.
  • Live con Moby Dick Cretive Factory. La nuova etichetta indipendente nata all’interno del Centro di Aggregazione Giovanile Olmi della cooperativa “Azione Solidale” porta a Pixel due giovani rock band: The End e The Merging Beats.
  • Psychophono djset . PsychoPhono è un progetto creato da due dj milanesi, con la passione per l’etnomusicologia che propongono una selezione di vinili che va dagli anni ’50 agli inizi degli anni ’80 provenienti da diversi angoli del mondo.

Domenica 13 maggio 2018, dalla mattina fino alle 18

  • Qui è passato qualcuno – Laboratorio OVOO tibetano, a cura di Ass. Civilleri-Lo Sicco. Laboratorio di movimento e meditazione con Enya Idda. Rifacendosi alle tradizioni dei viandanti e dei popoli nomadi, si percorreranno i sentieri del Monte Stella raccogliendo piccoli sassi, foglie, rametti, che formeranno un cumulo di pietre, punto di incontro dove alcune parole saranno scritte su stoffa. Ognuno lega la stoffa di qualcun’altro. Ognuno inventa un gesto per la parola che ha legato. In cerchio vengono eseguiti i gesti passandoli dall’uno all’altro come un’onda. Un gesto simbolico che tesse legami al di là delle appartenenze geografiche e temporali.
  • Slow Run nei sacchi a pelo, a cura di Onalim. Una corsa benefica e goliardica sulla distanza di 5 metri, dove vince chi arriva ultimo. Slow Run nasce in un giorno di bellissima noia in un bosco della Svezia, ma cresce con l’intento di sensibilizzare le persone ed aiutare gli “ultimi”.
  • Geppetti al Parco, a cura di Gallab. Durante il laboratorio i bambini potranno costruire e sperimentare, interagendo in maniera creativa con il materiale-legno. Come dei piccoli falegnami, useranno un’attrezzatura appositamente studiata per loro, stimolando capacità pratiche e costruttive. Dai 5 anni in su.
  • Racconti Nomadi, a cura di Dramatrà – Città in Scena. Un cantastorie sarà a completa disposizione di grandi e piccini per raccontare favole, filastrocche, canzoni o favole sulla città e sul Parco Monte Stella. I racconti dureranno circa 10-15 minuti.
  • Lab di danza hip-hop, a cura di Zerodiciotto. Un laboratorio dove poter socializzare, sfogarsi, divertirsi, condividere emozioni. Energico e coinvolgente, prende spunto dallo spirito della danza di strada e si rivolge a grandi e piccini.
  • Shell, a cura di Progetto Città Ideale. Partendo da un progetto legato alla città di Nicosia, si realizzerà workshop artistico partecipativo sulle problematiche legate a Cipro, affinché i partecipanti possano lasciare un segno o un contributo libero.
  • Mini, a cura di Non Riservato e Urban Gorillas. Il progetto internazionale MiNi nato grazie alla vittoria del Bando europeo Tandem Europe porterà a Pixel-Picnic due artisti ciprioti: Natalie Konyalian, che produrrà un video documentario, e Mathieu Devavry, che realizzerà una performance artistica che unisce la poesia e pittura.
  • Laboratorio di scrittura rap, con Daniele Diamante. Un laboratorio gratuito di scrittura rap, performance e produzione musicale condotto dal rapper Diamante e dedicato ai ragazzi e ragazze fra i 15 e i 25 anni.
  • Bubble Football, a cura di Associazione Italiana Bubble Football. Una rivisitazione del tradizionale calcetto a 4. Solo un “piccolo” particolare: i giocatori si trovano all’interno di enormi e gommose bolle gonfiabili che inghiottono il giocatore stesso, lasciando libere solo le gambe.
  • C’è lo vedi, a cura di Manuela Mancioppi. Un progetto artistico partecipativo in cui si entra in una tenda da campeggio trasparente per interagire con immagini di cieli e di nuvole, da spostare e rimontare a proprio piacimento.
  • Pixel Trip, a cura di Marco de Meo e Vincenza Pastore. I partecipanti verranno guidati da un attore verso la creazione del proprio bagaglio da viaggio. Saranno condotti in una tenda, dove vivranno un’esperienza ricca di elementi suggestivi e stimolanti.
  • Diretta radio, a cura di Shareradio. Con la redazione di ShareRadio ascolteremo in diretta cosa succede a Pixel Picnic, con tante curiosità ed interviste.
  • Soul Finger djset. Buttshakers, night disasters, party breakers since 2010. Flammable vinyl selection of 60’s-70’s Rhythm And Blues, Funk, Jamaican Soul, Rocksteady, Afro and obscure delights.
  • Monte Stella, 20148 Milano MI, Italia
  • Dal al dalle 12:00
Leggi la nostra Privacy Policy