Pubblicato in: Teatro

Still Life: Ricci/Forte contro l’omofobia all’Elfo Puccini

AvatarMarco Valerio 6 anni fa
Foto: Daniele e Virginia Antonelli

Dopo il successo delle scorse stagione, torna al Teatro Elfo Puccini l’ensemble Ricci/Forte. Da martedì 9 dicembre andrà in scena in sala Fassbinder Still Life – Massacro a cinque voci per una vittima.

Ispirato a un fatto di cronaca, lo spettacolo, andato in scena per la prima volta nel 2013, è un contributo del duo Ricci/Forte per combattere l’omofobia e la discriminazione identitaria.

Pesentato per il ventennale del Festival Garofano Verde al Teatro Argentina di Roma, Still Life è un evento civile e un omaggio per ricordare l’adolescente romano, uno dei tantissimi, che si è tolto la vita impiccandosi con la sua sciarpa rosa. Una vertigine per illustrare un germe che si annida ovunque, ma che proprio nei licei scolastici, in quell’età in cui ogni futuro sembra possibile, stabilisce il suo paradosso smascherando i perimetri del gregge che diventeremo.

Stefano Ricci e Gianni Forte guidano uno degli ensemble italiani più apprezzati della scena contemporanea, anche all’estero. L’energia dei loro spettacoli, violenti, intimisti e iconoclasti, sa restituire immagini fulminanti di un presente sempre più difficile da raccontare. Troia’s Discount, Macadamia nut brittle, Pinter’s anatomy, imitationofdeath sono alcuni dei grandi successi di questo gruppo artistico.

Le repliche di Still Life si protrarranno al Teatro Elfo Puccini fino a domenica 14 dicembre.

AVVISO PER GLI SPETTATORI:

Durante lo spettacolo verranno utilizzate acqua e piume che potrebbero raggiungere alcune file di platea. La Compagnia avvisa inoltre che, ad inizio e fine replica, è previsto il coinvolgimento di parte del pubblico.

ORARI:

Martedì-sabato: 22.30/ domenica: 18.30

DURATA:

60′ senza intervallo

PREZZI:

Intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / ridotto <25 anni – >65 anni € 16 / scuole € 12 / sostenitore € 40.50

Etichette: