Pubblicato in: News

Sciopero dei mezzi pubblici a Milano del 27 ottobre 2017: tutte le informazioni

Alessio Cappuccio 4 settimane fa
sciopero mezzi Milano 27 ottobre 2017
Foto: Giorgio Stagni - Wikimedia

***AGGIORNAMENTO 25 ottobre:  In seguito a un incontro con i sindacati coinvolti il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha chiesto e ottenuto la riduzione a 4 ore degli scioperi dei trasporti previsti per le giornata del 26 e 27 ottobre 2017. Arrivata la conferma ufficiale di ATM: la nuova fascia oraria di interruzione del servizio servizio sarà quella tra le 9 e le 13, sia per il trasporto pubblico locale che quello ferroviario e marittimo. ***

   ***AGGIORNAMENTO 25 ottobre:  In seguito a un incontro con i sindacati coinvolti il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha chiesto e ottenuto la riduzione a 4 ore degli scioperi dei trasporti previsti per le giornata del 26 e 27 ottobre 2017. Arrivata la conferma ufficiale di ATM: la nuova fascia oraria di interruzione del servizio servizio sarà quella tra le 9 e le 13, sia per il trasporto pubblico locale che quello ferroviario e marittimo. ***

I milanesi potrebbero essere destinati a non poter più prendere in giro i cugini romani per i molteplici scioperi che caratterizzano le giornate di venerdì. È infatti stato annunciato ancora una volta sul finire della settimana il nuovo sciopero che andrà a influire sulla mobilità milanese: Atm ha confermato ufficialmente che nella giornata di venerdì 27 ottobre 2017 è stata indetta da parte della Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti) un’agitazione a carattere nazionale che coinvolgerà i lavoratori dei trasporti pubblici della città della Madonnina.

Le modalità dello sciopero questa volta distinguono mezzi di superficie e metropolitana. Per quanto riguarda bus e tram, l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio: garantita dunque la fascia di garanzia dall’inizio del servizio fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18Per quanto concerne la metropolitana, invece, lo sciopero è previsto solo nella fascia pomeridiana: i vagoni dovrebbero portare a termine le loro corso a partire dalle 18 e resteranno fermi sino al termine del servizi.

Come per le altre occasioni, anche in questo caso lo sciopero di 24 ore potrebbe potenzialmente bloccare l’intera circolazione pubblica milanese, per quanto sia possibile usufruire del servizio di metropolitana per buona parte dell’arco della giornata. Rimane difficile prevedere il tasso di adesione dei lavoratori alla protesta sindacale, e dunque il condizionale resta d’obbligo.

Ricordiamo che allo sciopero del 27 ottobre aderiscono le sigle sindacali CUB, SGB, SI Cobas, Usi-AIT e Slai Cobas, e che l’agitazione interesserà anche il trasporto ferroviario, aereo e marittimo. Contestualmente a Milano si svolgerà una manifestazione che prenderà il via alle 10 da Largo Cairoli. Analoghe manifestazione si svolgeranno anche a Roma, Napoli, Firenze e Treviso.

Sciopero mezzi Milano 27 ottobre 2017: le motivazioni

Nel documento ufficiale diffuso da CUB – Confederazione Unitaria di Base Trasporti, si legge che l’agitazione si scaglia “contro il liberismo, privatizzazioni, liberalizzazioni” e allo scopo di “cambiare il sistema che genera disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e verso i migranti“. Tra le recriminazioni del sindacato, si continua a leggere nella nota, si parla anche di “distribuzione della ricchezza e riconoscimento di diritti” per i “milioni di lavoratori che ogni giorno producono beni materiali, servizi e assistenza”.

Questi i punti alla base della dimostrazione sindacale

  • Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e quelle nei confronti degli immigrati.
  • Forti aumenti salariali, riduzione dell’orario di lavoro e investimenti pubblici per ambiente e territorio.
  • Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi.
  • Contro le privatizzazioni e le liberalizzazioni.
  • Diritto universale alla salute, all’abitare, alla scuola e alla mobilità pubblica.
  • Difesa del diritto di sciopero.
  • Contro l’accordo truffa del 10 gennaio 2014 sulla rappresentanza.
  • Contro ogni tipo di guerra e le spese militari.

Sciopero mezzi Milano 27 ottobre 2017: le alternative

Come sempre avvenuto durante i precedenti scioperi, Milano Weekend cerca di fornire ai suoi lettori alcune alternative per spostarsi in città.

In caso di forte adesione si sconsiglia, se non in casi di stretta necessità, l’utilizzo della propria macchina, che rischierà di contribuire all’intasamento del traffico, così come ovviamente il car sharing (che invece rischia l’immediato esaurimento di vetture disponibili); la stagione consente ancora pratici e comodi spostamenti su due ruote, con la propria bicicletta oppure usufruendo del servizio offerto da BikeMi. Già da tempo è stata avviata l’estensione degli orari durante la settimana.

Ricordiamo poi l’importante novità offerta dai due servizi in free floating di recentissima attivazione, ovvero Ofo e Mobike, di cui abbiamo parlato per esteso in un articolo in cui presentiamo i due nuovi player del bike sharing (qui invece trovare consigli e dritte per attraversare Milano in bici).

Sciopero mezzi Milano 27 ottobre 2017: come rimanere aggiornati

Una volta venuti a conoscenza degli orari di circolazione dei mezzi pubblici a Milano, sarà necessario essere informati sulla situazione dello sciopero. Per far ciò basterà controllare l’account ufficiale Twitter di Atm oppure il sito dell’azienda, che pubblica notizie in tempo reale. Anche Milano Weekend sui propri canali social di Facebook e Twitter darà una serie di aggiornamenti sulla viabilità e le linee in servizio.

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!