Pubblicato in: Festival

Arriva Piano City tra musica all’alba e show di Capossela: ecco la nostra guida ai concerti da non perdere

piano city milano programma

Dai giardini della GAM alla new entry dell’Archivio di Stato, dall’anteprima della Biblioteca degli alberi ai concerti notturni alla Palazzina Liberty, passando per case e cortili, bici e tram, parco Trotter e Citylife. Di giorno e poi dal tramonto all’alba Milano si veste di musica, con una colonna sonora fatta di classica, jazz, rock, elettronica: torna Piano City Milano, uno degli appuntamenti più amati e attesi della primavera milanese: dal 18 al 20 maggio le note invaderanno la città e oltre.

Apre Aziza Mustafa Zadeh, che dall’Azerbaijan contamina la sua musica tradizionale con il sound occidentale. Chiude un altro grande contaminatore di stili e artista amatissimo, Vinicio Capossela, che appositamente per Piano City porterà il progetto Voiceless.

In mezzo, una carrellata di oltre 470 concerti, per 50 ore di musica. Pronti a scoprire tutti gli appuntamenti da non perdere e i luoghi più affascinanti dove godersi Piano City Milano 2018?

Abbiamo preparato per voi la nostra guida!

Il Piano Center raddoppia: GAM e Palazzina Liberty

Da sempre luogo di incontro e punto di riferimento per il pubblico di Piano City Milano è il Piano Center, dove la musica risuona ininterrottamente per tutto il festival. Al polo museale GAM PAC e nel parco di Villa Reale le giornate di sabato 19 e domenica 20 si animano con i concerti al laghetto, al giardino e nella Sala da Ballo all’interno della GAM.

Dal pomeriggio sul Main Stage si alternano i grandi protagonisti della scena internazionale: tra i nomi Alberto Pizzo, la giovane pianista cubana Marialy Pacheco, e Django Bates in un concerto bebop; Davide Cabassi con musiche di Beethoven.

Vinicio Capossela chiuderà la settima edizione di Piano City Milano con un programma speciale “voiceless”: dalle 22.30 di domenica suonerà le sue canzoni in un concerto per piano solo, e racconterà la storia dei suoi pianoforti, in omaggio al piano e alla città che lo ospita da quasi 30 anni.

Per la prima volta Piano City Milano ha anche un Piano Center notturno. Alla Palazzina Liberty venerdì 18 e sabato 19 due Piano Night uniscono la tradizione del pianoforte alla sperimentazione dell’elettronica. E il pubblico potrà godersi la musica tramite l’utilizzo di cuffie wireless.

Piano City concerti all’alba

Tornano anche quest’anno i suggestivi concerti di Piano City all’alba. Protagonisti i Bagni Misteriosi, dove sabato 19 alle 5 Piano City Milano presenta Pianolink Silent Wifi Concert con Andrea Vizzini: musiche di Bach, Beethoven, Satie, Chopin, Liszt e Debussy in un concerto per pianoforte silenzioso su una pedana galleggiante.

Un’esperienza di totale coinvolgimento dove la musica arriva alle orecchie del pubblico tramite cuffie wireless.

Domenica 20 l’appuntamento con l’alba è alle 5 all’Idroscalo con le melodie dell’ucraino Pol Solonar; in collaborazione con Circolo Magnolia.

piano city milano 2018 programma

Piano City, le “maratone” musicali

Tanti gli appuntamenti anche con programmi speciali in omaggio a grandi compositori. A un secolo dalla scomparsa di Debussy le sue sonorità sono accostate a musiche di altri grandi compositori dell’epoca: sabato 19 dalle 11 alle 18 alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli un programma interamente dedicato al grande compositore.

Ci sarà anche l’esecuzione dell’integrale delle sonate di Schubert, domenica dalle 10 alle 19 al Portico dell’elefante del Castello Sforzesco e alla Casa degli Atellani sabato 19 alle 11 Gianluca Luisi esegue tutte le Suite francesi di Bach.

Novecento Italiano in musica

Anche la musica di Piano City Milano seguirà il filone scelto dal Comune di Milano quest’anno per celebrare l’arte del Novecento Italiano in tutte le sue sfaccettature: ecco otto concerti dedicati al Novecento Italiano, tra swing e rinnovamento antiromantico di inizio secolo in due luoghi simbolo, la Triennale di Milano e la Fondazione Prada in occasione della mostra “Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943”.

A lezione di piano al Teatro Gerolamo

Piano City Milano torna a offrire lezioni di pianoforte rivolte a tutti. Sei Piano Lesson tenute dai grandi maestri svelano la faccia nascosta dello strumento, le storie dei protagonisti della tradizione pianistica, gli aneddoti e i trucchi del mestiere. In collaborazione con il Corriere della Sera.

Lo storico Teatro Gerolamo, la ‘piccola Scala’ di Milano recentemente restituito alla città, ospiterà quattro incontri domenica 20 maggio. Sabato 19 alle 10.30 alla Triennale di Milano, Ettore Borri racconta i diversi intenti del tocco pianistico nel Novecento, mentre alle 17 a Santeria Social Club, Arthur Jeffes invita il pubblico a comporre insieme a lui una canzone con un pianoforte e un laptop.

piano city milano programma

Piano City: ecco le new entry da visitare

Non solo luoghi simbolo della città: Piano City sarà anche come sempre l’occasione per scoprirne o riscoprirne altri magari di solito chiusi, celati, o semplicemente meno frequentati. Intanto, le banche: in collaborazione con Intesa Sanpaolo, le gallerie, le storiche filiali e luoghi non convenzionali come il caveau di una banca si aprono a concerti di musica classica, pop e rock.

Apre anche Volvo Studio Milano, nuovo luogo d’incontro inaugurato dal brand automobilistico svedese nella zona di Porta Nuova, con cinque concerti di musica classica e contemporanea sotto la scenografica riproduzione di un’aurora boreale. Da segnalare sabato alle 22 il concerto del musicista, dj e tastierista dei Subsonica Boosta.

Per la prima volta poi la musica di Piano City Milano entra nell’Archivio di Stato e nell’Orto Botanico Città Studi grazie al programma Aperti per voi del Touring Club Italiano.

Tra gli spazi inediti di questa edizione anche il Memoriale della Shoah, con il concerto di musiche armene di Heghine Rapyan domenica 20 alle 11.

Da non perdere la Biblioteca degli Alberi ai giardini di Porta Nuova – aperta in anteprima per Piano City Milano grazie alla collaborazione con la Fondazione Riccardo Catella – sabato 19 e domenica 20 accoglie il pubblico per due giornate di concerti con i giovanissimi talenti dell’Accademia di Imola; via della Spiga, poi, domenica 20 si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto e al Museo Teatrale alla Scala, in occasione dei 150 anni dalla scomparsa di Gioacchino Rossini, sabato 19 alle 20 Vincenzo Balzani tiene un concerto sul celebre pianoforte di Liszt conservato al Museo, con brani di Rossini, Liszt e Thalberg.

Indovina chi suona a casa: house concert e cortili

Gli House Concert e i Concerti in cortile sono da sempre il cuore della manifestazione. Sessanta concerti arricchiscono il palinsesto di questa settima edizione grazie ai tanti milanesi che hanno voluto partecipare attivamente mettendo a disposizione case e cortili privati. Tra i protagonisti Arrigo Cappelletti, Tommaso Boggian, Eougen Galanov, Vincenzo Culotta.

Piano on the road sul tram e in bici

La musica on the road di Piano City Milano invaderà la città con i concerti itineranti di Piano Tram, Piano Bici e Piano Tandem.

In collaborazione con ATM torna Piano Tram: domenica 20 maggio dalle 11 alle 18.30 dieci corse musicali sui binari del centro città a bordo degli storici tram milanesi per offrire al pubblico concerti di ogni genere: dalla musica classica al jazz, dal blues alla musica contemporanea.

Piano Bici quest’anno arriva a Parco Trotter, grazie alla collaborazione con Lacittàintorno. Otto giovani pianisti si muoveranno all’interno del parco sostando ogni volta in un luogo diverso e offrendo al pubblico un repertorio vastissimo, dalla classica al jazz, dal rock alle colonne sonore.

Piano Tandem porterà la musica itinerante di Piano City Milano al Parco Nord e al Parco delle Cave. Sabato 19 al Parco Nord a partire dalle 12 musica classica e jazz; domenica 20 al Parco delle Cave dalle 12 musica pop, classica e colonne sonore.

piano city milano 2018

Piano City fuori porta

Non solo Milano: la musica di Piano City 2018 arriva anche quest’anno oltre i confini della città. Pronto un ricco programma “Fuori Porta” con decine di concerti con pianisti e generi sempre diversi nella Villa Reale di Monza, sul lungolago di Como, all’Aeroporto di Malpensa e in moltissimi comuni tra cui Settimio Milanese, Peschiera Borromeo, Cassano d’Adda e Gorgonzola.

Piano City Milano, come partecipare

Tantissimi ancora i luoghi e i concerti: per scoprirli tutti vi consigliamo di consultare il programma ufficiale.
Qui invece vi diamo qualche indicazione su come partecipare ai concerti di Piano City Milano, che sono gratuiti ma che in alcuni casi hanno bisogno di procedure particolari.

La prenotazione per gli House Concerts e i Concerti in cortile avviene attraverso il sito , a partire dal 7 maggio. Per i City Concert le prenotazioni aprono il 24 aprile alle 14. Prenotazione obbligatoria anche per Piano Tram. Per tutti i concerti consultare il sito internet della manifestazione per le modalità di partecipazione.

Riassumendo

Piano City Milano 2018

Dal 18 al 20 maggio, location varie

Tutti i concerti di Piano City Milano sono gratuiti. Alcuni sono ad ingresso libero, altri necessitano di prenotazione, come gli house concert, i cortili e per alcuni concerti diffusi. La prenotazione per gli House Concerts e i Concerti in cortile avviene attraverso il sito.

Per gli altri concerti è opportuno consultare il sito internet della manifestazione per le modalità di partecipazione: www.pianocitymilano.it

Etichette:
Offerta Libraccio 2018
Leggi la nostra Privacy Policy