Pubblicato in: Mostre

Milano Art Week 2022: gli eventi della settimana dell’arte

Redazione 3 mesi fa
milano-art-week-2022

Torna l’appuntamento annuale di Milano con l’arte contemporanea, Milano Art Week, la settimana milanese dedicata alle nuove forme dell’arte visiva, tornata finalmente alle sue date “storiche” in primavera. Quest’anno l’evento si terrà dal 28 marzo al 3 aprile 2022, in contemporanea a miart, la fiera dell’arte contemporanea. Mostre, workshop, tavole rotonde e visite guidate coinvolgeranno musei e gallerie di tutta Milano.

Milano Art Week 2022: eventi già avviati e grandi mostre in arrivo

Milano proporrà con Milano Art Week un ricco programma di inaugurazioni, aperture straordinarie, visite guidate, performance, iniziative speciali e mostre che coinvolgono l’intera città (musei, sedi espositive, istituzioni, fondazioni, spazi non-profit)…

Gli eventi della settimana dell’arte contemporanea si mescolano alle tantissime mostre già presenti a Milano, con approfondimenti, visite guidate ed eventi speciali, come l’esposizione per la prima volta a Milano dell’opera Lullaby di Maurizio Cattelan, realizzata nel 1994 con le macerie del PAC – Padiglione di Arte Contemporanea in seguito all’attentato del 27 luglio 1993. L’opera sarà in mostra dal 31 marzo al 6 novembre nel Tempio Crematorio del Cimitero Monumentale di Milano.

Durante i giorni dell’Art Week verranno installate in città diverse opere di arte pubblica, concentrate nelle zone di City Life e del quartiere Ortica.

Milano Art Week 2021: gli eventi da non perdere

Il programma di eventi sarà molto fitto, con 40 sedi e decine di eventi per tutti i gusti. Scopriamo quelli da segnare assolutamente in agenda!

Lunedì 28 marzo

MARGINAL CARILLON

  • Dove: BASE Milano
  • Quando: dalle 18 alle 22
  • Cosa: La Collezione Ramo, di disegno italiano del XX secolo, presenta un’installazione sonora basata su una grande opera in carta dell’artista Eugenio Tibaldi, in collaborazione con il produttore musicale Taketo Gohara. Il disegno si attiverà grazie alla presenza dello spettatore, generando suoni in base alla diversa quantità di inchiostro presente sulla carta.
  • Quanto: ingresso gratuito
  • Replica: fino al 3 aprile

CRYPTO-PROPOAGANDA

  • Dove: BASE Milano
  • Quando: dalle 18
  • Cosa: Luca Santese (Cesura) Installazione fotografica
  • Quanto: ingresso gratuito
  • Replica: fino al 3 aprile

HENRI CARTIER-BRESSON: CINA 1948-1949 / 1958

  • Dove: Mudec – Museo delle Culture
  • Quando: alle 18
  • Cosa: Visita guidata
  • Quanto: gratuita
  • Replica: no

Martedì 29 marzo

ON MEMES

  • Dove: Istituto Svizzero
  • Quando: ore 18
  • Cosa: In conversazione con Federica Patti, l’autrice Berit Glanz, il linguista Thomas C. Messerli e l’artista Jiajia Zhang discutono il significato dei meme come oggetto digitale della cultura pop. Quali intuizioni traggono dal loro confronto con i meme? Quale significato attribuiscono loro nei propri rispettivi campi di lavoro? C’è un terreno comune nei diversi approcci ai meme, e come vengono “letti” i meme in modo diverso
  • Quanto: ingresso gratuito
  • Replica: no

COLLEZIONE PERMAMENTE “Milano globale. Il mondo visto da qui”

  • Dove: MUDEC – Museo delle Culture
  • Quando: ore 17
  • Cosa: Un racconto in cui le storie dei singoli si intrecciano ai grandi processi storici globali. Visita guidata gratuita
  • Quanto: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
  • Replica: no

Mercoledì 30 marzo

NINNA NANNA. MAURIZIO CATTELAN

  • Dove: Cimitero Monumentale, Tempio Crematorio
  • Quando: alle 14
  • Cosa: inaugurazione dell’opera Lullaby (1994)
  • Quanto: Ingresso libero
  • Replica: fino al 6 novembre 2022

STEVE MCQUEEN

  • Dove: Pirelli Hangar Bicocca
  • Quando: ore 17
  • Cosa: opening della mostra
  • Quanto: Ingresso libero con prenotazione consigliata
  • Replica:

Giovedì 31 marzo

ARTE PERFORMATIVA NEGLI SPAZI PUBBLICI

  • Dove: BASE Milano
  • Quando: ore 18
  • Cosa: Come cambia il rapporto tra il corpo e lo spazio pubblico attraverso l’arte? Quali nuove drammaturgie possiamo scrivere nello spazio tra pubblico e privato, nel rapporto tra ciò che è visibile e ciò che la città invisibile?
  • Quanto: Ingresso libero
  • Repliche: no

AS ABOVE, SO BELOW. ELISA SIGHICELLI

  • Dove: Gam – Galleria di Arte Moderna
  • Quando: ore 16.30
  • Cosa: visita guidata della mostra con l’artista
  • Quanto: evento incluso nel prezzo del biglietto
  • Repliche: no

GIORNATA DI STUDI: LA PIRAMIDE E IL GAROFANO.
POLITICHE ARTISTICHE E STRATEGIE VISIVE DEL PSI

  • Dove: Università degli studi di Milano
  • Quando: dalle 10 alle 19
  • Cosa: La giornata di studi intende contribuire a una riflessione sull’arte e sulla cultura visiva degli anni Ottanta in Italia. Si tenterà di superare l’idea che il decennio sia stato contraddistinto da una superficiale celebrazione del benessere e del disimpegno, mettendo invece in luce la complessità dei fenomeni culturali nella loro interrelazione con la realtà storico-politica. Attraverso interventi di studiosi di diverse università italiane e straniere, si indagherà, in particolare, il rapporto tra il PSI e le arti visive, cercando di analizzare come durante l’“era Craxi” (dalla fine degli anni Settanta all’inizio degli anni Novanta) il partito abbia usato le arti visive per articolare un’originale identità culturale e politica e come, in questa operazione Milano sia stata un laboratorio particolarmente propositivo per la sperimentazione politica e culturale italiana. Nell’ambito della giornata di studi si terrà anche una tavola rotonda con Filippo Panseca ed Ettore Vitale e saranno presentati alcuni degli esiti del progetto interdisciplinare ASART80 – Ripensare gli anni Ottanta, realizzato con un finanziamento Seed 2019 dell’Ateneo. In particolare sarà presentato il libro MilanOttanta. Aspetti del sistema artistico e culturale a Milano (Scalpendi Editore, Milano 2021) e verrà proiettato il documentario A Milano… Ritratto video di Ugo Finetti, 2021 (regia di Francesco Clerici, produzione Point Nemo, 23 min.).
  • Quanto: Ingresso libero
  • Repliche: no

LES GRASSES MATINÉES

  • Dove: Gam – Galleria di Arte Moderna
  • Quando: dalle 9.30 alle 12.30
  • Cosa: Un progetto sulla funzione dell’ozio, sul valore del tempo e sul diritto alla nullafacenza, sulla connotazione positiva dell’otium come opportunità creativa. “Les grasses matinées” sono quattro giorni di proiezioni con oltre cinquanta artisti dall’Archivio Video di Careof e background music di Orchestra Futuro.
  • Quanto: ingresso libero
  • Repliche: fino al 3 aprile

Venerdì 1° aprile

INAUGURAZIONE DI TRE NUOVE OPERE. MARIO AIRÒ – ALFREDO JAAR – KIKI SMITH

  • Dove: Artline Milano
  • Quando: alle 12.30
  • Cosa: inaugurazione opere di arte pubblica
  • Quanto: Ingresso libero
  • Repliche:

I CERCATORI DI LUCE di Giuliana Cunéaz

  • Dove: Fondazione Cariplo
  • Quando: ore 21
  • Cosa: La performance live dei Kataklò riprende e fa vivere l’opera di Giuliana Cunéaz nello spazio fisico. La serata evento è arricchita dagli interventi di Giulia Staccioli, fondatrice di Kataklò Athletic Dance Theatre, e Aida Accolla, ex prima ballerina della Scala.
  • Quanto: Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
  • Repliche: no

TOUR GUIDATI

  • Dove: OrMe Ortica Memoria
  • Quando: ore 10 – 12 con Succo d’Arte. Ore 15.30 – 17.30 con Milano con voi
  • Cosa: Tour guidati nel quartiere, alla scoperta dei murales con le guide di Another Scratch in the Wall, per tour con focus sull’arte e con le guide di Succo d’arte e di Milano con voi per tour dedicati al quartiere.
  • Quanto: ingresso a pagamento su prenotazione scrivendo a : anotherscratchinthewall@gmail.cominfo@succodarte.com o info@milanoconvoi.it
  • Repliche: sabato 2 aprile

Sabato 2 aprile

NFT ART LAB EXPERIENCE

  • Dove: Casa degli Artisti
  • Quando: dalle 17 alle 21
  • Cosa: Immersione nell’NFT Art Lab Unframed 721 per approfondire le diverse prospettive alla base del Lab, a partire da quella artistico-curatoriale, esplorando con l’artista Patrick Tuttofuoco e la direzione artistica vision e mission del progetto, il rapporto tra arte fisica e digitale e contenuti dell’opera. Immersione nell’NFT Art Lab Unframed 721 per approfondire le diverse prospettive alla base del Lab, a partire da quella artistico-curatoriale, esplorando con l’artista Patrick Tuttofuoco e la direzione artistica vision e mission del progetto, il rapporto tra arte fisica e digitale e contenuti dell’opera.
  • Quanto: partecipazione gratuita su prenotazione: experience@thatscontemporary.com

CANTIERE DEL’900

  • Dove: Gallerie d’Italia
  • Quando: alle 10, alle 15 e alle 17
  • Cosa: La visita porrà una particolare attenzione al nucleo di sculture che punteggiano l’esposizione e arricchiscono il Giardino di Alessandro, scrigno verde nel cuore del museo. Dal costruttivismo di Carrino e lo spazialismo di Fontana, si passerà alle sperimentazioni internazionali di Arp e Mirò, che hanno saputo modellare il marmo conferendogli sinuosità e morbidezza.
  • Quanto: attività inclusa nel biglietto del museo, prenotazione obbligatoria: info@gallerieditalia.com oppure 800.167619

MOTOTEATRO

  • Dove: Istituto Svizzero
  • Quando: alle 15 e alle 15.30
  • Cosa: L’artista Anna Franceschini presenta una performance che vede un gruppo di danzatrici e danzatori motorizzati riscaldarsi e fare le prove nello spazio dell’Istituto Svizzero, al momento allestito con la mostra Mommie dearest di Jasmine Gregory.
  • Quanto: Ingresso libero

MARIE-CAROLINE HOMINAL. ONE

  • Dove: Museo del Novecento
  • Quando: ore 19
  • Cosa: Una performance in 3 capitoli interroga la caduta, il mercato dell’arte e l’autorialità. Attraverso un vocabolario di gesti e partiture coreografiche, Marie-Caroline Hominal evoca un’asta surreale che coinvolge il pubblico mettendo a nudo la mercificazione della performance e dei corpi. Commentando le forme del consumismo culturale e delle economie neoliberiste nel sistema dell’arte, ONE incorpora il curatore direttamente nel dispositivo performativo, oggettivando ed esponendo pubblicamente la relazione e i rapporti di potere che instaurano tra l’artista e chi presenta il suo lavoro, in autoritratto divertente, accattivante, sottilmente disincantato.
  • Quanto: Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: c.museo900@comune.milano.it con oggetto: ArtWeek Performance.

DIGCHRISTODOULOS PANAYIOTOU.
DYING ON STAGE

  • Dove: Triennale Milano
  • Quando: ore 18
  • Cosa: Prendendo come punto di partenza il balletto classico La Bayadère di Rudolf Nureyev, la lezione-performance di Christodoulos Panayiotou, artista cipriota le cui opere sono state esposte alla Biennale di Venezia e a documenta a Kassel – riflette sull’impossibilità di rappresentare la morte sul palco. In una forma ibrida, diversi materiali, tra cui spezzoni video, estratti di opera, concerti e interviste, sono accostati creando collegamenti concettuali. Un archivio in divenire che copre più di un secolo di storia della danza, spostandosi in maniera ora fluida e ora spettacolare tra tragedia greca e programmi televisivi. Una dichiarazione d’amore all’arte dello spettacolo. Durata 5 ore (con intervallo).
  • Quanto: Ingresso a pagamento.

Domenica 3 aprile

CTI GUARDERÒ BRUCIARE

  • Dove: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”
  • Quando: ore 11
  • Cosa: Primo simposio di tre appuntamenti previsti dall’artista Federica Di Carlo, in collaborazione con scienziati INAF e ESO e curatori di arte contemporanea. In ogni talk, l’artista si confronterà con gli scienziati e il pubblico sullo stato attuale e futuro della relazione tra Uomo e Natura / Tecnologia ed Evoluzione per comprendere meglio dove ci stiamo spingendo e come queste azioni possano condizionare e trasformare lo stato sociale e culturale del genere umano. Ti guarderò bruciare è un progetto che vede Federica Di Carlo seguire per un intero anno tutte le tappe dell’esperimento WLGS, la costruzione di una stella artificiale in cielo, detta “stella guida”, che verrà ufficialmente installata e sperimentata presso L’Osservatorio Astronomico Roque de los Muchachos sull’isola de La Palma (Canarie).
  • Quanto: Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione consigliata

MILANO. ROMEO CASTELLUCCI. FILMATO DA YURI ANCARANI

  • Dove: Triennale Milano
  • Quando: ore 19.30
  • Cosa: Cento scheletri marciano per le strade di Milano in una notte di novembre. L’eloquenza muta del loro passaggio esprime ciò che non possono più dire. Hanno camminato per un’ora, percorrendo le piazze, i luoghi monumentali, i sagrati delle chiese. Gli scheletri non rivendicano nulla, se non il diritto di camminare ancora su queste strade e di ritornare in mezzo alle loro case. Per la realizzazione di questo film, il regista Yuri Ancarani ha teso il suo sguardo sull’arco voltaico di immagini e figure proprie, là dove Scott Gibbons ha interpretato il silenzio della marcia con il paradosso del suono.
  • Quanto: Ingresso libero fino a esaurimento posti
Etichette:
Milano Weekend