Pubblicato in: Teatro

Michele Riondino naziskin al Teatro Sala Fontana, promozione per i nostri lettori

Marco Valerio 5 anni fa
Riondino scena

Riondino scenaPromozione 2×1 per i lettori di Milano Weekend (con un biglietto a 16 euro il secondo è in omaggio) valida per tutti i giorni di programmazione dello spettacolo. Per richiederla basta scrivere all’e-mail stampa.fontana@elsinor.net (in copia teatro@milanoweekend.it).

Ad un anno dal debutto al Festival dei Due Mondi di Spoleto, approda per la prima volta a Milano La Vertigine del Drago, in scena al Teatro Sala Fontana, spettacolo che vede l’esordio come regista teatrale dell’attore Michele Riondino, impegnato nella messa in scena di un testo, il secondo, scritto dall’attrice Alessandra Mortelliti.

I due hanno scelto di condividere la scena e affiancare i loro profili diversi ad una scrittura pregna di difficoltà, ma al contempo di forza, tipica di chi fa parte di una “minoranza”, di chi ha una disabilità, di chi vive il disagio di una differenza culturale. La Mortelliti, infatti, ha già avuto successo con Famosa, testo che racconta il disagio sociale di un giovanissimo transessuale.

Francesco, naziskin alle prime armi, incontra Mariana, zingara zoppa ed epilettica. Uomo fisicamente e verbalmente violento il personaggio maschile, che sembra non lasciare spazio alla pietà e alla comprensione, donna apparentemente fragile, disadattata, sola, il personaggio femminile, insieme, nei loro tratti singolarmente goffi e a volte persino buffi, trovano velocemente spazio per un latente e insospettabile filo rosso, estratto dalle loro problematicità. Durante un agguato ad un campo rom ad opera di un gruppo di neonazisti, Francesco rimane gravemente ferito e per riuscire a mettersi in salvo prende in ostaggio Mariana.

Tra le quattro mura di un angusto e squallido garage, nell’attesa della telefonata dell’Ordine che dia indicazioni sul da farsi, i due sono costretti ad una convivenza forzata. Si apre così una finestra su un doppio livello di lettura: l’attualità di una criminalità tipica del nostro tempo, che fa da contrappunto ad una società oggi sempre più “meticcia”; l’incontro di due personalità per certi versi agli antipodi, ma vicini nelle criticità delle loro persone, estremamente sole, arrabbiate, tradite dalla vita.

La Vertigine del Drago sarà in scena al Teatro Sala Fontana a partire da martedì 18 fino a domenica 23 febbraio. Lo spettacolo è una produzione ARTISTI RIUNITI in associazione con PALOMAR e in collaborazione con 15 Lune Produzioni.

Etichette:
Offerta Libraccio 2018