Pubblicato in: Concerti

La notte dei Filosofi 2017 in Statale: incontri, reading e concerti sul tema della cecità

la_notte_dei_filosofi_2017_
Foto: Flickr - cea + (René Magritte - Les amants)




Strano destino quello della filosofia: da disciplina tra le più riverite e apprezzate nell’antichità, quando ambiva a influire davvero nella vita pubblica, a sapere per pochi iniziati, spodestata da scienze, pseudoscienze e risorgenti interessi per la religione. Eppure, nonostante ciò, la conoscenza che deriva dalla filosofia, meglio se ancorata ad aspetti pratici e slegata dalla metafisica pura, è ancora ricercato, come ci dimostra il successo dell’iniziativa de La notte dei Filosofi.

Anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, la Facoltà di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, in vista dell’inaugurazione del nuovo anno accademico, organizza per giovedì 21 settembre una manifestazione a ingresso libero che è anche un incontro interdisciplinare, avente come tema quello della “Cecità”.

Dopo “Dopo “Conversare Amore” dal Simposio di Platone e i “Dialoghi immateriali tra Hylas e Philonous” di George Berkeley, ecco una parola e un concetto che ci riporta tanto al famoso romanzo di José Saramago quanto al dipinto di René Magritte, Les Amants, e che verrà esplorato sia attraverso le lezioni di due filosofi quali Gianfranco Mormino e Carlo Sini, sia attraverso reading, installazioni artistiche e concerti.

L’appuntamento è dunque all’interno dell’Università sita in via Festa del Perdono, ma l’inaugurazione avverrà all’esterno, nei pressi del Giardino Camilla Cederna, alle 19: da qui partirà una carovana guidata dalla ricostruzione del “carro di Dioniso”, sul modello dei teatri mobili di Tespi: in testa due figuranti nei panni di Friedrich Nietzsche e Rainer Maria Rilke, che traineranno il veicolo sulle note del canto della loro amata Lou Andreas Salomè.

Il programma prevede infatti che i partecipanti vadano alla scoperta delle voci dei filosofi e degli artisti che si alterneranno nelle diverse parti dell’Univesità, come se si trattasse di singole stazioni di un viaggio, per poi riunirsi alla fine al centro del Chiostro, in un unico coro. I partecipanti sono invitati a portare con sé un pane simbolico, da condividere nella celebrazione finale.

Questo il programma de La notte dei Filosofi 2017, per la regia di Irina Casali, che si terrà dalle 19.30 fino alle 22.30.

  • Spengimi gli occhi e io ti vedo ancora” – Testo e Regia di Irina Casali, con Cesare Adoni, Lorenzo Fantini, Antonia Alfonsina Pansera e Alessandro Zatta (piazza Richini / via Festa del Perdono)
  • Una lezione di filosofia – Carlo Sini (nell’atrio del Cortile grande)
  • Un concerto di violoncello – Ivo Martinenghi (Cortile Farmacia)
  • Un reading teatrale – Francesca Garolla propone una lettura scenica di Tu es libre – testo di Francesca Garolla (Cortile Farmacia)
  • Una lezione di filosofia – Gianfranco Mormino (Cortile Farmacia)
  • Un’istallazione artistica – le opere di Antje Stehn e qualche parola per dirle (Cortile Farmacia)
  • Un reading teatrale – L’arte della gioia, dal romanzo di Goliarda Sapienza, con Claudia Zoccolan (Cortile Farmacia)
  • Una lezione di filosofia – Paolo Spinicci (Cortile Farmacia)
  • Una sorpresa recitata e un saluto da Luca Bianchi, Direttore del Dipartimento di Filosofia
Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!