Pubblicato in: Concerti Festival

Milano invasa da sax, contrabbassi e trombe: ecco tutti i live di JazzMi

Alessio CappuccioAlessio Cappuccio 3 settimane fa
jazzmi 2019

Torna a Milano uno degli appuntamenti più attesi dagli amanti della musica jazz, spesso poco considerati dal circuito dei grandi festival: JazzMi è invece una rassegna diffusa che porta i protagonisti del jazz internazionale sui grandi palcoscenici di Milano, dà occasione alle nuove promesse di suonare in luoghi non convenzionali e racconta le tante sfaccettature del jazz attraverso concerti, mostre, film, incontri, libri e masterclass.

Dal 1 al 10 novembre, per il quarto anno consecutivo, i due luoghi principali coinvolti dal festival saranno Triennale Milano Teatro e Blue Note Milano. Si esibiranno infatti nomi come Enrico Rava Special Edition, Mingus Big Band, Delvon Lamarr Organ Trio, il duo Trovesi – Coscia, Rymden, Paolo Jannacci, Trio Bobo, Guido Manusardi, Mélissa Laveaux, Mauro Ottolini feat. Vincenzo Vasi, Fabrizio Bosso e Giovanni Guidi & The Revolutionary Brotherhood,  Patrizio Fariselli, Nik Bärtsch’s Ronin, Ambrose Akinmusire Quartet, The Wooten Brothers, Judith Hill, Spyro Gyra, Hiromi, Tuck & Patti, Matthew Lee, John Scofield & Jon Cleary.

Eventi speciali invece quelli ospitati dalla Sala Verdi del Conservatorio di Milano: i live di Herbie Hancock, John McLaughlin & The 4th Dimension e Archie Shepp, mentre all’Auditorium di Milano arriverà il Trio di Paolo Fresu con il suo omaggio a Chet Baker. Al Teatro Dal Verme ecco il concerto di Stefano Bollani e Chucho Valdés, al Teatro Gerolamo Florian Weber, al Teatro Edi/ Barrio’s Marcin Wasilewski Trio e al Piccolo Teatro Grassi Enrico Intra e Alex Stangoni, insieme per presentare “Soundplanets”, il loro nuovo progetto comune.

La musica sarà protagonista anche in svariati spazi della città: per la prima volta nella balera Arizona 2000 a Nolo per l’anteprima di Halloween di JAZZMI con i dj set di Nightmares On Wax e Abstract, all’Alcatraz con gli Afro-Cuban All Stars, alla Santeria Toscana 31 con Taxiwars e Ghostpoet, dall’ARCI Biko con Kokoroko, all’ARCI Bellezza con il trio Moroni – Tavolazzi – Golino, a Mare Culturale Urbano con Kaja Draksler. E ancora a Base Milano per il party di apertura con Supermarket e il dj set di La Rochelle, allo Spirit de Milan con il party di chiusura con Nico Gori Swing 10tet.

JazzMi 2019: gli eventi e i concerti in città

Queste sono le sezioni principali che raccolgono tutti gli eventi della rassegna:

  • Artist – Grandi artisti internazionali e non sui palchi della città.
  • Free, Around, Kids – Concerti, laboratori ed eventi gratuiti.
  • Art – Mostre e contaminazioni tra musica e arti visive.
  • Movie – Proiezioni di film e documentari sul jazz.
  • Stories, Books – Approfondimenti sulla storia del jazz.
  • Jazzdoit – Incontri con professionisti del jazz, con il contributo di SIAE.
  • Night & Day – Eventi prodotti da spazi culturali partner del festival.

Più di 80 eventi gratuiti coinvolgeranno la città con concerti, dj set e progetti speciali. Il programma sarà fitto di appuntamenti tutti connessi tra loro, creando dei percorsi in tutta la città e rendendo JAZZMI un evento sinergico e vivo anche in spazi inconsueti: dai differenti quartieri oltre la circonvallazione al centro città a partire dal Castello Sforzesco (Marco Trabucco Meraki Trio) passando per altri luoghi prestigiosi di Milano come il Museo del ‘900 (Sunflowers Jazz Quartet), Studio Museo Francesco Messina (Peggy’s Blue Band), Antiquarium Alda Levi (Harpintime Trio), Casa Verdi (Kind of Glue), il PAC Padiglione di Arte Contemporanea (Francesco Chiapperini – Insight), la Fonderia Napoleonica Eugenia (Lazy Sloths Jazz Band e Cosimo and the Hot Coals) e l’Auditorium dell’Università IULM (Cantosospeso).

Gli eventi Free suonano più rumorosamente nelle periferie grazie a quattro focus che permetteranno al pubblico di girare a piedi o in bicicletta fra i quartieri. Fra gli appuntamenti imperdibili: la sera del 2 novembre con Glauco Venier alla Parrocchia Santa Maria Madre della Chiesa; la performance per 50 percussionisti, coro e biciclette diretta da Dario Buccino, lo spettacolo itinerante dei Mefisto Brass a Gratosoglio e di P-Funking Band fra Casoretto e Via Padova, e infine Peace Diouf Trio con una serata dedicata alla contemporaneità dell’Africa al Nuovo Armenia di Dergano. Per JazzMi è diventata tradizione chiudere al Belvedere Enzo Jannacci, al 31° piano di Palazzo Pirelli, con un programma speciale che il 10 novembre coinvolgerà Gabriella Di Capua Quartet, Satoyama e Deaf Kaki Chumpi.

In programma anche alcune mostre legate al mondo del jazz: i 50 anni di ECM, l’etichetta discografica che ha fatto la storia del genere, saranno celebrati da una esposizione delle sue copertine storiche e delle fotografie di Luciano Rossetti, che ha immortalato alcuni dei volti più celebri del jazz mondiale, in scena dall’1 al 10 novembre al Triennale Milano Teatro e da SeaseRPM.

Inoltre la Galleria Après Coup ospita dal 5 novembre al 10 gennaio la mostra Jazz Icons of the 60s con gli scatti di Roberto Polillo dedicati al padre, fondatore di Musica Jazz, Arrigo Polillo. Al Centro Culturale di Milano una mostra dedicata a Guy Harloff dal 6 novembre al 5 dicembre 2019 e al Blue Note Milano la mostra Miles, Assolo A Fumetti di Lucio Ruvidotti dal 1° novembre al 31 dicembre. Gli spazi di lavoro flessibili appena inaugurati da Spaces in zona San Babila si trasformeranno per una sera in palcoscenico e aprono le porte agli appassionati di musica jazz: giovedì 7 novembre, alle ore 20.00, JAZZMI farà tappa da Spaces in Corso Europa 15 con il concerto dei Moods. L’evento sarà ad ingresso libero, su prenotazione.

Anche per l’edizione 2019 sarà l’Anteo Palazzo del Cinema ad ospitare i documentari e le proiezioni cinematografiche all’interno della rassegna Movies del festival:

  • Miles Davis: Birth of the cool (2 e 4 novembre)
  • Ella Fitzgerald: Just One Of Those Things (3 novembre)
  • Chet Is Back: Chet Baker In Italia (4 novembre)
  • Enrico Intra. Non Solo Jazz (6 novembre)
  • Sounds And Silence (9 novembre)
  • Count Basie: Through His Own Eyes (10 novembre)

JazzMi fa tappa nel pieno centro del quartiere di Brera e arriva da SeaseRPM (Rarities Photos and Music). Qui Claudio Sessa, Maurizio Franco e Sandro Cerini accompagneranno il pubblico del festival all’interno di un viaggio tutto dedicato alle grandi storie di ECM. In programma le presentazioni di libri a sfondo jazz come Mister Jelly Roll (Quodibet) alla Libreria Colibrì (4 novembre) e tutti gli altri variegati appuntamenti presso Nuvole in Cantina e Libreria Birdland. Inoltre, come ogni anno JAZZMI propone incontri con gli artisti del festival (Mingus Big Band, Stefano Battaglia, Trio Bobo, Fabrizio Bosso).

Per scoprire il programma completo di JazzMi si consiglia di consultare il sito ufficiale della manifestazione, che si può visualizzare anche attraverso la nuova app JAZZMI su Google Play e Apple Store.

Scopri tutti i concerti in programma a Milano con il nostro #spiegoneconcerti