Pubblicato in: Bambini

Milano, uscite le graduatorie 2020/21 per gli asili: come consultarle

RedazioneRedazione 2 mesi fa
asilo-blocchi-pongo

Sono finalmente uscite le tanto attese graduatorie per l’accesso ad asili e scuole dell’infanzia.
Sul sito del Comune di Milano è possibile accedere alle graduatorie, divise per municipio. Le liste contengono  il codice identificativo assegnato, in modo da proteggere i dati dei bambini, la posizione in graduatoria e la struttura di assegnazione.
Per qualunque chiarimento sul punteggio assegnato è possibile scrivere una mail a questo indirizzo: ed.infanziaiscrizioni@comune.milano.it

A causa della situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, la conferma, la rinuncia e il pagamento delle tasse di iscrizione sono sospese fino alla seconda metà di maggio, quando il Comune invierà ai genitori una mail completa di tutte le info utili.

Reclami e contestazioni del punteggio

Ogni anno molti bambini non vengono ammessi in graduatoria, scatenando le perplessità dei genitori, molto spesso persone che lavorano e faticano a tenere i bambini a casa. Soprattutto in questo periodo storico, in cui molte famiglie versano in difficoltà economiche, l’accesso alle scuole dell’infanzia è un tema molto sensibile.

Per chi volesse reclamare la non assegnazione del posto è necessario inviare una mail all’indirizzo  ed.infanziaiscrizioni@comune.milano.it presentando tutta la documentazione utile per il riesame, insieme ai dati del bambino e al numero di iscrizione, entro 10 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, quindi non oltre il 30 aprile.

 

 

Iscrizioni 2020: tutte le istruzioni

È arrivato il momento tanto atteso e temuto da ogni genitore di Milano: l’apertura delle iscrizioni ad asili nidi, sezioni primavera e scuole materne per l’anno 2020-2021.

Vissuto come un passo di grande importanza per ogni famiglia, l’iscrizione mette sempre un po’ di ansia: come si fa? Dove si fa? Quali documenti servono? Ma soprattutto: la mia domanda sarà accolta o finirà in lista d’attesa?

Su quest’ultimo punto non possiamo esservi d’aiuto, ma per tutto il resto sì.

Intanto due punti fondamentali da sapere:

  • le iscrizioni per tutti si aprono il 3 febbraio 2020 e chiudono il 28 febbraio.
  • la modalità di iscrizione è solo ed esclusivamente online sul portale del Comune di Milano

Ecco la nostra guida per iscrivere i piccoli al nido o alla scuola dell’infanzia senza problemi.

Chi può iscriversi

Possono essere iscritti:

  • Nidi comunali: piccoli nati 01 settembre 2019 al 31 maggio 2020; medio grandi nati dal 01 gennaio 2018 al 31 agosto 2019
  • Sezione primavera: bambini nati dal 1 gennaio 2018 al 31 agosto 2018
  • Scuola materna: bambini nati tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017

Prerequisito essenziale è risiedere nel Comune di Milano.

Inoltre per poter frequentare i Servizi all’Infanzia i bambini devono essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie (secondo la Legge 31 luglio 2017, n.119, “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”).

Come iscriversi

Basta andare sul sito del Comune di Milano dalle ore 12 del 3 febbraio alle ore 24 del 28 febbraio e procedere con l’iscrizione online. Per iscriversi è obbligatorio essere in possesso delle credenziali SPID. Tutte le info a questo indirizzo.

Le iscrizioni tramite sportello (previa prenotazione telefonica al numero 02 0202 , a partire dal 6 febbraio) sono possibili solo per i seguenti casi:

  • la famiglia ha in corso un trasferimento di residenza da altro Comune
  • la famiglia non ha una iscrizione anagrafica
  • il bambino da iscrivere non è ancora nato
  • Il bambino è portatore di disabilità

Deve registrarsi il genitore che risulta residente a Milano con il minore da iscrivere.

Se entrambi i genitori risultano residenti a Milano con il minore da iscrivere è sufficiente la registrazione del solo genitore che presenta la domanda di iscrizione.

I genitori riceveranno via mail la conferma dell’avvenuta domanda con il numero progressivo assegnato, fondamentale per poter controllare in un secondo momento la posizione in graduatoria.
Il mancato ricevimento della mail può significare che essa sia stata trasferita erroneamente nello spam o che la procedura non è stata eseguita correttamente.

L’ordine cronologico di inserimento delle domande non dà diritto alla priorità in graduatoria, quindi non c’è necessità di accedere al portale proprio il 3 febbraio.

 

Prima stesura 2019: Oriana Davini
Aggiornamento 2020: Beatrice Curti

Etichette: