Pubblicato in: Teatro

Il tramonto sulla pianura: “giovani” over 60 in scena al Menotti

Marco Valerio 4 anni fa

foto-TRAMONTODavanti alle grandi vetrate di una casa di riposo immersa nella pianura padana, si incrociano le vite di personaggi singolari: poeti improbabili, attrici dalla vita malinconica e avventurosa, fascisti fedeli fino all’ultima ora, suore stravaganti, medici assurdi.

Siamo nel 1989, tra muri che cadono e ideali che affondano, quale migliore punto di vista se non quello di chi osserva il mondo tra i raggi di un sole e di una vita al tramonto? Intorno, la strana magia della pianura e del fiume che la percorre, il Po: depositario di riti antichi, ma anche di delitti misteriosi.

Dal 6 maggio al Teatro Menotti va in scena lo spettacolo Il tramonto sulla pianura tratto dall’omonimo romanzo di Guido Conti (edito da Guanda), adattato da Emilio Russo che ha curato la regia al fianco di Caterina Spadaro.

Un progetto sicuramente affascinante, innanzitutto perché gli attori in scena sono tutti non professionisti scelti all’interno del laboratorio over 60 del Teatro Menotti. In tal modo il Teatro Menotti intende sottolineare il valore civile e di aggregazione del teatro, luogo  di incontro fisico e mentale di persone, idee, intelligenze senza distinzioni di età ed estrazione socio-culturale.

La “giovane” compagnia di Over 60 che metterà in scena Il tramonto sulla pianura è composta da (in ordine alfabetico): Gianfranco Barili, Sonia Casoli, Maria Stella Cerana, Fiore Cesca, Mariella Clemente, Nadia Cortesi, Marco De Feo, Angelo De Maco, Domenico Galluccio, Diego Ghilotti, Pardo Kickhoeffel, Anna Maria Paino, Ninni Picone, Carlo Raimondi, Federica Rivoli, Enzo Trovato.

Il tramonto sulla pianura sarà in scena al Teatro Menotti fino a domenica 18 maggio.

Etichette: