Pubblicato in: Cinema

Film in uscita nel weekend: le novità da giovedì 30 novembre 2017

Maria Lucia TangorraMaria Lucia Tangorra 2 settimane fa
Film in uscita nel weekend
Foto tratta dal film 'Amori che non sanno stare al mondo' di Francesca Comencini

Avete voglia di cinema e non sapete per cosa optare? Cercate una serata di puro divertimento grazie al grande schermo o un film che riesca a unire più anime? Come ogni giovedì, Milano Weekend vi segnala eventi cinefili e nuove uscite in sala nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegonecinema.

Ecco cosa vedere al cinema a Milano dal 30 novembre2017

Alcuni consigli sui film in uscita

— Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini

Probabilmente quando, da spettatori, ci si approccia a un film che tematizza l’amore può sorgere spontaneo interrogarsi su cosa si possa ancora dire a riguardo, eppure Francesca Comencini, forte anche delle generose interpretazioni attoriali, è riuscita a farci entrare nel mondo di Claudia (Lucia Mascino ne veste perfettamente i panni e l’anima) e Flavio (a cui dà corpo l’intenso Thomas Trabacchi). “Non una storia d’amore. Non più. La fine della relazione è traumatica per la romantica Claudia, che anche dopo la separazione non riesce a dimenticare. Per Flavio invece, andare avanti è un istinto alimentato dall’incontro con la giovane Giorgia (molto in parte anche Camilla Semino Favro). In un attimo, complice la pioggia d’estate, tra l’uomo e l’energica trentenne scocca la scintilla” (dalla sinossi). Nel frattempo anche Claudia riceve un input esterno da Nina (Valentina Bellè). Nell’adattamento del suo romanzo (Edizioni Fandango Libri) per il grande schermo, la regista de ‘Lo spazio bianco’ “sfrutta” le potenzialità della Settima Arte puntando sui primi piani (nei giusti momenti) di attori espressivi, ma anche sulla cassa di risonanza che può offrire l’ambiente circostante (nel caso specifico emblematica risulta la casetta nella natura in cui i due isolavano, che cambia funzione in base all’economia della storia).

La frammentarietà narrativa – voluta e ben realizzata – dà voce al flusso di coscienza e questo è uno degli elementi peculiari di uno sguardo personale su una materia topica in ambito letterario e artistico. Completano il cast Carlotta Natoli e Iaia Forte. Dopo esser stato presentato al Locarno Festival e al Torino Film Festival qualche giorno fa, Amori che non sanno stare al mondo è nei nostri cinema con Warner Bros. Pictures.

— Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh

Lo stesso Branagh (nel ruolo di Hercule Poirot), Penélope Cruz, Willem Dafoe, Judi Dench, Johnny Depp, Josh Gad, Leslie Odom Jr. e Michelle Pfeiffer sono solo alcune delle star che han preso parte al film tratto dal popolare romanzo scritto da Agatha Christie e di cui già Sidney Lumet aveva creato l’adattamento cinematografico nel 1974. Anche in quel caso il cast era costituito da grandi come Albert Finney, Ingrid Bergman, Anthony Perkins, Lauren Bacall, Jacqueline Bisset e Sean Connery. Strizzando l’occhio alla sfera commerciale, ma senza mai dimenticare i sottotesti, il regista – grande interprete di Shakespeare – dimostra di poter offrire una sua ottima visione anche di un classico come questo.

Peculiarità: questa versione è interamente ambientata sul famoso treno. “Il giallo segue la vicenda del celebre investigatore Poirot  alle prese con uno dei delitti più efferati di tutti i tempi. Dopo lo scioccante omicidio di un ricco uomo d’affari sullo sfarzoso treno che sfreccia attraverso l’Europa nel cuore dell’inverno, Poirot deve ricorrere a tutta la sua abilità per scoprire chi nel gruppo eterogeneo di passeggeri è l’assassino, prima che colpisca ancora” (dalla trama).

Per gli spettatori di Milano e dintorni: il film è in programma all’Arcadia di Melzo in 70mm e in ina sala anche in versione originale.

— Happy End di Michael Haneke

Dopo la presentazione all’ultimo Festival di Cannes, l’atteso lavoro del regista Palma d’oro con ‘Il nastro bianco‘ e ‘Amour‘ viene distribuito finalmente nei nostri cinema. “La storia di una grande famiglia altoborghese che ha ormai perso i suoi valori. Specchio di una società votata alla falsità, all’egoismo e all’infelicità. Sullo sfondo, Calais, spazio di transito per i rifugiati” (dalla scheda). A breve la nostra recensione.

— Riccardo va all’inferno di Roberta Torre

Per chi ama i testi shakespeariani, ma vuole assistere a una versione non scontata, contaminata da testi differenti, in cui si percorre il confine tra realtà e finzione, andando a fondo di quello tra salute e malattia, l’ultimo lungometraggio della Torre è perfetto in questa prospettiva. Si tratta di un “musical dark e psichedelico, rivisitazione pop del Riccardo III di Shakespeare. Presentato in anteprima mondiale al Torino Film Festival, nella sezione fuori concorso After Hours, il film ha come protagonisti Massimo Ranieri, nel ruolo del temibile Riccardo Mancini, e Sonia Bergamasco, la potente Regina Madre, grande tessitrice di equilibri perversi: dopo anni di cura psichiatrica, Riccardo torna nel Fantastico Regno dove la Nobile famiglia Mancini gestisce il malaffare, e inizia a tramare nell’ombra assassinando chiunque ostacoli la sua scalata al potere. Le musiche e le canzoni originali sono di Mauro Pagani” (dalla nota ufficiale). Tutti gli interpreti sono calati nella parte, assecondando le note grottesche di una visione che vuole andare in profondità rispetto alla doppiezza del male.

— Smetto quando voglio 3: Ad Honorem di Sydney Sibilia

Vi avevamo parlato con entusiasmo della prima e della seconda parte, quest’ultimo capitolo della saga è la degna chiusura del cerchio. Lo abbiamo visto in anteprima alla 35esima edizione del Torino Film Festival, presto vi segnaleremo la nostra recensione.

“Dietro le sbarre del carcere di Rebibbia, i galeotti fregiati di titoli accademici escogitano un modo per evadere di prigione e sventare i piani del terribile Walter Mercurio (Luigi Lo Cascio), intenzionato a fare una strage. Ma chi è il nuovo villain? Cosa nasconde? Qual è il suo piano? Pietro è il primo a intuirlo. “Sopox è la formula del gas nervino. Ecco a cosa gli serviva un cromatografo. Sto pazzo si è messo a sintetizzare del gas nervino” esclama alla fine di Masterclass, anticipando le mosse di Ad Honorem” (dalla sinossi). Il cast risulta ancora una volta uno dei fiori all’occhiello della trilogia: Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Marco Bonini, Rosario Lisma, Giampaolo Morelli, Peppe Barra, Greta Scarano, Luigi Lo Cascio, Valeria Solarino e Neri Marcorè.

Rassegne cinematografiche

― Filmmaker International Film Festival

Spazio Oberdan, Arcobaleno Film Center, Casa del Pane 1 – 10 dicembre

Qui tutte le informazioni su una kermesse che ha al centro il cinema documentario e nel complesso d’autore, a cui i milanesi e i cinefili sono molto affezionati.

― Noir in Festival

Milano, Como 4 – 10 dicembre

Al nostro articolo tutti i dettagli su una manifestazione giunta alla sua ventisettesima edizione e che per il secondo anno tocca Milano e poi Como.

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!