Pubblicato in: Guide

Milano in bici: 6 percorsi ciclabili adatti a tutti

Redazione 5 mesi fa
ciclabile-trezzo-adda-min

Piste ciclabili e percorsi dedicati non mancano a Milano e in Lombardia, ma caricando la bici in macchina (o andando direttamente se siete davvero allenati) è possibile spostarsi anche in altre regioni, per esplorare percorsi ciclabili sempre nuovi. Vediamone alcuni per programmare una gita in bicicletta indimenticabile!

In bici da Milano a Trezzo sull’Adda

habitat_naviglio-martesana-1

Gli amanti delle escursioni a piedi e in bici la conoscono bene: parliamo della strada ciclopedonale che per circa 30 km collega Milano con Trezzo sull’Adda, costeggiando il Naviglio della Martesana fino al fiume Adda e proseguendo attraverso splendidi borghi e natura incontaminata fino alle porte di Lecco.

Lungo il Naviglio si possono ammirare antiche ville, cascine e giardini rimandano all’epoca in cui tutta la città era attraversata da decine di canali navigabili, come una Venezia di pianura. Lungo alcuni punti del percorso si possono incontrare uccelli, anfibi e animali tipici del mondo fluviale, come rane, gru e papere.

Il percorso è adatto a tutti gli escursionisti e a tutti i tipo di bici, con parti sterrate e altre in asfalto. A Cassano d’Adda il Naviglio lascia spazio al fiume e si prosegue lungo la ciclovia dell’Adda. Qui si incontra anche la bellissima ruota ad acqua di Groppello, che insieme a ponti e ville scenografiche affacciate sull’acqua, rende il percorso interessante anche dal punto di vista storico-artistico. Lungo questa strada fluviale le merci arrivavano dal mare fino a Milano, passando dal Po e dall’Adda e risalendo la cerchia dei navigli milanesi.

BikeMI: Milano in bici per chi non ha la bici

bikemi nuovi orari by night
Credits: Javier Leiva – Flickr

Fino al 30 giugno con il codice SPRING21, chi desidera acquistare un abbonamento annuale al servizio di bike sharing di Milano potrà avere uno sconto del 30%. BikeMI è un’ottima alternativa alla bicicletta di proprietà per tutti quelli che non sanno dove lasciarla una volta scesi di sella.

Con l’aggiornamento al sistema di noleggio che ha reso più semplice lo sblocco delle bici, BikeMI può essere utilizzata per scoprire i percorsi ciclabili di Milano e della sua periferia, perdendosi tra i Navigli e i parchi alle porte della città.

Pista ciclabile del Naviglio Pavese

certosa-pavia-bici-min

Una delle ciclabili panoramiche più belle, che parte da Milano e arriva fino alla Certosa di Pavia lungo i canali artificiali. In totale sono 33 km di percorso, partendo dalla darsena di Porta Ticinese fino ad uscire dalla città e inoltrarsi nelle campagne della zona sud di Milano.

Lungo il percorso si possono vedere le opere di ingegneria che hanno permesso al Naviglio di colmare i quasi 57 metri di dislivello che lo rendevano impraticabile per la navigazione. Un tempo la forza prodotta dalle conche alimentava le antiche fabbriche della periferia milanese, alcune delle quali visibili ancora oggi.

Pista ciclabile delle abbazie di Chiaravalle e Mirasole

abbazia_chiaravalle

Andare in bicicletta non è solo una necessità di spostamento, ma uno degli svaghi più belli per esplorare la città e i suoi dintorni.

Tra quelle da non perdere assolutamente c’è la pista ciclabile delle abbazie di Chiaravalle e Mirasole: una pista ciclabile panoramica tra le più belle dell’hinterland milanese. 10 km di percorso misto tra pista ciclabile e strada in mezzo alla natura per raggiungere due delle meraviglie architettoniche della provincia milanese.

Bormio 360 Adventure Trail

Ph. Roby Trab

Come di consueto l’estate bormina è fitta di appuntamenti per gli amanti delle due ruote a cominciare dal consueto Enjoy Stelvio Valtellina, l’iniziativa che vede la periodica chiusura al traffico dei leggendari passi alpini. Non mancheranno la Granfondo Stelvio Santini, la Tour Transalp, la Re Stelvio Mapei, l’Alta Valtellina Bike Marathon, l’Haute Route Dolomites e il Gavia Pass 2K22.

La grande novità del 2022 è il Bormio 360 Adventure Trail, l’itinerario ad anello di 140 km che si sviluppa tra 837 e 2.462 m nel Parco Nazionale dello Stelvio. L’itinerario è suddiviso in 10 tappe, di lunghezza e difficoltà differenti, percorribili in MTB, e-bike e, volendo, anche a piedi. Si rimane sempre in quota per godere non solo di panorami mozzafiato, ma anche per vivere una vera esperienza nella natura con diversi tipi di terreni, tra strade asfaltate e sentieri sterrati e per immergersi in luoghi remoti e percorsi raramente calpestati.

Il percorso Bormio 360 è il primo itinerario in quota che compie un giro attorno al comprensorio di Bormio a 360°, da Valdidentro a Valfurva, da Valdisotto a Sondalo ed attraversa alcune delle valli più suggestive del Parco Nazionale dello Stelvio, come i Laghi di Cancano, la Val di Rezzalo e la Valle dei Forni.

Giro del lago di Resia in bicicletta

Lago_di_Resia-620x340-min
Di Vince51 – Opera propria, CC BY-SA 3.0,

Il lago di Resia è uno dei posti più incantevoli della Val Venosta, tanto da essere apparso in una serie Netflix lo scorso anno. Lungo le sponde del bacino artificiale da cui spunta l’inquietante campanile del paese sommerso, ogni anno sul finire di giugno si svolge il Giro del Lago di Resia, una corsa podistica molto amata dagli sportivi di tutta Italia.

Il percorso del giro è l’ideale anche per gli amanti della bicicletta, che in buona compagnia di colleghi austriaci e tedeschi, possono praticare la mountain bike e la sempre più diffusa handbike in un luogo attrezzato. Al termine del giro poi non c’è niente di meglio che fermarsi a Curon per assaggiare i tipici piatti della Val Venosta a base di selvaggina e frutti della valle.

Etichette: