Pubblicato in: News

Piste ciclabili a Milano: le mappe aggiornate per pedalare in città

La Ciclistica Milano bici

AGGIORNAMENTO 2018: Sul geoportale del Comune di Milano è possibile consultare la mappa georeferenziata e aggiornata dei percorsi ciclabili e degli stalli del BikeMi presenti in città

Sono 182 i chilometri totali disegnati dalle piste ciclabili a Milano, quasi il triplo rispetto a dieci anni fa. Tra gli ultimi percorsi per bicicletta realizzati in città, le piste di viale Tunisia, via Verdi, la passerella di via Breda e di via Padova-via Palmanova, il tragitto Lodi-Abazia di Chiaravalle e il completamento dell’itinerario della Greenroute verso Expo 2015. Al termine dell’esposizione, partiranno anche i lavori sui tragitti Cadorna-Amendola, Repubblica-Montesanto e Corso Venezia-San Babila.

Per permettere a cittadini e turisti di conoscere tutte le piste ciclabili a Milano, nei principali punti di riferimento della città sono disponibili gratuitamente due diverse mappe per pedalare in città, appena realizzate da Nexive per il Comune di Milano. Le due mappe sono distribuite presso gli infopoint del Comune di Milano e di Expo 2015, i musei comunali, le sedi di Confcommercio e Assolombarda, i consigli di zona, le principali ciclofficine, i rivenditori di bici e le associazioni di ciclisti urbani.

La prima mappa disegna la rete ciclabile attualmente presente in tutta Milano, da piazza San Marco alla Ciclovia della Martesana, da Melchiorre Gioia all’Arco della Pace, dalla Centrale al Duomo, da Affori a Garibaldi, da Porta Romana all’Abazia di Chiaravalle.

Stampata in 30mila copie sia in italiano che in inglese, oltre all’elenco delle piste ciclabili suddivise in bidirezionali, monodirezionali e percorsi nei parchi, la mappa “Milano in Bicicletta” riporta anche le stazioni del bike sharing, gli indirizzi degli artigiani e negozi specializzati per riparazioni e vendite per una bicicletta sempre al top, proposte di itinerari cicloturistici, e un vademecum di regole di comportamento per la sicurezza stradale. La mappa è anche scaricabile al seguente link.

La seconda mappa, disponibile in 200mila copie in versione bilingue, è una guida tascabile agli itinerari per raggiungere Expo 2015 in bicicletta dal centro della città. Due gli itinerari possibili, entrambi con partenza da via Dante: il primo prosegue lungo i controviali di corso Sempione e viale Certosa fino via Gallarate; il secondo percorso, invece, denominato Greenroute, consente di utilizzare piste ciclabili e percorsi ciclopedonali da Corso Sempione, proseguendo per Domodossola e via Gattamelata, Portello, via de Gasperi, via Cechov e via Borsa. Entrambi i percorsi arrivano al Gate di Cascina Merlata, dove sono disponibili 84 stalli per bici private e 7 per il bike sharing. La mappa tascabile evidenzia inoltre le stazioni di Bikemi presenti lungo il tragitto ed è scaricabile al seguente link.

Una città sempre più a misura dei ciclisti, che ora potranno usufruire anche di tre nuove stazioni BikeMi, in Piazzale Lotto, Accursio-Portello e Marussing-Castelvetro. La flotta di mezzi disponibili per il servizio di bike sharing del comune di Milano conta attualmente 4600 biciclette tra tradizionali e a pedalata assistita, disponibili in 251 stazioni distribuite in tutta Milano.

Da marzo, fino alla fine dell’estate, la città vedrà inoltre l’installazione di 750 nuove rastrelliere: finora ne sono state posate circa 350, tra Cascina Merlata, Foro Bonaparte, Corso Garibaldi, viale Monza, via Pisacane, piazzale Istria, viale dell’Innovazione, via Filzi, piazza Meda, mentre un altro centinaio saranno posate entro settembre, tra Affori, Corso Lodi, via dell’Arcadia, via Pini, viale Zara, via Padova, Goia.

Etichette:
Offerta Libraccio 2018
Leggi la nostra Privacy Policy