Pubblicato in: Cinema

‘Sguardi al lavoro’: rassegna cinema allo Spazio Oberdan di Milano

MarginCALLLavoro, precariato, disoccupazione, cassa integrazione. Parole di grande attualità che, da martedì 22 a venerdì 25 ottobre 2013, saranno al centro della rassegna “Sguardi al lavoro”, in scena allo Spazio Oberdan di Milano. L’iniziativa è ad ingresso libero.

Organizzata dalla Direzione Regionale Lombarda dell’INAIL, in collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana, l’ottava edizione della rassegna “Sguardi al lavoro” propone dieci documentari e lungometraggi dedicati proprio al tema dell’occupazione, attraverso i molteplici punti di vista dei film presenti in calendario.

Si parte martedì 22 ottobre con Benur di Massimo Andrei, una commedia che con sensibilità e ironia parla della disoccupazione e delle sue conseguenze, così uguali per italiani e immigrati. Il regista sarà presente in sala. Introdurrà la proiezione il critico Maurizio Porro (ore 21.00).

Mercoledì 23 ottobre è il turno di Tutti pazzi per Rose di Regis Roinsard  (ore 17.00), Sinfonia fra cielo e terra. Un viaggio nei vini del Veneto  di Massimo Zanichelli (ore 19.00) e Per altri occhi di Silvio Soldini e Giorgio Garini (ore 21.00).

Nella terza giornata della manifestazione, seguiranno i film Margin Call di J.C. Chandor (ore 17.00) con attori del calibro di Kevin Spacey, Paul Bettany e Jeremy Irons, e Polvere. Il grande processo dell’amianto di  Niccolò Bruna (ore 19.00). La rassegna presenterà inoltre in anteprima per Milano la docu-fiction Con il fiato sospeso di Costanza Quatriglio: in rassegna alla Mostra del Cinema di Venezia 2013, l’opera racconta i rischi che i giovani ricercatori corrono nei laboratori di chimica (ore 21.00). A seguire The Spirit of ‘45 di Ken Loach.

Venerdì 25 ottobre, infine, “Sguardi al lavoro” propone due pellicole diverse, ma in egual misura emblematiche del tempo in cui sono ambientate: Furore di John Ford, storia tratta dal capolavoro di John Steinbeck (ore 18.00), e l’ultimo film di Albanese, L’intrepido, firmato dal regista Gianni Amelio (ore 21.00)

Per ulteriori informazioni, contattare la mail info@cinetecamilano.it o il numero 02/87242114.

www.cinetecamilano.it 

 

veronica.monaco@milanoweekend.it

 

SCHEDE DEI FILM DI “SGUARDI AL LAVORO”:

– martedì 22 ottobre:

Benur (ore 21.00 ) – L’immigrato clandestino bielorusso Milan lavora come figurante gladiatore per Sergio, ex stuntman del cinema, invalidato, che per sbarcare il lunario si arrangia con lavori fantasiosi. Così come sua sorella Maria, che lavora per una hot line erotica…

mercoledì 23 ottobre

Tutti pazzi per Rose (ore 17.00): Siamo nella primavera del 1958 . Rose ha ventun anni ed è destinata a diventare la  moglie docile e devota del figlio del meccanico del paese. Rose non vuole una vita del genere e  non esita a partire per Lisieux alla ricerca di un lavoro da segretaria. Diventerà la dattilografa più veloce di Francia e, forse, perfino del mondo…

Sinfonia fra cielo e terra. Un viaggio nei vini del Veneto (ore 19.00): un  on the road tra i principali territori del vino veneto: tra storie familiari e scenari mozzafiato, tra vigneti a perdita d’occhio e uve autoctone, tra ville d’epoca e cantine storiche, il reportage fa emergere la passione, la cura e  l’amore dei produttori per il proprio lavoro. 

Per altri occhi (ore 21.00): Enrico, Giovanni, Felice, Luca, Loredana , Mario, Gemma sono accomunate dalla cecità. La passione e il coraggio di chi vive con assoluta serenità  il proprio handicap. Introduce il critico Giancarlo Zappoli.

– giovedì 24 ottobre:

Margin Call (ore 17.00): Wall Street, durante la crisi finanziaria internazionale del 2008. Negli uffici di una grande banca d’investimenti, durante le 24 ore decisive che precedono un annuncio di fallimento, il giovane analista Peter Sullivan si rende conto che le sua azienda è sull’orlo del collasso. Il capo dell’azienda propone di sbarazzarsi di tutti i debiti “sporchi”. Una mossa che avrà conseguenze drammatiche.

Polvere. Il grande processo dell’amianto (ore 19.00): I primi mesi delle udienze del processo penale Eternit celebrato a Torino contro i grandi padroni internazionali dell’amianto, accusati di  strage volontaria e omissione di cautele sanitarie. 

Con il fiato sospeso (anteprima, ore 21.00): Il film è ispirato al diario di Emanuele, ricercatore di farmacia all’università di Catania, morto di tumore al polmone nel dicembre 2003, cinque anni prima che i laboratori di chimica venissero chiusi per inquinamento ambientale.La regista Costanza Quatriglio sarà presente in sala. Coordina Enrico Nosei.

The Spirit of ‘45: Il 1945 fu un anno cruciale nella storia della Gran Bretagna. Il senso di unità che aveva guidato il paese attraverso la Seconda Guerra Mondiale, mescolato ai ricordi amari del periodo tra i due conflitti, indusse gli inglesi a immaginare una società migliore. Utilizzando filmati tratti dagli archivi regionali e nazionali, registrazioni sonore e interviste dell’epoca, Ken Loach tesse un racconto ricco di contenuti politici e sociali.

– venerdì 25 ottobre

Furore (ore 18.00): La storia di una famiglia di modesti agricoltori spodestata dall’avvento  dell’agricoltura industriale. La decisione di trasferirsi nella lontana California porterà solo nuove e scottanti delusioni 

L’intrepido (ore 21.00): Immaginiamo che un uomo senza lavoro pratichi ogni giorno il mestiere del “rimpiazzo”. Poi  c’è il figlio  di vent’anni, che suona il sax e dunque è fortunato perché fa l’artista. E infine Lucia, inquieta e guardinga, che nasconde un segreto dietro la sua voglia di farsi avanti nella vita. Il regista Gianni Amelio sarà presente in sala. Coordina Enrico Nosei.

 

Spazio Oberdan

Viale Vittorio Veneto 2

Visualizzazione ingrandita della mappa

Etichette:

Forse sei interessato a: