Pubblicato in: Trasporti

Metro, tram, autobus, aerei e treni: tutte le informazioni sullo sciopero generale dell’8 marzo

sciopero 8 marzo
Foto: Pixabay

È ormai da qualche anno che la giornata dell’8 marzo, conosciuta come la “Festa della donna”, si è trasformata in un’occasione di protesta e di rivendicazione di diritti basilari.

Anche nel 2018 questa situazione si ripeterà, e per l’occasione è stato lanciato dalle sigle sindacali SLAI COBAS, USI, USI-AIT, USB e USI SURF uno sciopero generale che coinvolgerà diversi settori in cui sono impiegati i lavoratori pubblici di sesso femminile, tra cui quello della scuola e dei trasporti.

Sciopero 8 marzo: le motivazioni

Nella nota pubblicata da USB si legge che in risposta all’appello dell’associazione Non Una Di Meno è stata proclamata la manifestazione di protesta “perché la lotta contro ogni discriminazione di genere e ogni forma di violenza maschile sulle donne è parte sostanziale della lotta complessiva del nostro Sindacato. […] In tutte le città d’Italia ci saranno azioni, picchetti, piazze tematiche, presidi durante la mattina e cortei pomeridiani, nonostante il diritto di sciopero – già duramente sotto attacco in questo paese – l’8 marzo dovrà sottostare alle limitazioni imposte dalle franchigie elettorali, che impediscono ad alcuni settori di fermare la produzione nei 5 giorni che seguono il voto del 4 marzo.”

Sciopero 8 marzo: aerei

Per quanto riguarda il trasporto attraverso i cieli si segnala che il personale di Alitalia si asterrà dal lavoro per l’intera giornata, da mezzanotte alle 24, mentre i dipendenti di Meridiana Fly e Air Italy limiteranno tale sospensione a 4 ore, ovvero dalle 12 alle 16, come proclamato dal sindacato Confael Assovolo; si prevedono dunque cancellazioni di voli e ritardi, dovuti anche allo stop di 4 ore dei lavoratori di ENAV, dalle 13 alle 17 (in questo caso le sigle coinvolte sono quelle di Cgil, Uil e Unica).

Si consiglia dunque di controllare i propri voli presso il sito dell’aeroporto e della compagnia di volo di riferimento, facendo particolare attenzione alle tratte nazionali.

Sciopero 8 marzo: treni

Cub Trasporti e Orsa Ferrovie hanno deciso di recuperare lo sciopero del 23 febbraio, coinvolgendo i dipendenti del settore ferroviario.

Le corse di Trenord potrebbero subire cancellazioni e ritardi a causa della possibile adesione dei lavoratori a partire dalle 9 fino alle 17, per un totale di 8 ore.

Usb e Usi hanno invece chiesto ai lavoratori di Trenitalia e Italo che rappresentano di fermarsi dalla mezzanotte dell’8 marzo fino alle 21.

Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto, nonché alcuni treni a lunga percorrenza. I treni che hanno iniziato il tragitto a sciopero iniziato sono obbligati ad arrivare a destinazione, se raggiungibile entro un’ora dall’inizio della manifestazione; gli altri invece si fermeranno nelle stazioni precedenti.

Anche Trenord ricorda che il personale è tenuto ad assicurare alcuni servizi minimi di trasporto, nelle fasce orarie di maggiore afflusso nel trasporto locale (dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21), con politica sui treni in viaggio uguale a quella di Trenitalia.

Per quanto riguarda Italo si consiglia di monitorarne il sito.

Sciopero 8 marzo: metro, tram e autobus di ATM

Come da copione ogni città adotterà modalità, orari e fasce di garanzia differenti.

Per quanto riguarda Milano e ATM è stata proclamata una manifestazione di USB Lavoro Privato di 24 ore. Le corse dei mezzi di superficie e della metropolitana potrebbero dunque fermarsi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Garantite così le fasce di garanzia dall’inizio del servizio alle 8.45 e tra le 15 e le 18.

Si consiglia di tenere monitorato il profilo Twitter dell’azienda di trasporto pubblico e il sito ufficiale.

Le misure di ATM per la partita Milan – Arsenal

In occasione della partita di Europa League verranno bloccate al termine del match le stazioni della metropolitana di San Siro Ippodromo e Segesta M5. L’alternativa è costituita dalle stazioni più vicine di San Siro Stadio e Lotto.

Previste anche alcune modifiche alle linee di autobus e tram

  • 16: durante la fase di arrivo sarà soppressa la fermata di via dei Rospigliosi prima di piazza Axumnel senso di marcia con destinazione San Siro Stadio M5. Durante la partita il capolinea provvisorio sarà in via Dessié. Al termine del match prevista la soppressione della fermata di via Dessié prima di piazza Axum.
  • 49: con due ore di anticipo rispetto all’inizio del match verrà modificato il percorso in ambedue le direzioni tra via Harar e via Morgantini, con fermate in via San Giusto, via Novara e piazza Melozzo da Forlì.
  • 64 – 80: dalla fine della partita per un’ora, modificano i percorsi solo in direzione Bonola M1 e via Piccoli/Quinto Romano, proseguendo in via Novara anziché svoltare in via San Giusto.
  • 98: dalla fine della partita per un’ora, la linea modifica il percorso solo in direzione Famagosta M2, dal capolinea di Lotto M1/M5 prosegue in piazzale Lotto, via Gavirate e riprende regolare

 

Etichette: