Pubblicato in: Mostre News

Pietà Rondanini: apertura gratuita prorogata al 31 maggio

Marco Valerio 4 anni fa
Foto : Roberto Mascaroni

Il nuovo Museo della Pietà Rondanini continuerà ad essere a ingresso gratuito, almeno fino alla fine del mese. La grande affluenza dei primi dieci giorni, infatti, ha portato alla decisione di prorogare fino al 31 maggio l’apertura gratuita del nuovo sito espositivo ospitante la Pietà Rondanini.

“Visto il grande successo del Museo della Pietà Rondanini che, dopo l’inaugurazione del 2 maggio scorso, ha visto circa 30.000 visitatori in coda per ammirarne il rinnovato allestimento nell’Antico Ospedale Spagnolo, abbiamo deciso di prorogare l’apertura gratuita fino alla fine del mese di maggio”, ha dichiarato l’assessore alla cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno.

Sarà quindi possibile visitare gratuitamente il Museo della Pietà Rondanini, che resterà quindi aperto con ingresso libero tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 9 alle 19,30 con orario continuato.

Il capolavoro di Michelangelo trova la sua nuova collocazione nello spazio dell’antico Ospedale Spagnolo presso il Castello Sforzesco e presentato nell’allestimento di Michele De Lucchi. Ultima creazione incompiuta di Michelangelo, la Pietà Rondanini è un’opera dotata di un senso che trascende la bellezza in quanto espressione dell’amore umano: racchiude infatti in un unico blocco di marmo le figure del Cristo e della Vergine, quasi fuse in un solo abbraccio.

La Pietà Rondanini rappresenta il testamento spirituale del maestro, intento a scolpirne i tratti sino a pochi giorni prima della morte, avvenuta nel 1564. L’opera non finita fu infatti ritrovata nella sua abitazione romana, ma se ne persero poi le tracce per lunghi anni fino a quando ricomparve presso l’abitazione del marchese Giuseppe Rondinini (questa la denominazione corretta), raffinato collezionista romano.

Dopo il 31 maggio, l’ingresso al Museo della Pietà Rondanini è compreso nel biglietto unico per i Musei del Castello Sforzesco al costo di 5 euro (ridotto 3 euro) acquistabile presso la biglietteria dei Musei del Castello Sforzesco.

Etichette: