Pubblicato in: Mostre News

Palazzo Marino diventa Palazzo Museo

Marco Valerio 4 anni fa
Sala degli Arazzi - Foto: Comune di Milano

Da martedì 2 giugno, Festa della Repubblica, Palazzo Marino diventa Palazzo Museo. La sede del Comune di Milano diventa quindi un vero e proprio museo, aprendo stabilmente le porte a milanesi e turisti italiani e stranieri, per arrivare ad accogliere fino a 10.000 visitatori complessivi nell’anno di Expo 2015.

Per l’occasione saranno svelate quattro nuove sale – Tempere, Arazzi, Trinità, Resurrezione – rimaste finora nascoste al pubblico. Le quattro nuove sale al piano terra di Palazzo Marino saranno visitabili dal 2 giugno quando le porte saranno dalle ore 10 alle 20 per la Festa della Repubblica, con le tradizionali esibizioni della Banda della Polizia locale e della Civica Orchestra di Fiati.

La Sala delle Tempere presenta una vasta collezione di tele del Seicento; la Sala degli Arazzi si segnala per le opere che illustrano la vita dell’imperatore romano Marco Aurelio; la Sala della Trinità è caratterizzata da affreschi attribuiti a Giovan Mauro della Rovere detto il Fiammenghino; la Sala della Resurrezione è impreziosita dalla presenza degli affreschi di Giovanni da Lomazzo.

Questi spazi inediti andranno ad arricchire l’itinerario di visita che comprende già, sempre al piano terra, la Sala Alessi, l’aula del consiglio comunale con la sua anticamera – dove, nei mesi di Expo, sarà allestita la mostra Identità Milano in arrivo dalla Triennale – la Sala dell’Urbanistica, la Sala Gialla, la Sala Verde–Marra, il Cortile d’Onore. E ancora: il Loggiato e la Sala dell’Orologio al primo piano.

Inoltre con l’apertura del Palazzo Museo sarà garantita l’offerta gratuita di itinerari smart con audioguide in 10 lingue oltre all’istituzione di un punto di accoglienza al piano terra con distribuzione di brochure informative e proiezione di un video. Si potrà scoprire il palazzo in circa 45 minuti, il tutto con l’ausilio di un accompagnatore e di un’audioguida disponibile in inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese mandarino, portoghese, giapponese, arabo moderno standard, oltre naturalmente all’italiano.

Le visite smart si svolgeranno ogni martedì, mercoledì e venerdì, senza prenotazione, cinque volte al giorno, nei seguenti orari: 9.30, 10.30, 11.30, 14.00, 15.00. Per ottimizzare l’organizzazione delle visite, verrà aperto lo storico accesso principale di Palazzo Marino da piazza Scala, situato a sinistra dell’attuale portone di ingresso, in modo da facilitare l’accesso alle persone con disabilità.

I visitatori entreranno direttamente in Sala delle Tempere, dove troveranno un punto accoglienza con brochure in italiano e inglese e, appunto, le audioguide in 10 lingue. In apertura di tour è previsto un incontro con il conte Tommaso Marino, ovvero colui cui si deve la costruzione del palazzo. In Sala Tempere è stato collocato il quadro che lo ritrae, mentre sempre in questo spazio si potrà assistere alla proiezione di un documentario-video sulla sala più rappresentativa di tutto l’edificio, la Sala Alessi.

Il lunedì e il giovedì, giornate tradizionalmente dedicate alle sedute di consiglio comunale, si terranno itinerari guidati di circa due ore.

Per potervi partecipare è necessario prenotarsi all’indirizzo mail VisitePalazzoMarino@comune.milano.it o telefonando al numero 0288456617 con segreteria telefonica oppure faxando al numero 02.88450288.

Tutte le visite sono gratuite.

Sarà disponibile un’app gratuita dedicata ai bambini che si chiamerà Scopri Palazzo Marino giocando”, adatta per smartphone e tablet, ed è in italiano, inglese e francese.

L’obiettivo di Palazzo Museo è quello di aprire Palazzo Marino, Casa dei milanesi, a turisti, famiglie con bambini, ragazzi, singoli visitatori, in aggiunta ai gruppi organizzati di adulti e scolaresche, per far conoscere dal vivo il patrimonio di arte, storia, cultura della sede del Comune di Milano.

Etichette:

Forse sei interessato a: