Pubblicato in: Mostre

Cinque mostre da vedere a Milano dal 29 settembre al 5 ottobre

mostre milano settembre ottobre

È il weekend di una delle mostre più attese a Milano, Real Bodies, scopri il corpo umano, che aprirà i battenti sabato 1 ottobre. Ma questo fine settimana a Milano ha, per chi è appassionato di arte, fotografia, architettura d’interni, scenografie e tanto altro, tanto da offrire. Scoprite insieme a noi con #lospiegonemostre cosa proprio non dovete perdervi.

Mostre allo Spazio Ventura Lambrate XV

Non potevamo che aprire il nostro spiegone con la vera grande novità della settimana, anche se dovrete aspettare fino a sabato per poterla ammirare (ma potete intanto prenotare il biglietto).

Dall’1 ottobre, nello Spazio Ventura Lambrate XV (una delle zone del Fuorisalone, per intenderci, poco distante dalla Stazione Lambrate), apre infatti una delle mostre più attese dell’autunno che arriva a Milano dopo il successo ottenuto a Lisbona (dove in soli quattro mesi ha superato i 220.000 visitatori). Parliamo di Real Bodies, scopri il corpo umano la cui prevendita è iniziata già l’1 luglio.

Una mostra unica nel suo genere che dà la possibilità di vedere da vicino corpi veri e i relativi organi. Suddivisa in 12 sezioni, è un vero e proprio viaggio all’interno del corpo umano. L’edizione di Milano, tra l’altro, avrà come tema “La salute e come allungare la vita” ed è per questo che saranno presenti tanti corpi di atleti plastinati mentre praticano diversi sport e corpi devastati dalle dipendenze come fumo, alcolismo e cattive abitudine alimentari. Inoltre, presente per la prima volta il cadavere di un ermafrodita su cui sono visibili sia organi femminili che maschili. Alessandro Cecchi Paone sarà il volto e la voce della mostra.

Pensate di non andarci perché particolarmente sensibili? Non vi preoccupate perché le aree di maggior impatto saranno segnalate e si potrà dunque evitare di vederle, godendosi comunque l’esposizione nella sua interezza e unicità.

Real Bodies. Scopri il corpo umano
1 ottobre – 29 gennaio 2017
Spazio Ventura Lambrate XV
Per ulteriori informazioni: www.realbodies.it

Mostre a Palazzo Reale

Chi l’ha detto che per viaggiare bisogna per forza prendere per forza un aereo o un treno? A Milano è possibile arrivare fino in Giappone percorrendo solo una manciata di chilometri. Lo penserete anche voi se andrete a Palazzo Reale a vedere la grande mostra dedicata a Hokusai, Hiroshige e Utamaro. Un viaggio, infatti, nel mondo artistico e umano dei tre maestri che ancora oggi, come nei secoli precedenti, influenzano scuole e artisti del Giappone e dell’Europa, contrapponendo all’etica del samurai il piacere di ogni singolo momento e il divertimento in ogni sua forma.

Attraverso 5 sezioni (Paesaggi e luoghi celebri: Hokusai e Hiroshige; Tradizione letteraria e vedute celebri: Hokusai; Rivali di “natura”: Hokusai e Hiroshige; Utamaro: bellezza e sensualità; I Manga: Hokusai insegna), le 200 silografie policrome e i libri provenienti dalla collazione dell’Honolulu Museum of Art, mettono in luce il mercato dell’immagine dell’epoca, che richiedeva di trattare soggetti precisi, luoghi e volti ben noti al pubblico, temi e personaggi alla moda.

La mostra, tra l’altro, fa parte del programma di celebrazioni del 150° anniversario delle relazioni tra Italia e Giappone, avviate nientemeno che il 25 agosto del 1866.

Hokusai, Hiroshige e Utamaro
22 settembre – 29 gennaio 2017
Palazzo Reale
Per ulteriori informazioni: www.palazzorealemilano.it

Mostre al Castello Sforzesco

Dal Giappone all’Italia con la mostra Omaggio a Renzo Mongiardino. (1916-1998) Architetto e scenografo, allestita nella Sala del Tesoro del Castello Sforzesco dal 28 settembre all’11 dicembre. L’esposizione, a ingresso libero, nasce per celebrare uno dei più grandi architetti di interni del secondo Novecento.

Racconta, infatti, attraverso oltre 300 opere l’intero percorso artistico di Renzo Mongiardino, genovese di nascita e milanese d’adozione. In sette sezioni, sviluppate in ordine cronologico, si ripercorre l’intera carriera dell’architetto con disegni, bozzetti, maquettes e fotografie finora mai mostrate al grande pubblico. Spazio anche per il cinema e teatro visto che Mongiardino curò le scenografie per la Tosca al Covent Garden, con Maria Callas, e per La bisbetica domata, con Richard Burton e Liz Taylor, entrambe dirette da Franco Zeffirelli.

Omaggio a Renzo Mongiardino
28 settembre – 11 dicembre
Castello Sforzesco
Per ulteriori informazioni: www.milanocastello.it

Mostre alla Fabbrica Orobia

Sta invece per concludersi la mostra Women: New Portraits alla Fabbrica Orobia 15 di Milano. Avete tempo fino a domenica 2 ottobre per guardare i nuovi scatti di Annie Leibovitz. La mostra, a ingresso libero, espone i recenti ritratti realizzati dalla fotografa statunitense, impegnata da oltre quindici anni in un progetto artistico dedicato alla donna e al cambiamento del suo ruolo nella società contemporanea.

Il progetto iniziale, dall’iconico titolo “Women”, fu pubblicato nel 1999 e vide la collaborazione dell’intellettuale Susan Sontag che già allora l’aveva definito un «work in progress». Oggi il lavoro vede nuovi personaggi come artiste, amministratici delegate, scrittrici e quanto altro, diventare protagonisti degli scatti di Leibovitz che, come sappiamo, ha lavorato con diverse riviste del calibro di Rolling Stone, Vanity Fair e Vogue ed è stata definita una «Leggenda vivente»,

Women: New Portraits
Fabbrica Orobia 15
9 settembre – 2 ottobre
Per ulteriori informazioni: www.o15.it/

Mostre all’Armani/Silos

Agli sportivi e al loro essere un modello di comportamento umano oltre che all’apice della loro forma fisica, è dedicata la mostra fotografia curata da Giorgio Armani dal titolo Emotions of the Athletic Body. Una raccolta di scatti, selezionati dal noto stilista, tra le varie fotografie che ha commissionato dal 1985 fino a oggi che sarà visibile fino al 27 novembre al piano terra dell’Armani/Silos in via Borgognone 40 (zona Porta Genova).

Tutte le immagini sono in bianco e nero stampate su enormi lastre rifinite a cemento, così come le parti dell’edificio. Ingresso gratuito domenica 2 ottobre per le Domeniche al museo, mentre per le altre giornate il biglietto è di 12 euro, 8.50 il ridotto.

Emotions of the Athletic Body
23 settembre – 27 novembre
Armani Silos
Per ulteriori informazioni: www.armanisilos.com

Etichette:

Forse sei interessato a: