Pubblicato in: Mostre

Cinque mostre da vedere a Milano dal 6 al 12 ottobre

mostre milano ottobre 2016
Mosè Bianchi "Fine di tavola" in mostra alla GAM fino al 30 ottobre

Il clima sta cominciando a cambiare e preferite passare qualche ora in più tra musei, gallerie e palazzi? Questo weekend di ottobre vi propone tante occasioni per farlo e come ogni settimana, con #lospiegonemostre, vi segnaliamo le 5 da non perdere. Qualcuna che – forse non lo sapete – è stata prorogata fino a fine mese, qualcun’altra che sta per chiudere… e poi non mancano le novità.

Pronti a fare questa immersione nel mondo di arte, fotografia, scultura e anche scienza?

Mostre alla Fabbrica del Vapore

Se siete appassionati di arti plastiche e installazioni, segnatevi su agenda o smartphone l’appuntamento con Milano Scultura. Per tre giorni, dal 7 al 9 ottobre nell’Ex Locale Cisterne della Fabbrica del Vapore potete vedere le opere di laboratori creativi, accademie, gallerie e singoli artisti che spazieranno dalle tecniche tradizionali a quelle di avanguardia. Giunta alla seconda edizione, la manifestazione è la prima fiera d’arte in Italia a ingresso libero interamente dedicata a scultura e installazioni e ospiterà per tre giorni, in uno spazio di mille metri quadrati, gallerie, laboratori creativi, accademie e singoli artisti, per un totale di trenta espositori impegnati nello sviluppo delle arti plastiche. Dalle tecniche tradizionali a quelle più all’avanguardia, la fiera ospiterà anche installazioni multimediali, ready-made, public art.

Un’esposizione a metà tra fiera mostra e d’arte, a cura di Valerio Dehò, già direttore di Kunst Meran/o Arte, costruita come un percorso fluido attraverso il quale i visitatori potranno fruire delle opere a tutto tondo.

Milano Scultura
7- 9 ottobre 2016
Fabbrica del Vapore
Per ulteriori informazioni: www.stepartfair.com

Mostre alla Fondazione Luciana Matalon

Se non ci siete mai stati e non ne sospettavate neanche l’esistenza, vale la pena fare un salto alla Fondazione Luciana Matalon (dedicata all’artista morta nel 2015 che lavorò tra Milano e Venezia), in Foro Buonaparte 67.  È qui che potrete vedere, fino al 4 dicembre, alcune delle immagini premiate dal Wildlife Photographer of the Year prodotto dal Museo di Storia Naturale di Londra.

Dai paesaggi incontaminati al mondo animale, dal regno botanico alle meraviglie della natura, le fotografie offrono scorci inediti e punti di vista emozionanti e alcune di esse vorrebbero anche essere uno sguardo consapevole su un ambiente da salvaguardare e da preservare nella sua ricchezza. Ma non solo mostra: previsti anche serate di approfondimento e presentazione di libri che si terranno ogni sabato alla Casa della Cultura dalle 21.

Per sabato 8 ottobre previsto l’incontro con Ugo Mellone, tra i vincitori e i finalisti presenti in mostra. Inoltre, se andate con i bambini, sappiate che fino a 12 anni non pagano se accompagnati da due adulti, diversamente il costo del biglietto intero è di 9 euro.

Wildlife Photographer of the Year
1 ottobre – 4 dicembre 2016
Fondazione Luciana Matalon
Per ulteriori informazioni: www.fondazionematalon.org

Mostre alla GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano

Il fatto che sia stata prorogata fino al 30 ottobre è sicuramente un bel regalo per gli appassionati di pittura dell’800. Parliamo della mostra Sei stanze, una storia ottocentesca che dà la possibilità di vedere, alla GAM di Milano, dipinti custoditi nelle collezioni del museo e finora mai esposti in una mostra organica.
Sei stanze per sessantadue capolavori che non avrete mai visto tutti insieme e vi lasceranno di stucco. D’altra parte i nomi degli artisti esposti parlano da sé: Mosè Bianchi, Filippo Carcano e il Francesco Hayez del famoso Bacio, solo per dirne alcuni. Sei stanze, altrettante sezioni ciascuna dedicata a temi cari all’arte dell’800: il ritratto, la veduta e il paesaggio, la scena di genere, la natura morta, le correnti del Realismo e del Simbolismo.

La mostra è anche l’occasione per vedere la Galleria d’Arte Moderna: il biglietto permette infatti di fare un giro al suo interno senza pagare di più.

Sei stanze, una storia ottocentesca
21 maggio – 30 ottobre
GAM – Galleria d’Arte moderna
Per ulteriori informazioni: http://www.gam-milano.com/ 

Mostre al Mudec

Se invece la vostra passione sono la scienza e la conoscenza dell’evoluzione umana, non potete perdervi, al  Mudec – Museo delle Culture di Milano, la mostra Homo Sapiens. Le nuove storie dell’evoluzione umana.

Un viaggio nelle origini dell’umanità che racconta come un mammifero bipede sia diventato cosmopolita e abbia potuto creare un ventaglio meraviglioso di diversità culturali e linguistiche. Da dove veniamo? E come siamo riusciti, di espansione in espansione, a popolare l’intero pianeta, costruendo il caleidoscopico mosaico della diversità umana attuale?

La mostra è organizzata in 5 sezioni tematiche e cronologiche e presenta inoltre delle novità in anteprima per l’Italia: l’homo naledi rivenuto in una grotta del Sudafrica 3 anni fa e anche alcuni reperti neanderthaliani rinvenuti nella grotta di Fumane, la ricostruzione dello scheletro di Lucy in posizione eretta e tanto altro ancora.

Fino al 13 ottobre, inoltre, potete vedere sempre all’interno del Mudec, la mostra Salone Ducale, che fa parte del progetto Arte maori a Milano. Sala Ducale non è altro che una stanza arredata con ventisei mobili realizzati da George Nulu, artista neozelandese di cultura maori, che li ha realizzati presso il Mudec e che saranno battuti in un’asta di beneficenza alla chiusura della mostra il 13 ottobre.

Homo Sapiens. Le nuove storie dell’evoluzione umana
30 settembre 2016 – 26 febbraio 2017
Mudec
Per ulteriori informazioni: www.mudec.it

Mostre al Museo di Storia Naturale

Dalle origini dell’uomo alle origini della natura, con protagonisti i vulcani, di cui la nostra Italia è davvero ricca. Sapevate, per esempio, che nel nostro Paese ce ne sono 10 attivi? Questo e altro potrete scoprire alla mostra Vulcani, aperta fino al 16 ottobre al Museo di Storia Naturale. E il “viaggio dentro la terra” inizia proprio dall’Italia con il Vesuvio, l’Etna e i meno noti vulcani di Pantelleria, Campi Flegrei, Colli Albani, solo per dirne qualcuno. Il tutto attraverso filmati, immagini, ricostruzioni al computer, ologrammi, realtà aumentata ecc…

La mostra fa parte del programma di ‘Ritorni al futuro’ del Comune di Milano, con oltre cento appuntamenti tra mostre, concerti, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e incontri.

Vulcani
16 marzo-16 ottobre 2016
Museo di Storia Naturale
Per ulteriori informazioni: www.comune.milano.it 

Etichette:

Forse sei interessato a: