Pubblicato in: Mostre News

Da Hugo Pratt a Zerocalcare: cinquant’anni di graphic novel italiano in mostra alla Permanente

Corto Maltese Hugo Pratt

In principio fu Una ballata del mare salato. Era il 1967, e faceva il suo ingresso in scena Corto Maltese. Nasceva dalla matita di Hugo Pratt e dava il là al romanzo a fumetti italiano, alla nostra tradizione di graphic novel. E a questi quasi cinquant’anni è dedicata una mostra che, dopo il Museo di Roma in Trastevere, approda a Milano, al Palazzo della Permanente di via Turati 34. Si chiama Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati, in corso fino al 10 luglio prossimo.

Non solo Hugo Pratt dunque. L’esposizione racconta il graphic novel italiano in quaranta romanzi a fumetti disegnati da altrettanto autori. Da Corto Maltese si passa a Sheraz-De di Sergio Toppi, Le Straordinarie avventure di Pentothal di Andrea Pazienza, Fuochi di Lorenzo Mattotti, Max Fridman di Vittorio Giardino, Cinquemila chilometri al secondo di Manuele Fior, fino a Dimentica il mio nome di Zerocalcare. E poi, ancora, tra gli artisti della matita, Gipi, Tuono Pettinato, Leo Ortolani, Milo Manara, Luca Enoch, Guido Crepax.

In tutto circa trecento tavole originali che raccontano un mestiere fatto di generi molto diversi tra loro: romanzi d’azione e ispirati ai classici della letteratura, biografie, satira, storie a puntate, racconti storici.

Ad accompagnare la mostra c’è il catalogo, edito da Skira, che raccoglie saggi sul romanzo a fumetti ma anche gli incipit (le prime cinque pagine in particolare) dei romanzi in esposizione.

Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati si può visitare tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30. biglietto intero 8 euro (6 euro il ridotto).

Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati

20 maggio – 10 luglio

Palazzo della Permanente

Per informazioni: www.lapermanente.it

photo credit: Corto Maltese – Frankfurt Buchmesse 2015 via photopin (license)

Etichette:

Forse sei interessato a: