Pubblicato in: Fiere

Milano Moda Donna, quinto giorno: la maternità futurista di Bianca Balti

Milano Moda Donna febbraio 2015 quinto giorno (1)

Siamo oramai alla fine della settimana di Milano Moda Donna e il quinto giorno abbiamo visto passerelle di stilisti affermati come Marni, per cui la donna è una raffinata viaggiatrice: il suo guardaroba è composto da pezzi iconici, precisi, essenziali, interscambiabili come nel caso del cappotto che diventa abito. L’inverno si affronta indossando dress senza maniche le cui lunghezze scendono tra il metà polpaccio e la caviglia andando a definire una silhouette femminile fortemente verticalizzata.

Tutta la collezione di Laura Biagiotti per l’autunno/inverno 2015-16 richiama alla mente le bellezze capitoline e si trasforma in un itinerario da indossare: c’è perfino la pianta di Roma intarsiata sul cashmere degli abiti-mappa, con la tecnica jacquard del positivo/negativo.

Per Trussardi i capi must have sono la pelle craquelé, la nappa plongé, i feltri garzati, i panni doppiati di cashmere e montoni dall’aspetto ruvido, il tutto accompagnato dalle luminosità sprigionate dal lurex. Tutto quello che si vede in passerella va osservato con occhi attenti al particolare perché rivelano le contaminazioni estetiche più spiazzanti come le cuciture guanteria, che percorrono la lunghezza dei grandi over dal taglio marziale.

bianca balti incinta d&g milano moda donna febbraio 2015
©facebook.com/BianchinaBaltiOFFICIAL

Dedicata alla mamma la sfilata di Dolce&Gabbana con una raggiante Bianca Balti che sfila in passerella in versione premaman. La mamma è incarnata in passerella, tra molti applausi e qualche lacrima di commozione da raggianti modelle che hanno sfilato con i figli neonati in braccio, sulle note di viva la mamma di Edoardo Bennato.

La collezione di Ferragamo si ispira agli anni Trenta non prende proporzioni o capi da ridisegnare ma di quell’era incarna lo spirito, il massimo della tradizione e della qualità consolidate che si trasformarono nella volontà di rompere con il passato: il tema del futuro che esce dal guscio del passato, spezzandolo con la sua energia.

Missoni ha puntato sulla ricerca di geometrie perfette accostate a colori brillanti per evidenziare il corpo femminile mentre Richmond porta in passerella una donna indipendente che vuole tonalità basiche accostate ad inserti in pelle e pelliccia.

 Isabella Ratti

www.silkgiftmilan.com

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!