Pubblicato in: News

Expo in Città: il programma di luglio è dedicato ai bambini

Marco Valerio 3 anni fa
laboratori-bambini-milano

laboratori bambiniIl programma di Expo in Città per il mese di luglio offrirà numerosi eventi dedicati alle bambine e ai bambini. Tutte le iniziative di Expo in Città pensate per i più piccoli sono a ingresso gratuito.

Il primo appuntamento è per domenica 5 luglio, alle ore 18, presso il giardino del Museo del Fumetto, in viale Campania 12, con lo spettacolo Hansel e Gretel soup, una delle favole più famose dei fratelli Grimm rivista e adattata dalla compagnia teatrale Scombinati con stile.

Tra gli altri appuntamenti da non perdere di Expo in Città in luglio segnaliamo la rassegna Burattini d’Estate, mentre dal 6 al 24 luglio, presso la Biblioteca comunale di via Valvassori Peroni 56, sarà allestita l’installazione teatrale La Ballata dei Mondi di Carta: un  viaggio sensoriale dove i bambini potranno “gustare” i libri con occhi, naso, orecchi, mani e perfino con i piedi.

Questo il programma, nel dettaglio, di Expo in Città per i bambini:

5 luglio, ore 18

Hansel e Gretel soup

Giardino Oreste del Buono, viale Campania 12

Una delle favole più famose dei fratelli Grimm rivista e adatta dalla compagnia teatrale ‘Scombinati con stile’ secondo i principi degli Esercizi di Stile di Raymond Queneau e gli Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso di David Conati. Un percorso di esplorazione che conduce i bambini alla scoperta di ‘Hansel e Gretel’ attraverso tanti modi e stili diversi di narrazione. Uno spettacolo divertente e ricco di colpi di scena.

Dal 5 al 23 luglio

Burattini d’Estate – rassegna di spettacoli

Giardino Oreste del Buono, viale Campania 12, e Giardino delle Culture, via Morosini angolo via Bezzecca

Burattini d’estate è la rassegna con ingresso gratuito organizzata dal Consiglio di Zona 4 in collaborazione con il Teatro Laboratorio Mangiafuoco, che si pone lo scopo di avvicinare bambini e adulti al teatro di figura, un linguaggio teatrale che affonda le proprie origini nel passato, ma che continua a incantare per il suo linguaggio diretto e poetico.

Dal 6 al 24 luglio

La Ballata dei Mondi di Carta – installazione teatrale

Biblioteca comunale, via Valvassori Peroni 56

Un’installazione multisensoriale della compagnia Teatro Pane e Mate che guida i bambini all’interno di un allestimento teatrale nel quale interagire con tutti i sensi. Si potrà essere protagonisti di un’esperienza che fonde immaginazione e memoria, viaggiare attraverso spazi disegnati dal suono, evocati da odori e profumi, sollecitati dal gusto, impressionati da forme e colori e abitati da personaggi fisici.

L’installazione è dedicata a piccoli gruppi di bambini e al pubblico delle famiglie e l’accesso avviene per un massimo 30 visitatori alla volta.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 331.2952438.

Ingressi dal lunedì al sabato, dal 6 al 25 luglio per gruppi di bambini nei seguenti orari: 9.45, 10.30, 11.15, 13.30, 14.15, 15. Per le famiglie ingressi nelle giornate di mercoledì 8, 15 e 22 luglio, alle ore 17.15 e 18.

Informazioni: 02.88465095, C.BiblioValvassori@Comune.Milano.it.

Dal 7 al 19 luglio

Fantasia nel bento – laboratorio

Museo dei Bambini, Rotonda della Besana

Nell’ambito di Childrenshare, il programma culturale dedicato ai bambini, pensato da Expo 2015 in collaborazione con Fondazione MUBA, alla Rotonda di via Besana, dal 7 al 19 luglio si svolge il laboratorio ‘Fantasia nel bento’, dedicato dai bambini dai sei anni. In questo laboratorio, i bambini usano la fantasia, e le mani, per immagi del mondo! Un workshop è curato di Gen Genuine Japan Association.

Da martedì a domenica ingresso ore 10, 11.30, 14, 15.45, 17.30. Durata 90 minuti.

Biglietto di ingresso: 8 euro i bambini, 6 euro gli adulti. È consigliato l’acquisto in prevendita sul sito www.muba.it o direttamente alla biglietteria di Muba.

9 luglio, ore 18

Lo spazzacamino

Giardino delle Culture

È uno spettacolo realizzato dalla compagnia Teatro Puntino Rosso sulla ricerca del coraggio che ognuno di noi porta dentro di sé e il superamento della paura e dell’indifferenza. Racconta la storia di uno spazzacamino ben poco coraggioso che le circostanze portano a confrontarsi con le proprie debolezze. Vorrebbe starsene tranquillo, senza grattacapi e condurre pigramente la propria vita già abbastanza complicata, senza cercarsi altri guai. Il destino però si mette di mezzo e lo spazzacamino sarà chiamato a cercare nel profondo di sé quel coraggio che gli permetterà di vincere con l’astuzia un re cattivo che teneva prigioniera una principessa. Questa storia tradizionale è una farsa classica del teatro dei burattini e della tradizione conserva sia la forte carica simbolica capace di parlare all’immaginario di ognuno di noi sia la magica teatralità del ritmo tipica dei burattini.

18 luglio, ore 16.30

Storie muccate – lettura animata

Biblioteca Sicilia, via Luigi Sacco 14

Un ironico spettacolo interattivo latte e bovini. Due improbabili cacciatori di fantasmi e una mucca… fantasma! Ma cosa sta succedendo? Una favola moderna per parlare di un alimento antichissimo e da sempre legato al mondo dell’infanzia.

Ingresso libero. Informazioni: 02.88465863, C.BiblioSicilia@Comune.Milano.it.

19 luglio, ore 18

Cappuccetto nero

Giardino Oreste del Buono

Nello spettacolo della compagnia Teatro del secchio la mamma incarica Cappuccetto di consegnare un sacchetto pieno di leccornie culinarie comprate al mercato alla nonna raccomandandolo di non lasciare mai la strada vecchia per quella nuova e di fare attenzione a Muamba, il leone di Luanda. Cappuccetto è un bambino bugiardo, vivace e disobbediente a cui piace prendere l’iniziativa così sceglie di non seguire i consigli e le raccomandazioni di sua madre mettendo a repentaglio la propria vita e quella della nonna. Solo l’insperato intervento di Sasà, cacciatore in pensione, salverà i due malcapitati ma Cappuccetto da questa disavventura imparerà a non raccontare più bugie e a rispettare le persone.

23 luglio, ore 18

Fil’armonico

Giardino delle Culture

Lo spettacolo del Teatro Tages è un florilegio, un mosaico composto da momenti di vita del marionettista che si intrecciano con le storie delle sue figure. Sono frammenti di vita. Storie minime, pochi minuti per raccontare emozioni e passioni. Immagini rapide quanto un’occhiata che si lancia oltre una porta socchiusa, al di là delle vedute di tutti i giorni, alla ricerca di gesti e personaggi che sappiano ancora sorprenderci. Non ci sono parole, ma solo musica. Non ci sono segreti, perché l’animazione è lasciata a vista. Le marionette di ‘Il fil’ armonico’, ballano, soffrono, sperano, ridono, con lo stesso spirito che muove gli esseri umani. Anche per loro, per i pupazzi che calcano il palco, il destino è sempre appeso a un filo. Ma questa volta si vede benissimo dove vada a finire.

Etichette: