Pubblicato in: Evergreen

Andare dal dentista sociale a Milano: chi ne ha diritto, perché conviene e quali sono le agevolazioni?

News PartnerNews Partner 4 mesi fa
dentista sociale milano
Foto: PxHere

Sono milioni gli italiani che soffrono di disturbi o di vere e proprie patologie legate al cavo orale, tra queste le più comuni sono le malattie alle gengive che spesso necessitano di terapie odontoiatriche mirate e continuate nel tempo e pertanto in genere sono anche molto costose.

Non tutti gli italiani possono permettersi di intraprendere queste cure, e perciò molti di loro trascurano i sintomi o rimandano le cure a quando avranno la possibilità di sostenerne le spese, facendo sì che la situazione vada molto spesso incontro ad un peggioramento delle condizioni di salute del cavo orale.

Da una decina di anni, però, la situazione in Italia per quanto riguarda le cure odontoiatriche sembra esser cambiata, e fortunatamente in meglio. Nel 2009 infatti, il Ministero della Lavoro, della Salute, l’Andi Associazione Nazionale Dentisti Italiani e l’OCI hanno siglato un Accordo di Odontoiatria Sociale che garantiva, ai cittadini nelle fasce di reddito più basse, l’accesso a 5 prestazioni odontoiatriche a prezzi molto bassi e calmierati, ovvero, bloccati entro una soglia massima di spesa.

È quindi nato il servizio del “dentista sociale”, con l’obiettivo di permettere a molte famiglie con un reddito basso di poter usufruire di cure dentistiche di base ad un prezzo molto sostenibile.

Dentista sociale: chi ne ha diritto

Ma vediamo nel dettaglio a chi spetta il dentista sociale, quali sono i requisiti necessari e cosa occorre fare per poterne fare richiesta.

Non tutti i cittadini possono usufruire del dentista sociale, ovvero l’odontoiatra che decide di aderire a tale iniziativa, ma solo coloro che hanno determinati requisiti economici, ovvero:

  • Coloro che hanno un reddito ISEE che non supera gli 8.000 euro annui, indipendentemente dall’età,
  • Coloro che godono dell’esenzione dal ticket sanitario per l’età, per motivi di reddito o per patologie invalidanti e/o croniche, gli inabili al lavoro con invalidità al 100% o affetti da gravi handicap ai sensi della legge 104 e con un ISEE che non supera i 10.000 euro,
  • Coloro che sono in possesso di social card,
  • Infine le donne in stato di gravidanza, nel corso caso non viene previsto alcun limite per quanto riguarda il reddito, ma possono richiedere solo la vista dentistica e alcuni servizi specifici, ossia ablazione tartaro e insegnamento dell’igiene orale a prezzi ridotti

Per poter usufruire di tali agevolazioni, coloro che sono hanno uno o più dei requisiti sopra indicati dovranno presentarsi presso un qualsiasi studio dentistico aderente all’iniziativa portando con sé un documento che attesti l’indicatore ISEE, la social card o, nel caso delle donne in attesa, lo stato di gravidanza. Sarà poi il dentista a fornire un’auto-certificazione da compilare con i dati anagrafici relativi al soggetto che beneficerà del servizio e da firmare.

È importante ricordare che occorre portare tutta la documentazione necessaria soltanto in occasione della prima visita prenotata presso lo studio scelto, ma non le volte successive. Il modulo di autocertificazione verrà infatti conservato dal dentista stesso, per la giustificazione dell’emissione di parcelle con compenso ridotto.

Dentisti sociali: prezzi e come trovarli

L’accordo stipulato nel 2009 prevedeva soltanto 5 prestazioni dentistiche alle quali è possibile applicare lo sconto, e la situazione da questo punto di vista è rimasta invariata. Le prestazioni prevista dall’accordo dei dentisti sociali sono:

  • Otturazione di molari e premolari, 25 euro per singolo dente
  • Estrazione dei denti non più curabili, 60 euro per singolo dente
  • Protesi parziale in resina con ganci a filo, 550 euro per singola arcata
  • Protesi totale in resina, 800 euro per singola arcata
  • Visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e insegnamento della corretta igiene orale, 80 euro

I prezzi indicati sono da considerarsi come il prezzo massimo applicabile per le prestazioni a tariffa agevolata, gli studi dentistici, a loro discrezione, possono decidere di fissare anche tariffe inferiori rispetto a quelle stabilite dall’Accordo.

Il servizio del dentista sociale è ormai ampiamente diffuso nelle città italiane, in particolare nei grandi centri urbani come Milano. È il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali ad occuparsi di fornire ed aggiornare periodicamente l’elenco degli studi dei dentisti sociali con le nuove adesioni, ed è lì che i cittadini possono trovare il dentista che fornisce le prestazioni a prezzi calmierati più vicino a loro.

La ricerca degli studi aderenti è molto semplice, basta inserire nel form le informazioni relative alla propria Regione, Provincia, Comune, il CAP, o nel caso si conosca, il cognome del dentista. Gli studi dentistici che hanno aderito all’accordo sono inoltre riconoscibili dal cartello informativo che di norma è affisso all’interno dello studio e recante la scritta “Teniamo al vostro sorriso”. Esiste, inoltre, un numero verde 800.911.202 da poter chiamare per poter individuare lo studio dentistico aderente all’accordo più vicino.