Pubblicato in: Tecnologia

WMF: dall’AI generativa ai diritti umani. I temi dell’edizione 2024

News Partner 3 settimane fa
wmf-rimini-2023-min

Sono online e consultabili 65 degli oltre 90 stage formativi che comporranno il programma formativo della prossima edizione di WMF – We Make Future, Fiera Internazionale e Festival sull’Innovazione: AI, Tech e Digital, in svolgimento dal 13 al 15 giugno presso BolognaFiere.

Formazione di qualità con più di 1.000 esperti e speaker da tutto il mondo su tutti i principali temi dell’innovazione tecnologica, digitale e sociale, con particolare focus sulle evoluzioni dell’Intelligenza Artificiale.

AI, coding e e-commerce ma anche sustainability, human rights e non profit: i temi degli stage annunciati

Sono molteplici le tematiche e le occasioni di formazione e approfondimento svelate con i primi 65 stage del 2024, appuntamenti davvero imperdibili per i lavoratori del settore AI & Digital Tech e non solo. Ampio spazio dedicato anche quest’anno all’analisi e alla comprensione dell’Intelligenza artificiale con ben 7 stage dedicati al tema e volti a esplorarne potenzialità per professionisti, aziende e società; tra questi AI 4 Future, AI for Health e generative AI, ma anche AI e Marketing, AI Tools & services, AI & ethics e lo stage Prophets of AI.

Su quest’ultimo stage in particolare, un pool internazionale di professioniste che stanno plasmando l’evoluzione dell’AI e che, anche grazie ad interventi come quello di Moojan Asghari, Founder di Women in AI, forniranno molteplici riflessioni su questa tecnologia, parlando anche della relazione tra AI e leadership e AI e Gender Equality.

Focus importante quest’anno anche sulla formazione verticale per Sviluppatori, Sistemisti e CTO che tra i nuovi stage annunciati come Coding Front – end, Back-end & Cloud, Cyber Security, Machine Learning, UX e UI e le iniziative dell’evento verticale “Koders Fest” potranno confrontarsi con voci autorevoli come Maximiliano Firtman, Paolo Insogna, Alessandro Vozza, Alejandro Duarte e molti altri.

Immancabile poi tutta la formazione sul Digital Marketing, con stage storici su SEO, E-commerce, Social Media Strategies, data analytics e content marketing, ma anche Google innovations, con contributi autorevoli da Adhiraj Dogra, Regional Product Lead di Google, Artur Mosiak, Regional Senior Product Lead, Privacy Measurement di Google e Laura Marchetti YouTube Ads Product Lead di Google, e ancora ADV, brand, Influencer Marketing, TikTok e Content Creators, su cui interverranno nomi come Claudio di Biagio, Lavaland, Samuel Dibe e Leolucifero.

Non solo formazione tecnica ma anche informazione e divulgazione sui principali temi di attualità e sulle grandi sfide globali, da affrontare collettivamente con gli strumenti dell’innovazione tech e digital. Spazio allora allo stage Human rights, dove si parlerà di pratiche per la difesa dei diritti umani nel mondo, grazie a una prospettiva globale e interdisciplinare e agli interventi di figure come Siyabulela Mandela, Pegah Moshir Pour, Weza Bombo Joao e Gala Ivkovic. Lo stage Sustainability & Tech affronterà approfondimenti sul tema della sostenibilità a 360 °, mentre sullo stage Tech for Non Profit si esploreranno strumenti e strategie digitali in supporto al Terzo Settore.

Il GovTech Summit invece rappresenterà un punto d’incontro europeo per esplorare le intersezioni tra tecnologia, governance e innovazione. Coinvolgendo una platea che include rappresentanti istituzionali, leader del terzo settore, dirigenti aziendali, accademici e innovatori. Il Summit offre un’arena unica per affrontare temi cruciali come l’intelligenza artificiale e la sua regolamentazione, la cybersecurity e la protezione dei dati personali, la cittadinanza digitale, le smart cities e la mobilità sostenibile, oltre alla Green Tech e all’Edutech. Le aziende e le istituzioni possono inoltre beneficiare di opportunità di partnership, sponsorizzazione e visibilità, arricchendo l’evento con iniziative collaterali.

La formazione degli eventi tematici e verticali

Oltre 100 gli eventi in programma al WMF, che al loro interno offrono opportunità di formazione, ma anche di business e intrattenimento per l’industry di riferimento. Tornano allora l’AI Global Summit, con speaker dal mondo, distretto fieristico dedicato e job placement; il World Startup Fest e l’Open innovation e VC Fest, dedicati a startup, investitori e stakeholder dell’ecosistema innovativo globale con eventi di business matching, pitch competition e stage tematici; il Creators Fest, con ospiti e incontri per le community; l’eSports & Gaming Fest, con arene di gioco, tornei e videogiochi arcade, il Future Show con tech show, simulatori e prototipi da testare; il Music Fest con concerti, performance live e intrattenimento per tutte e tre le giornate e molti altri eventi.