Pubblicato in: Festival

Dal brunch scandinavo al corso di runologia, il Nord Europa a Milano

i-boreali-milano
Hamnøy, Norway. Foto: ©Yuriy Garnaev on Unsplash

Un festival dedicato alla cultura del Nord Europa. Torna per il quarto anno consecutivo I Boreali, il Nordic Festival organizzato da Iperborea in collaborazione con il Teatro Franco Parenti e con il patrocinio del Comune di Milano, che accoglie il mondo e la cultura dei paesi del Nord con letteratura, cinema, musica, performance e corsi.

Dal 22 al 25 febbraio 2018 al Teatro Franco Parenti  si susseguiranno eventi di vario tipo, dagli incontri con gli scrittori ai laboratori per i bambini, ai brunch alle proiezioni cinematografiche, fino a corsi di lingua, concerti, reading e workshop.

Dopo Milano, il festival si sposta nella città di Venezia (giugno 2018), Cagliari (giugno 2018) e Udine (ottobre 2018).

I Boreali 2018 Milano: incontri con gli scrittori del Nord Europa

Ma andiamo per ordine, partendo dalle iniziative dedicate al mondo della letteratura. Ad inaugurare I Boreali interverrà Andrea Vitali e lo scrittore islandese Jón Kalman Stefánsson con il suo ultimo romanzo “Grande come l’universo” (giovedì 22 febbraio, ore 18,30).

Tra gli ospiti ci sarà anche la danese Siri Ranva Hjelm Jacobsen che presenterà insieme a Natascha Lusenti il suo romanzo “Isola“, racconto di un viaggio poetico nelle isole Faroe, da cui i nonni emigrarono negli anni ’30 (venerdì 23 febbraio ore 19) e il finlandese Kjell Westö con Luca Scarlini che presenterà “Miraggio 1938“, giallo letterario che parla di amicizia, redenzione e vendetta, nella Helsinki negli anni ’30 (sabato 24 febbraio, ore 16,30). Sempre sabato 24 febbraio al Teatro Parenti ci sarà Morten Strøksnes, autore di uno dei casi editoriali del 2017 – “Il libro del mare” – reportage narrativo alla ricerca di una delle più misteriose creature marine, lo squalo groenlandese (ore 17,45), e un incontro dedicato al premio Nobel Selma Lagerlöf, a cura di Luca Scarlini (ore 14,30). Alle 19 Valerio Millefoglie, candidato al Guinness dei Primati della Lettura Veloce, sarà protagonista di uno spettacolo dedicato al maestro dello humor finlandese Arto Paasilinna.

Domenica 25 febbraio incontro con la scrittrice norvegese Hanne Ørstavik  e del suo romanzo “A Bordeaux c’è una grande piazza aperta” (ore 16,45) e  lo svedese Steve Sem-Sandberg che presenterà con Wlodek Goldkorn “I prescelti“, indagine storica dedicata a Spiegelgrund, ospedale viennese dove tra il 1941 e il 1945 furono sottoposti a torture ed esperimenti medici circa 800 bambini (domenica 25 febbraio ore 15.30). Alle 18 appuntamento con l’illustratore Felix Petruška e i Mumin, i troll finlandesi nati dalla fantasia di Tove Jansson.

Alcuni incontri potrebbero prevedere un biglietto di cortesia di 3,50 euro.

Cinema I Boreali 2018: anche una rassegna su Ingmar Bergman

Ai Boreali Festival focus anche sul cinema nordico con la proiezione del film “Heartstone” del regista Guðmundur Arnar Guðmundsson, Queer Lion alla 73esima Mostra del Cinema di Venezia e vincitore del Festival MIX Milano 2017 (giovedì 22 febbraio, ore 21) e del pluripremiato “Sami Blood” della regista Amanda Kernell (sabato 24 febbraio, ore 21).

In programma inoltre una rassegna dedicata al regista Ingmar Bergman, in occasione del centesimo anniversario della sua nascita: in cartellone titoli in lingua originale, tra cui i film “Come in uno specchio”, “La fontana della vergine”, “Persona”, “Il posto delle fragole”, “Il settimo sigillo”, “Sinfonia d’autunno”, “Sussurri e grida” e “Il volto”.

Il costo delle proiezioni è di 7 euro.

HEARTSTONE-film
HEARTSTONE Studios Production & Join Motion Pictures. Foto: ©Roxana Reiss

I Boreali 2018 Milano: dal brunch al corso di runologia

Oltre alla letteratura e il cinema, il programma de I Boreali si compone di numerosi altri eventi, a partire dal brunch nordico con assaggi e specialità gastronomiche nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 febbraio, fra le 12 e le 14,30.

Allo sport sarà invece dedicato l’incontro di sabato 24 febbraio, alle ore 21, con il racconto per parole e immagini di Leonardo Piccione e Davide Coppo, in collaborazione con Rivista Undici, dedicato al calcio islandese, mentre la poesia islandese sarà al centro dell’incontro a cura di Silvia Cosimini (domenica 25 febbraio, ore 12).

Tra gli appuntamenti curiosi il corso di “runologia”  di sabato 24 febbraio (ore 13,30; costo: 5 euro) e l’incontro sulle “meraviglie del popolo Sami” con Anna Brännström (venerdì 23 febbraio, ore 18). Alla Lettonia sarà invece dedicato l’evento con la traduttrice Margherita Carbonaro (sabato 24 febbraio, ore 15.30), mentre Adriano Sofri , Siri Nergaard e Francesco Costa descriveranno le bellezze della Norvegia (domenica 25 febbraio, ore 19);

Per i bambini tante letture animate, organizzate in collaborazione con la casa editrice Babalibri, l’Associazione ABC e con Pino Costalunga (costo: 3,50 euro).

Il concerto de I Boreali Party

Tra gli eventi del festival non poteva mancare I Boreali Party, il tradizionale appuntamento con la musica nordeuropea. Venerdì 23 febbraio, a partire dalle 22, performance live di artisti e nuovi talenti : quest’anno sul palco anche i Man Duo dalla Finlandia e gli olandesi Bruxas. Il costo del biglietto di ingresso per I Boreali Party  è di 12 euro.

I Boreali 2018 Milano: il programma completo

Ecco il programma completo de I Boreali 2018 al Teatro Franco Parenti di Milano.

Giovedì 22 febbraio

– ore 18,30 – Sala AcomeA: “Islanda. L’isola grande come l’universo” con Jón Kalman Stefánsson e Andrea Vitali (ingresso con prenotazione). A seguire brindisi inaugurale nel foyer basso
– ore 21 – Sala AcomeA: proiezione di “Heartstone“. Costo: 7 euro

Venerdì 23 febbraio

– ore 18 – Café Rouge: “Sápmi – il tetto d’Europa. Le meraviglie del popolo Sámi” con Anna Brännström. Costo: 3,50 euro
– ore 19 – Café Rouge: “Di cosa parliamo quando parliamo di radici. Un canto d’amore alle isole Faroe“, con Siri Ranva Hjelm Jacobsen e Natascha Lusenti (letture di Federica Fracassi). Ingresso gratuito
– ore 19,30 – Sala AcomeA: proiezione di “Persona” di Ingmar Bergam. Costo: 7 euro
– ore 21,45 (ingresso); ore 22 (inizio concerto) – Foyer Basso: I Boreali Party, concerto live Man Duo (Finlandia), Bruxas (Olanda). Costo: 12 euro

Sabato 24 febbraio

– ore 11 – TB: “L’orso polare dal naso nero“, laboratorio per bambini Babalibri (3-5 anni). Costo: 3,50 euro
– ore 11 – Café Rouge: “Cercasi nonno disperatamente. Un’amicizia che viene dal Nord“, lettura animata su Sai fischiare, Johanna? di Ulf Stark con Pino Costalunga (5-10 anni). Costo: 3,50 euro
– ore 12-14,30 – Foyer basso: Nordic Brunch Costo: 25 euro
– ore 13,30 – TB: “Fuþark: l’ABC delle rune“, introduzione alla runologia a cura di Luisella Sari. Costo: 5 euro
– ore 14,30 – Café Rouge: “La democrazia del sogno: Nils Holgersson e i viaggi dell’immaginazione” di Selma Lagerlöf, un racconto per immagini e suoni di e con Luca Scarlini. Costo: 3,50 euro
– ore 15,30 – Sala AcomeA: proiezione del film di Ingmar Bergman “Come in uno specchio“. Costo: 7 euro
– ore 15,30 – Café Rouge: “Una passeggiata baltica” con Zigmunds Skujiņš, alla scoperta della lingua e della letteratura lettone con Margherita Carbonaro. Costo: 3,50 euro
– ore 16,30 – Café Rouge: “Miraggio 1938: quell’estate finlandese all’ombra del nazismo” con Kjell Westö e Luca Scarlini. Ingresso gratuito
– ore 17,45 – Café Rouge: “Come andare a pesca dello squalo groenlandese” attraverso i miti, la poesia e la storia naturale degli abissi” con Morten A. Strøksnes e Giacomo Papi. Ingresso gratuito
– ore 18 – Sala AcomeA: proiezione del film di Ingmar Bergman “La fontana della vergine“. Costo: 7 euro
– ore 19 – Café Rouge: “Opera Omnia, 17 libri di Arto Paasilinna in 58’ e 30”, uno spettacolo per parole e musica di e con Valerio Millefoglie. Costo: 3,50 euro
– ore 21 – Café Rouge: “Undici sottozero“. L’impensabile ascesa del calcio islandese in un racconto di voci, immagini e suoni con Leonardo Piccione, Davide Coppo e Jón Kalman Stefánsson. In collaborazione con Rivista Undici. Costo: 3,50 euro
– ore 21 – Sala AcomeA: proiezione del film “Sami Blood“. Costo: 7 euro

Domenica 25 febbraio

– ore 11- TB: “Hygge, lagom o kalsarikännit? La via nordica alla felicità“, corso di lingua con Anna Brännström. Costo: 3,50 euro
– ore 12 – Café Rouge: “Poesia islandese: dalle saghe ai giorni nostri” con Silvia Cosimini. Costo: 3,50 euro
– ore 12-14,30: Nordic Brunch. Costo: 25 euro
– ore 13,30 – TB: “Norwegian wool” con Heidi Haugli, in collaborazione con Fiordilana. Costo: 3,50 euro
– ore 14,30 – Café Rouge: “L’autunno tedesco” di Stig Dagerman, con Giorgio Fontana e Fulvio Ferrari. Costo: 3,50 euro
– ore 15,30 – Café Rouge: “I prescelti: la letteratura come atto di denuncia senza tempo“, con Steve Sem-Sandberg e Wlodek Goldkorn. Ingresso gratuito
– ore 15,30 – TB: “Astrid Lindgren e le avventure di Greta Grintosa“, laboratorio per bambini su Greta Grintosa (5-10 anni). Costo: 3,50 euro
– ore 16 – Sala AcomeA: proiezione del film di Ingmar Bergman “Il posto delle fragole“. Costo: 7 euro
– ore 16,45 – Café Rouge: “A Bordeaux c’è una grande piazza aperta“: un romanzo sull’amore, il desiderio, la nostalgia e il dolore, con Hanne Ørstavik e Antonio Scurati. Ingresso gratuito
– ore 18 – Sala AcomeA: proiezione del film di Ingmar Bergman “Il settimo sigillo“. Costo: 7 euro
– ore 18 – Café Rouge: “I Mumin“, l’eccentrica e tenera famiglia di Troll più famosa del Nord Europa a cura di Felix Petruska. Costo: 3,50 euro
– ore 19 – Café Rouge: “La Norvegia non è più quella di una volta“, con Adriano Sofri, Siri Nergaard e Francesco Costa. In collaborazione con IlPost. Costo: 3,50 euro
– ore 21 – Sala AcomeA: proiezione del film di Ingmar Bergam “Sinfonia d’autunno“. Costo: 7 euro

Etichette:
Offerta Libraccio 2018