Pubblicato in: News Teatro

Bella e Fiera: Laura Curino racconta Milano al Piccolo

Paolo CrespiPaolo Crespi 5 anni fa

Bella e Fiera, uno spettacolo che tutti i milanesi (almeno) dovrebbero vedere. Quasi un secolo di vita e una storia che si intreccia con quella della nostra città, varcandone mille volte i confini.

A farci rivivere il mito dell’operosità italiana formato Milano c’è ora il bellissimo spettacolo su commissione, ma tutto fuorché agiografico, prodotto dal Piccolo Teatro in collaborazione con Fondazione Fiera: Bella e Fiera, ultima fatica di Laura Curino,  grande autrice del teatro di narrazione (al suo arco capolavori come Adriano Olivetti), con la regia del ronconiano Emiliano Bronzino e la presenza sulla scena di quattro attori di grande talento come Pasquale Di Filippo, Sergio Leone, Bruna Rossi e Sara Zoia.

Bella e Fiera debutta al Piccolo Teatro Grassi martedì 17 novembre e sarà in replica fino a domenica 29 novembre.

Spente da poco le luce su Expo 2015, si torna a parla di fiera, anzi della madre di tutte le fiere, quella campionaria cosiddetta perché lì, dove oggi sorge la new town degli architetti, si potevano vedere in anteprima assoluta (Internet non era ancora all’orizzonte), per la gioia e la meraviglia di tutti, i campioni, gli esemplari unici dei nuovi prodotti di ogni genere e categoria, realizzati in Italia e nel mondo intero e venduti poi su ordinazione ai grossisti e per loro tramite ai consumatori. Chi è stato bambino negli anni Sessanta del secolo scorso se la ricorda bene, insieme ai famosi studi Rai della Fiera di Milano da cui andavano in onda programmi blockbuster come Rischiatutto.

“Guardate che se poi lo racconto, poi lo racconto… in molti casi, con questa mia premessa, non si è mai arrivati al secondo appuntamento”, scherza la Curino ribaltando il pregiudizio per cui se un lavoro teatrale nasce da una committenza, pubblica o privata, debba poi in qualche modo essere edulcorato o compiacente. “Mi è sempre piaciuta la magnifica intrapresa, l’epopea delle grandi idee nobilmente orgogliose che guardano lontano e si trasformano in progetti che investono la collettività e creano appartenenza”.

Bella e Fiera è l’occasione di riappropriarci di una storia comune raccontata in modo magistrale. Da rivivere e far conoscere alle nuove generazioni.

ORARI:

Martedì, giovedì e sabato 19.30; mercoledì e venerdì 20.30; domenica 16

BIGLIETTI:

Platea € 33; balconata € 26

Etichette: