Cinque mostre da vedere a Milano dall'11 al 17 ottobre
 

Cinque mostre da vedere a Milano fino al 17 ottobre

mostre milano ottobre 2017

A Milano continuano a esserci belle giornate di sole e avete sempre più voglia di abbandonare l’ufficio e godervi la città? Se sì, perché non dedicare qualche ora del vostro tempo libero a vedere una o più mostre?

Anche in questa settimana ci sono diverse nuove aperture, oltre a qualcuna che chiude domenica, per la quale non vi resta che affrettarvi. Ecco le 5 che lo #spiegonemostre ha selezionato per voi.

Mostre alla Fondazione Matalon

Se siete appassionati di fotografia, ma anche di animali, se quando vedete un documentario vi fermate a guardare a bocca aperta, se volete fare vedere qualcosa di unico ai vostri bambini, andate alla Fondazione Luciana Malaton. È qui, in Foro Buonaparte 67, che potete ammirare gli scatti della mostra Wildelife Photographer of The Year 2017 che espone le immagini che si sono classificate finaliste al concorso di fotografia.

Anche quest’anno sono “arrivate” a Milano grazie all’Associazione culturale Radiceunopercento che, con questa mostra, fino al 10 dicembre, vi permette di ammirare le 100 immagini premiate nella 52esima edizione.

L’esposizione è organizzata in 16 sezioni: si inizia con il vincitore, il fotografo Tim Laman, premiato per la foto realizzata nella foresta pluviale indonesiana dal titolo Vite intrecciate, in gara per la categoria “Story”. La foto mostra un orangotango del Borneo in via di estinzione a causa della perdita di habitat e del commercio illegale di animali da compagnia. Si prosegue poi con le altre, tutte di grande valore, e quest’anno con una novità: la categoria dedicata alle foto dei più giovani tra gli 11 e i 17 anni. Un motivo in più per non perdervi questo appuntamento con la fotografia e la natura.

Wildelife Photographer of The Year 2017
6 ottobre – 10 dicembre 2017
Fondazione Matalon
Per ulteriori informazioni: www.fondazionematalon.org

Mostre all’Ortica

E sì, stavolta quella che vi consigliamo non è una mostra in un posto chiuso, ma in un quartiere: l’Ortica. Un’esposizione a “cielo aperto” che, se siete interessati, vi suggeriamo di andare a vedere a breve. Perché? Perché si tratta di una mostra multimediale, dal titolo Una finestra sull’Ortica, fatta di manifesti affissi per strada – quindi deteriorabili – e di un sito dove si possono vedere le video interviste e leggere le storie dei protagonisti.

L’idea è della fotografa Alessandra Di Consoli che ha voluto, in questo modo molto originale che mescola più media, raccontare un quartiere ricco di storia e umanità quel è l’Ortica. Una iniziativa che gli stessi abitanti apprezzano e di cui si prendono cura.

Come visitarla? I manifesti si trovano tra via San Faustino e via Ortica quindi vi consigliamo di parcheggiare la macchina o la bici e girare rigorosamente a piedi per potere godere di questo sguardo speciale su un quartiere altrettanto speciale.

Una finestra sull’Ortica
Quartiere Ortica (Milano Est)
Per ulteriori informazioni: unafinestrasullortica.com

Mostre al Wow Spazio Fumetto

Ultimi giorni – avete tempo fino a domenica 15 – per vedere la mostra a ingresso libero che il Wow – Spazio Fumetto dedica a Jack Kirby, dal titolo L’arte di Jack Kirby, King of Comics. Un’esposizione realizzata in collaborazione con Panini Comics e RW Lion, editori italiani di Marvel e DC Comics e Nestlé Health Science che è la prima interamente dedicata a colui che viene considerato il re dei Comics.

Cosa potrete vedere? 25 tavole originali provenienti da importanti collezioni private e una selezione di albi provenienti dalla Fondazione Franco Fossati che vi faranno capire come si è evoluto lo stile di Kirby, pescando sia dalle creazioni più note che da quelle più sconosciute.

Ma non finisce qui: le tavole sono commentate, oltre che dai curatori della mostra, anche dai critici fumettisti di varie testate dedicate ai fumetti come BadComics, Fumettologica, Fumo di China e tante altre. E se non conoscete Jack Kirby o magari il nome di primo acchito non vi dice granché, vi veniamo incontro dicendovi che fu lui nel 1941, insieme a Joe Simon, a inventarsi Capitan America. Ma non solo: dal suo genio nascono anche i Fantastici Quattro, Thor, Hulk, Iron Man e gli X-Men e tanto altro.

L’arte di Jack Kirby, King of Comics
Wow- Spazio Fumetto
1 settembre – 15 ottobre 2017
Per ulteriori informazioni: www.museowow.it

Mostre alla Palazzina dei Bagni Misteriosi

Una nuova location per una mostra che aprirà venerdì 13 ottobre. Parliamo della Palazzina dei Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti che da venerdì apre al pubblico con la mostra ¿soy Cuba?, che potrete vedere fino al 19 novembre. Un’esposizione che si propone di raccontare la nuova identità cubana e cosa significhi oggi essere protagonisti del profondo cambiamento culturale che sta riguardando il Paese.

Otto gli artisti scelti a rappresentare questa nuova rivoluzione. I quadri, le fotografie e un’opera inedita di Alejandro Campins, realizzata ad hoc per i Bagni Misteriosi; Elizabet Cerviño, le sue riflessioni sulle parole e sui frammenti di significato e i suoi quadri; l’installazione video Paranoia di Susana Pilar Delahante con un mirino puntato sul pubblico per raccontare come ognuno di noi sia un possibile bersaglio di violenza.

Ci sono ancora: Leandro Feal e il suo profilo Instagram dove da anni dà testimonianza di come stiano cambiando la vita notturna, gli incontri, i costumi della società cubana; Osvaldo González creerà relazioni spazio e oggetto con le sue opere di scotch, azioni semplici, relazioni con utensili quotidiani che diventano spinte artistiche.

E poi: i quadri di Luis Enrique López, che all’inaugurazione porterà la sua performance Otro Juego de Piscina, poi rappresentata in forma fotografica e filmata all’interno della mostra; le fotografie di Reynier Leyva Novo, e l’installazione El beso de Cristal, dove la lunga fila di bicchieri serigrafati con la successione cronologica dei Presidenti degli Stati Uniti incontreranno i bicchieri che rappresentano i Presidenti cubani. File che terminano con i Presidenti che più hanno segnato le rispettive storie: Raul Castro e Barak Obama. Infine Suelo Autoctono di José Yaque, che cementerà terra e libri italiani, autoctoni appunto, come una scoperta archeologica nel sottosuolo della Palazzina.

Costo della mostra 8 euro, ridotto 6. Orari di apertura dalle 16 alle 21 tutti i giorni.

¿soy Cuba?
Palazzina dei Bagni Misteriosi
13 ottobre – 19 novembre 2017
Per ulteriori informazioni: www.teatrofrancoparenti.com

Mostre a Cremona

Voglia di fare una gita fuori porta? Allora vi consigliamo un salto nell’incantevole Cremona che, per tutto il 2017, festeggia il 450esimo anniversario dalla nascita di Claudio Monteverdi. È qui, nella Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone, che potete vedere l’evento che la città dedicata a Genovesino, soprannome di Luigi Miradori.

Oltre 50 opere nella prima mostra monografica che la città gli dedica. Un’esposizione che si apre con la misteriosa Suonatrice di Liuto (Genova, Palazzo Rosso) e prosegue attraverso  dipinti di argomento religioso, tra cui spiccano la Nascita della Vergine, l’Adorazione dei Magi, la Sacra Famiglia e il il Sacrificio di Isacco e tante altre.

Nella Pinacoteca è presente anche il capolavoro: il Riposo nella fuga in Egitto con la Sacra Famiglia sul proscenio mentre sullo sfondo si consuma l’efferato spettacolo della strage degli innocenti. Non solo la mostra: se andate alla Cattedrale e al Palazzo Comunale potrete ammirare gratis altre opere, mentre l’esposizione ha un biglietto di 10 euro.

Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona
6 ottobre 2017 – 6 gennaio 2018
Pinacoteca del Museo Civico Ala Ponzone di Cremona
Per ulteriori informazioni: www.mostragenovesino.it