Filippo Dini porta Ivanov di Čechov al Teatro Franco Parenti
 

Filippo Dini porta Ivanov di Čechov al Teatro Franco Parenti

IVANOV ENSEMBLEDebutta venerdì 2 ottobre, al Teatro Franco Parenti, Ivanov, nuovo spettacolo di Filippo Dini e adattamento dell’omonima opera di Čechov.

Ivanov è la prima delle grandi opere teatrali di Anton Čechov: scritta nel 1887, all’età di 27 anni, racconta l’ultimo anno di vita di un uomo che si trova a fare i conti con la propria incapacità di vivere, l’inadeguatezza verso il mondo che lo circonda e l’irrimediabile perdita di ogni speranza nei confronti della vita.

Il personaggio di Ivanov fa parte di un filone della letteratura russa dell’ottocento (dal Jevgheni Onieghin di Puškin in poi), in cui il protagonista è proprio l’uomo superfluo, , che non riesce ad applicare le proprie energie alla vita e la cui originalità risiede proprio nella lotta per non soccombere al proprio destino.

Le sue aspirazioni intellettuali, unite al senso d’impotenza, fanno di lui un eroe negativo, intorno al quale si muove un’umanità priva di ideali e senza futuro: un microcosmo in cui ognuno tenta di sopravvivere alla noia interiore e guarda al passato con pietosa indulgenza; un’umanità di figure grottesche che si logorano a vicenda.

In quanto commedia giovanile, Ivanov possiede una portata dirompente di emotività e di erotismo che rendono il testo carico di un fascino irresistibile.

“L’immortalità di questo testo e la sua bruciante contemporaneità stanno proprio nella descrizione di una umanità alla fine, una società sull’orlo del baratro, che avverte l’arrivo di un’apocalisse”: così Filippo Dini presenta il lavoro che porterà in scena sul palco della Sala Grande del Teatro Franco Parenti. “Attraverso la figura dell’uomo inutile, che non riesce a spingere il proprio cuore oltre la paralisi del proprio mondo e la propria volontà oltre l’immobilismo, Ivanov racconta la crisi e il declino di un’intera società e di un’intera epoca”.

Le repliche di Ivanov al Teatro Franco Parenti proseguiranno fino a domenica 11 ottobre.

Lo spettacolo è una produzione Fondazione Teatro Due/Teatro Stabile di Genova.

PREZZI:

Intero 40 €; 32 €; under26/over60 18 €; (prevendita 1,50 €)

ORARI:

Lunedì riposo; martedì, sabato 20.30; mercoledì, venerdì 19.30; giovedì 21; domenica 15.30