Pubblicato in: Teatro

Diarios de Frida: le attrici del CETEC trasformano il dolore in trame poetiche

Irma CiccarelliIrma Ciccarelli 4 settimane fa
Diarios de frida a milano
Foto di Antonio Occhiuto

“Diarios de Frida” a Milano con due appuntamenti a settembre.

Il primo si terrà domenica 9 settembre alle 12 presso la Sala Agorà in Triennale, dopo l’intervento di Vittorino Andreoli, con “Detenute e donne in divisa – Le nostre prigioni sono le più dure”.

Il secondo spettacolo andrà in scena venerdì 14 settembre dalle ore 20 al Teatro dei Filodrammatici, una serata-evento del CETEC dal titolo “Viva la Vida”, dove sarà presentato l’intero progetto.

Durante la serata interverranno la Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano Diana De Marchi, l’avvocato Giovanna Fantini Delegata Cassa Forense e altri ospiti a sorpresa.

“Viva la vida” sarà replicato anche a San Vittore giovedì 20 settembre alle ore 19 e per l’occasione è necessaria la prenotazione entro mercoledì 12 settembre inviando un’email, allegando i documenti necessari, oppure telefonando al numero 392 9593388.

“Diarios de Frida” si tratta di un progetto con cui il CETEC presenta il lavoro artistico della compagnia guidata dalla regista e drammaturga Donatella Massimilla, attiva da oltre venticinque anni nelle carceri italiane e straniere.

Le attrici sono portavoce e dimostrazione di come l’arte sia una possibilità di trasformazione e reinserimento sociale e una re-esistenza culturale: guardano le opere di Frida e si rispecchiano in lei, trasformando i propri vissuti dolorosi in nuove trame poetiche dando vita a un viaggio intimo e necessario.

Riassumendo

“Diarios de Frida” – “Viva la Vida”

  • Domenica 9 settembre – ore 12 – Sala Agorà in Triennale (Viale Emilio Alemagna, 6 Milano)
  • Venerdì 14 settembre – ore 20 – Teatro dei Filodrammatici (Via Filodrammatici, 1 Milano)
  • Giovedì 20 settembre – ore 19 – San Vittore (Piazza Filangieri, 2 Milano)

Tutti gli spettacoli teatrali

Dai Notturni in Castello a Sanpapié: gli spettacoli da non perdere a Milano in estate nel nostro spiegone!