Pubblicato in: Teatro

Teatro Fontana stagione 2019/2020 all’insegna della #ForzaNaturale

Teatro Fontana stagione 2019/2020
Foto tratta da 'Platonov', regia di Marco Lorenzi Ph Manuela Giusto

Il Teatro Fontana continua a segnare dei passi coerenti anche nella stagione 2019/2020, coltivando gli artisti che già ha prodotto e ospitato, ma aprendosi anche a nuove contaminazioni. “La forza naturale del teatro intesa come energia debordante, vitale, che per sua natura tende a proiettarsi oltre canoni e forme prestabilite. È questo il claim scelto dalla direttrice artistica Rossella Lepore per la stagione 2019/2020 del Teatro Fontana. #ForzaNaturale indica dunque la caratteristica di un’arte che, superando schemi e stereotipi, interpreta la realtà assumendone anche il disordine e l’errore. «Questo non è più il tempo della perfezione ma dello stare insieme», dice uno dei sei personaggi messi in scena da Michele Sinisi. Ebbene, le sue parole tracciano forse il perimetro di una stagione diversa dalle altre, che quest’anno riserva uno sguardo più ampio alle drammaturgie contemporanee nel tentativo di offrire diverse visioni e sperimentazioni” (dalla nota di presentazione).

Come un ideale cerchio magico, si comincia e si conclude negli splendidi chiostri bramanteschi. Si apre con Rosario Lisma che interpreta ‘Terra matta‘ (12 – 15 settembre 2019), scritto da un bracciante siciliano Vincenzo Rabito; si chiude con ‘Attorno a un tavolo’ del Teatro delle Ariette (17 – 19 giugno 2020), per un numero limitato di spettatori, invitati per l’occasione ad assistere ad uno spettacolo da guardare e degustare.

Nel cartellone 2019/2020 troviamo 2 nuove produzioni Elsinor, 4 riprese, 11 ospitalità, 5 festival, 4 weekend dedicati a bambini e famiglie e 15 titoli destinati alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Approfondiamo più in dettaglio.

Teatro Fontana stagione 2019/2020: nuove produzioni e repertorio

Michele Sinisi si cimenta con ‘Tradimenti‘ di Pinter (13 – 24 novembre 2019) “continuando la sua battaglia” tra tradizione e innovazione, performatività e interpretazione, immedesimazione e straniamento, alla ricerca di un dispositivo drammaturgico e scenico in grado di scardinare un approccio museale ai testi classici.
A Marco Cacciola invece il compito di affrontare Le Rane‘ di Aristofane (14 – 31 maggio 2020): un progetto ambizioso e inclusivo che mira a coinvolgere attori professionisti e non, al fine di ricreare l’antico nucleo originario del coro greco composto un tempo dai cittadini della polis. Un lavoro on the road sull’identità alla ricerca di un dialogo con l’io collettivo in cui l’azione teatrale si svolgerà ovunque, rompendo i confini fra testimoni e spettatori”.

Tra i ritorni citiamo: ‘Platonov. Un modo come un altro per dire che la felicità è altrove‘ spettacolo della compagnia Il Mulino di Amleto (14 – 19 gennaio 2020); il non-musical firmato da Gipo Gurrado ‘Supermarket‘ (29 gennaio – 9 febbraio 2020) e ‘Sei personaggi in cerca d’autore‘ di Luigi Pirandello per la regia di Sinisi (24 marzo – 6 aprile 2020).

teatro fontana stagione 2019/2020
Foto tratta da ‘Sei personaggi in cerca d’autore’. Ph Luca Del Pia

Teatro Fontana stagione 2019/2020: ospitalità

Il mese di ottobre si tinge di rosa con l’ospitalità di tre artiste artefici di un processo compositivo che include un lavoro sulla drammaturgia, la regia e l’attorialità.

Tra gli spettacoli e gli artisti ospiti vi segnaliamo la trilogia/retrospettiva di Walter Leonardi, Contenuti Zero (3 – 8 marzo 2020) e ‘L’uomo, la bestia e la virtù‘, per la regia di Giancarlo Nicoletti (20 – 23 febbraio 2020): una riflessione sulla morale e sulle maschere che l’essere umano deve indossare pur di mostrare un volto civile e pacificato. La regia qui compie però un lavoro sulla recitazione e le azioni preferendo far leva sugli aspetti più comici e macchiettistici dell’opera. In scena un istrionico Giorgio Colangeli nei panni del professor Paolino.

Sul sito ufficiale tutti i dettagli sulla programmazione

 

Riassumendo

Teatro Fontana, stagione 2019/2020

Dal 12 settembre 2019 al 19 giugno 2020

ORARI PROSA: da martedì a sabato ore 20.30 domenica ore 16.00

PREZZI
– Biglietti: intero 21€; giovedì sera 17€; convenzioni 17€; over65 e under14 10€; under26 e teatro in bici 15€; danza 16€; jazz festival 21€; gruppi scuola 9€
prevendita e prenotazione 1€

– Abbonamenti: carnet gruppi 180€; 10 ingressi 145€; 5 ingressi 75€; coppia 56€; 2 ingressi (giovedì sera); 25€

Etichette:

Forse sei interessato a: