Pubblicato in: Teatro

Otto spettacoli teatrali da vedere a Milano dal 28 novembre al 4 dicembre 2016

amorosi-assassini-elio-scardovelli-spiegone

amorosi-assassini-elio-scardovelli-spiegone

Avete l’imbarazzo della scelta su cosa vedere a teatro? Vi state chiedendo come impiegare, culturalmente, quella sera libera o la domenica pomeriggio? Come ogni lunedì, Milano Weekend vi segnala alcune opere in cartellone nella nostra città: un nuovo appuntamento con #lospiegoneteatri.

Ecco cosa vedere a teatro a Milano nella settimana dal 28 novembre al 4 dicembre 2016.

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

– Amorosi assassini – Facciamo finta di niente, dai… (Teatro Libero 28 novembre – 1 dicembre)

È da poco trascorso il 25 novembre, giornata della violenza contro le donne. In questa settimana il Teatro Libero di Milano propone uno spettacolo di e con Valeria Perdonò, dove l’attrice, ispirandosi all’omonimo libro (edito da Laterza), ha voluto unire testi e voci (apparentemente) lontane. Si va, infatti, da Esiodo ad Alda Merini, passando per Giorgio Gaber – solo per citarne alcuni. Ovviamente non poteva non esserci il riferimento ai nostri giorni. La stessa RAI, in quanto servizio pubblico, martedì 22 novembre ha mandato in onda il film tv prodotto per raccontare la storia di Lucia Annibali.

“Purtroppo il tema della violenza sulle donne diventa, ogni giorno di più, protagonista delle nostre vite e delle più crudeli vicende di cronaca. Ma non perché prima non ci fossero così tanti episodi come negli ultimi anni, solo perchè finalmente si è trovato il coraggio di parlarne”, ha raccontato l’artista. “In Amorosi assassini mi ha colpito una storia in particolare, quella di Francesca Baleani, perché era l’unica che aveva un lieto fine, se così si può dire: Francesca è stata quasi uccisa dal suo ex marito ma si è salvata per miracolo ed è riuscita a ricominciare una nuova vita. Per questo ho deciso di scrivere un monologo proprio su di lei, partendo dalla sua storia, dalle sue stesse parole così piene di disperazione e, nonostante tutto, di meraviglioso attaccamento alla vita, di rinascita”.
Art director Federica Restani, mentre al pianoforte troverete Marco Sforza.
Lo spettacolo sarà in tournée a marzo 2017 a Padova, Reggio Emilia, Carugo e Roma.

ORARI: da lunedì a giovedì h 21

PREZZI: intero 16€; ridotto 12€
abbonamento CARTALIBERA: 5 ingressi a 50€

– Collaborators (Teatro Filodrammatici 22 novembre – 4 dicembre 2016)

È arrivato in prima nazionale al Teatro Filodrammatici di Milano il testo di John Hodge, insignito del Laurence Olivier Award 2012 come Best New Play. Spesso lo spettacolo dal vivo così come la Settima Arte si sono occupati del rapporto tra potere e cultura e questa drammaturgia mette a tema proprio questo tasto così delicato. Protagonisti sono l’autore de ‘Il maestro e Margherita’ Mikhail Bulgakov (Tommaso Amadio) e il dittatore Stalin (Alberto Mancioppi) e tutto l’humus intorno a queste personalità, vigente nella Mosca del 1939.

Traduzione e regia Bruno Fornasari. Completano il cast: Emanuele Arrigazzi, Michele Basile, Marco Cacciola, Emanuela Caruso, Bruno Fornasari, Enzo Giraldo, Marta Lucini, Daniele Profeta, Chiara Serangeli, Umberto Terruso, Elisabetta Torlasco, Antonio Valentino. Lo spettacolo rientra nei festeggiamenti dei 220 anni dell’Accademia dei Filodrammatici, ente promotore del Teatro e più antica scuola per attori d’Europa.

“Per questo oggi, volendo festeggiare i 220 anni di un ente che fin dalla sua fondazione ha creduto nel ruolo ‘civile del teatro, siamo contenti di allestire uno spettacolo che ‘risvegli il can che dorme’ e ci porti a riflettere sul nostro ruolo di cittadini davanti all’autorità che, col nostro permesso, può diventare mostro. O forse, a esser pessimisti, quello che il testo fa davvero è sedurci ad ammettere che siamo tutti molto più Stalin che Bulgakov, anche se risulta difficile accettarlo”, ha dichiarato Fornasari.

DURATA: 135′ più intervallo

ORARI: lunedì riposo; martedì, giovedì e sabato h 21; mercoledì e venerdì h 19,30; domenica h 16

PREZZI: intero 22€; ridotto convenzionati 18€; ridotto under 30 15€; ridotto over 65 e under 18 11€

– De la creazione e di altri contrattempi (Spazio Teatro NO’HMA 1 – 2 dicembre)

In linea con il fil rouge della stagione 2016-2017, allo Spazio Teatro NO’HMA arriva uno speciale appuntamento dedicato al tema dell’ ‘Energia Soffio Vitale’. De la creazione e di altri contrattempi vede al centro il Divino (Franca Nuti), l’uomo (Claudio Moneta) e la scienza (Roberta Petrozzi) per ripercorrere, insieme, gli interrogativi che gli uomini si son posti sin dall’origine. Si tratta di “un dialogo fatto di rimandi ed echi che, partendo dai testi di Esiodo, attraversa la storia fino ai giorni nostri” (dalla scheda dello spettacolo). Regia di Marco Rampoldi.

ORARI: h 21

PREZZI: Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni: 02.45485085/02.26688369 – nohma@nohma.it

– Il racconto di Natale (Teatro Elfo Puccini 29 novembre – 11 dicembre)

L’Elfo Puccini prepara i suoi spettatori alle atmosfere natalizie e lo fa con questo classico di Dickens. Ferdinando Bruni, co-direttore artistico del teatro, prosegue a sviluppare il filo cominciato con ‘Il fantasma di Canterville’, portando in scena l’usuraio Scrooge in forma di one man show. Riusciranno i tre spiriti del Natale a sciogliere il suo cuore di ghiaccio? Si prevede un’atmosfera sospesa tra sogno e allucinazione in linea col testo dell’autore britannico. “La preziosità del testo è evidente e percepibile a ‘strati’: quelli esposti allo sguardo, relativi alla storia narrata e alla sua articolazione; quelli celati alla vista, frutto di una ricerca artistica condotta su piani distinti che alla fine convergono, linee di percorsi autonomi che si chiudono tutti sullo stesso punto. Come in Shakespeare” (Maria Sestito, dall’introduzione a ‘Charles Dickens, Un canto di Natale’, Letteratura universale Marsilio).
Debutto in prima nazionale martedì 29 novembre.

ORARI: lunedì riposo; da martedì a sabato h 19,30; domenica h 15,30

PREZZI: intero 32,50€; martedì 21,50€; ridotto giovani e anziani 17€

– Il secondo figlio di Dio – Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti (Teatro Carcano 24 novembre – 4 dicembre)

Il cantautore Simone Cristicchi è tornato in teatro, questa volta per raccontare di David Lazzaretti, detto il ‘Cristo dell’Amiata’. Nel luglio del 1878 quest’uomo si proclamò la reincarnazione di Gesù Cristo. “Tra canzoni inedite e recitazione, il narratore protagonista ricostruisce la parabola di Lazzaretti, da barocciaio a profeta, personaggio discusso, citato e studiato da Gramsci, Tolstoj, Pascoli, Lombroso e Padre Balducci; il suo sogno, rivoluzionario per i tempi, culminato nella realizzazione della ‘Società delle Famiglie Cristiane’: una società più giusta, fondata sull’istruzione, la solidarietà e l’uguaglianza, una sorta di proto-socialismo ispirato alle comunità cristiane primitive” (dalla scheda dello spettacolo). Musiche originali di Simone Cristicchi e Valter Sivilotti. A supporto della messa in scena sono state previste video-proiezioni.

DURATA: 100′ senza intervallo

ORARI: lunedì riposo; da martedì, mercoledì, giovedì e sabato h 20,30; venerdì h 19,30; domenica h 16

PREZZI: intero 34€; riduzioni per over 65 e under 26 25€

– La ricotta (Spazio Banterle 1- 4 dicembre)

La ricotta è il cortometraggio diretto da Pier Paolo Pasolini e inserito all’interno del film a episodi ‘Ro.Go.Pa.G.’ Siamo in un film nel film in quanto si racconta un set cinematografico dove si sta girando la Passione di Cristo. Protagonista è Stracci, che interpreta il buon ladrone, affamato per aver lasciato alla moglie e ai sette figli il cibo contenuto nel cestino da set. Antonello Fassari ha costruito uno spettacolo secondo cui, nella prima parte, resta fedele al testo pasoliniano, restituendo tutto il verismo di quegli uomini e di quella realtà. Nella seconda viene proiettato l’episodio vero e proprio, con il teatro che lascia spazio al grande schermo.

ORARI: da giovedì a sabato h 20,30; domenica h 17

PREZZI: intero 20€; ridotto (over 65/under 26) 16€; convenzionati 13€

– Otello (Pacta Salone 3 – 4 dicembre, 21 – 22 gennaio 2017)

S’inaugura una nuova sezione di Pacta dei Teatri intitolata ‘TeatroInFamiglia’ con uno dei classici per eccellenza del Bardo. Un solo attore in scena, senza orpelli di scenografia, “un modo originale, divertente e ironico per narrare Otello: teatro di narrazione, Commedia dell’Arte e mimo per far vivere i principali personaggi dell’opera e i vari luoghi dove si svolgono le vicende della famosa tragedia di William Shakespeare” (dalla scheda dello spettacolo).
Una produzione Teatro Indaco con Carlo Decio e la regia di Mario Gonzalez.
Età consigliata dai 10 ai 99 anni.

DURATA: 75′

ORARI: sabato h 17; domenica h 15

PREZZI: intero 18€; under 25/over 60 12€; CRAL e gruppi 10€ (min. 10 persone); gruppi scuola 9€; prevendita 1,50€

Eventi teatrali

Le chiavi d’Europa (Teatro Studio Melato 28 novembre)

Il Piccolo Teatro ha organizzato una serata ad hoc per celebrare due ricorrenze: trent’anni dalla morte di Altiero Spinelli e altrettanti dalla nascita del programma Erasmus. Alcuni studenti del Corso di Storia del Teatro e dello Spettacolo dell’Università Statale di Milano, guidati da Stefano Massini (consulente artistico del Piccolo e docente del corso di Drammaturgia della Scuola di Teatro “Luca Ronconi”) hanno preso parte all’elaborazione di un testo teatrale ispirandosi a sei parole chiave che ruotano intorno al concetto di Unione Europea: estranei, unione, radici, oltre, pace, altro. Sempre più risulta fondamentale educare le nuove generazioni e il teatro così come il programma Erasmus diventano strumenti importantissimi in quest’ottica.
In scena, per l’occasione, gli allievi della Scuola del Piccolo e gli attori Leonardo De Colle e Pia Lanciotti.

ORARI: h 20,30

PREZZI: Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
– per le scuole e il pubblico organizzato e i gruppi: promozione.pubblico@piccoloteatromilano.it
– per il pubblico individuale: comunicazione@piccoloteatromilano.it

Etichette:

Forse sei interessato a: