Pubblicato in: Trasporti

Sciopero nazionale del 20 maggio: a Milano bus e metro a rischio

Redazione 2 giorni fa
atm-sciopero

Un altro sciopero colpisce Milano e l’Italia. Dopo la domenica di disagi dovuta allo sciopero del personale di Trenord, arriva un’altra giornata a rischio per i mezzi pubblici. Venerdì 20 maggio le sigle sindacali Cub e Sgb hanno indetto uno sciopero nazionale del settore pubblico e privato, al quale ha aderito anche Cub Trasporti.

Questa volta saranno interessate anche le linee di Atm a Milano, con possibili cancellazioni e ritardi dei mezzi di superficie e delle metropolitane, con fasce orarie garantite.

Sciopero Atm Milano: gli orari

In una nota ufficiale, Atm Milano fa sapere che per venerdì 20 maggio le linee della metro sono garantite tutto il giorno, con possibili disagi dopo le 18. Autobus, tram e filobus invece potranno subire le conseguenze dello sciopero dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18.

Coinvolta anche la funicolare Como – Brunate gestita da Atm, che potrebbe subire ritardi e cancellazioni dalle 8:30 alle 16:30 e dalle ore 19:30 al termine del servizio.

Motivazioni dello sciopero

Secondo quanto comunicato dalle sigle sindacali, lo sciopero è stato indetto “per l’immediato cessate il fuoco in Ucraina, la sua smilitarizzazione con il ritiro immediato di tutti gli eserciti; per il congelamento immediato dei prezzi di tutti i beni ed i servizi primari; per lo sblocco dei contratti e aumenti salariali e la reintroduzione della scala mobile; per l’approvazione di un nuovo piano strutturale di edilizia residenziale pubblica che preveda anche il riuso del patrimonio pubblico in disuso; contro le politiche di privatizzazione; contro le spese militari dirette, indirette e indotte e la destinazione delle relative risorse alla scuola, alla sanità pubblica, ai trasporti ed al salario garantito per disoccupati e sottoccupati; per la riduzione dell’orario a parità di salario”.