Pubblicato in: Shopping

Saldi estivi 2013 a Milano: le date

Oriana DaviniOriana Davini 5 anni fa
Saldi estivi 2013 Milano

Saldi estivi 2013 Milano

GUIDA >> Saldi estivi 2013 a Milano: cosa e dove comprare

Curiosi di sapere quando iniziano i saldi estivi 2013 a Milano? Se il sole langue, la primavera si è fatta attendere per poi non arrivare e i primi caldi di stagione non sembrano intenzionati a manifestarsi, tiriamoci su l’umore con lo shopping.

Meglio se scontato, visti i tempi di crisi.

Tenevi forte, ormai manca poco. La Regione Lombardia ha stabilito che i saldi estivi inizieranno sabato 6 luglio in tutto il territorio regionale, Milano compresa.

Il che significa che le vendite promozionali, cioè gli sconti che non sono ancora saldi veri e propri (ma che già si vedono in alcuni negozi), non saranno consentiti nel mese precedente l’inizio dei saldi estivi.

Vi ricordiamo che, durante tutto il periodo dei saldi, i negozianti hanno l’obbligo di:

  • esporre il prezzo iniziale e la percentuale di sconto
  • fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie che nelle indicazioni di prezzo nei locali di vendita
  • separare i prodotti in saldo da quelli a prezzo normale
  • sostituire i prodotti difettosi o rimborsarli se richiesto dal consumatore previa presentazione dello scontrino

Se decidete di andare per saldi, non dimenticate di portare con voi anche un pizzico di saggezza. Ecco i consigli per non incorrere in truffe:

  1. Conservate sempre lo scontrino: i capi in svendita si possono sostituire
  2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: i saldi devono essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino
  3. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi
  4. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio
  5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi fals
  6. Sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo e il valore percentuale dello sconto applicato
  7. Nei negozi che espongono l’adesivo della carta di credito o bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi
  8. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all’Ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani

Per maggiori informazioni: www.regione.lombardia.it