Pubblicato in: Evergreen

Cinque luoghi sconosciuti di Milano da vedere assolutamente

annibelle-foto-luoghi-insoliti-milano-min

Milano è la città della moda, delle sfilate, della cultura e del buon cibo. È una delle mete italiane imperdibili per qualsiasi viaggiatore e fotografo. Offre milioni di spunti per tutti, e c’è sempre qualcosa di nuovo proprio da conoscere proprio dietro l’angolo. Anche per chi ci abita tutti i giorni.

Ecco allora qualche spunto per conoscere anche gli angoli meno noti alle guide turistiche ma che meriterebbero una visita.

Un po’ di Cuba a Milano: Via Lincoln

annibelle-foto-luoghi-insoliti-milano-minA pochi passi da piazza San Babila, nel pieno centro della città, c’è un piccolo quartiere che, quando ci vai, sembra quasi di finire a Cuba con tutte le sue case coloratissime. È il quartiere operaio meneghino situato in via Abramo Lincoln, composto da villette dai mille colori con giardinetti, gatti che girano liberi e una quiete che non si direbbe neanche di essere in pieno centro. I giardinetti sono tutti accessibili da vicoletti acciottolati. Una meravigliosa tavolozza di colori intatta e ben mantenuta da fine ‘800.

Musica maestro, Parco Sempione

milano nascosta

L’immenso Parco Sempione ospita, oltre a un bar e innumerevoli splendidi angoli in cui sedersi per rilassarsi, anche alcuni monumenti particolari visti solo da pochi attenti. Tra questi,  spicca l’Accumulazione musicale e seduta, un scultura di Arman del 1973 che vede una scalinata con sedie di ferro di tutti gli stili che emergono dal cemento e una base per il direttore d’orchestra con strumenti musicali incisi come trombe e clarinetti.

Un salto indietro nel tempo: Vicolo dei Lavandai

2017-MW-navigli-vicolo-dei-lavandai-Yorick39-Wikipedia

Forse più conosciuta anche per la posizione ottima sui Navigli milanesi, si trova un pezzo di storia: il Vicolo dei Lavandai. Angolo in cui è rimasta intatta una centrifuga del primo ‘900. Seppur quello di lavare i panni oggi sembra un lavoro prettamente femminile, il vicolo è dedicato ai lavandai e non alle lavandaie in quanto nell’Ottocento erano proprio gli uomini ad occuparsi di queste “incombenze”.

Un tocco di Rosa: Villa Invernizzi

milano nascosta

La magnifica Villa Invernizzi è situata in una delle vie più belle della città di Milano: via dei Cappuccini. Qui è facile perdersi ammirando le vecchie case, ma stando ben attenti a non fare troppo rumore, potrete scorgere questa villa circondata dal verde. Dalle sbarre è possibile buttare un occhio e subito noterete un tocco di rosa nel laghetto. I meravigliosi fenicotteri rosa che dal 1970 vivono in questo giardino si muovono incuranti dei curiosi che, oltre la cancellata, li osservano.

I muri con le orecchie, Ca’ dell’oreggia

Si dice che anche i muri hanno le orecchie e a Milano questo è innegabile. Non ci credete? Andata in via Serbelloni 10, nel centro di Milano e troverete un vero e proprio orecchio posto fuori dall’abitazione. Lo strano oggetto era in realtà un citofono, oggi non è più in funzione, ma si dice che se si sussurra un desiderio al suo orecchio questo si avvererà.

Etichette: