Pubblicato in: News

Galleria Vittorio Emanuele: conclusi i lavori di restauro

Marco Valerio 3 anni fa
Foto: Comune di Milano

I lavori di restauro della Galleria Vittorio Emanuele II si sono finalmente conclusi. Per celebrare la fine degli interventi di restyling, lo spazio dell’Ottagono in Galleria ospiterà un’installazione alta tre metri, con pareti larghe 10 dotate di specchi all’esterno e video all’interno con le immagini dei restauri che si alternano con altre di carattere storico.

L’installazione è visitabile ogni giorno da tutti i passanti nel salotto della città sino al 23 maggio. Parte integrante del progetto sono le 4 postazioni con panca e binocolo che invitano a sedersi e beneficiare di viste ravvicinate dei dettagli architettonici, trasformando la Galleria Vittorio Emanuele in un paesaggio urbano da esplorare.

L’installazione è costruita come un ottagono nell’Ottagono: all’esterno, le superfici specchiate restituiscono una visione inedita, amplificata e moltiplicata delle bellezze architettoniche e ornamentali della Galleria. All’interno, una camera oscura di 87 metri quadrati permette al pubblico di vivere un’esperienza immersiva grazie a 6 pareti led wall che trasmettono immagini, video, storie e dati raccolti in 13 mesi di cantiere. I visitatori possono accedere all’interno grazie ai due ingressi collocati sul lato piazza Duomo e su quello piazza della Scala.

A testimoniare il successo del restauro sono i numeri della iniziative promosse dallo scorso marzo, quando sono partiti i lavori. Hanno visitato la Galleria Vittorio Emanuele durante la realizzazione dei lavori , con giri organizzati, 224 alunni di 9 scuole milanesi, 418 cittadini e 126 giornalisti nazionali e internazionali.

Il progetto di sistemazione della Galleria Vittorio Emanuele ha previsto il restauro della pareti interne con un ponteggio mobile, per i piani lati, e altri fissi per le parti basse. Ha avuto un valore di circa 3 milioni di euro, a costo zero per il Comune di Milano in quanto le società Prada e Versace, anche grazie ad un contributo di Feltrinelli, nell’ambito di un accordo con Palazzo Marino per l’acquisizione di spazi in Galleria, hanno coperto integralmente i costi.

La riqualificazione della Galleria Vittorio Emanuele è, inoltre, impreziosita dal rifacimento della pavimentazione di Piazza Duomo, dal restauro del monumento a Leonardo da Vinci in piazza della Scala e, in modo particolare, dalla nuova pavimentazione in pietra di via Foscolo, via Berchet e via San Raffaele.


Etichette: