Pubblicato in: Mostre

Michelangelo Antonioni e il “suo” Mosè nella Cripta di San Sepolcro

Michelangelo Antonioni Cripta di San Sepolcro

Un indimenticabile cineasta, l’opera di un genio del passato, un luogo nascosto nel cuore di Milano che sta tornando alla vita grazie all’arte contemporanea e ai restauri appena avviati. Si è appena conclusa l’installazione di Bill Viola, che già la Cripta di San Sepolcro torna ad ospitare un’altra iniziativa che contamina le arti e che permetterà di ammirare questa chiesa sotterranea in una luce diversa.

Tocca infatti a Michelangelo Antonioni (1912-2007) essere protagonista del nuovo appuntamento espositivo. Dall’11 maggio al 15 settembre 2018, questo luogo tra i più ricchi di spiritualità della città accolglie Lo sguardo di Michelangelo, un cortometraggio di 15 minuti, prodotto da Istituto Luce e Lottomatica. Il film è stato realizzato dal regista ferrarese nel 2004, tre anni prima della sua scomparsa, e può essere considerato una sorta di suo testamento spirituale.

L’iniziativa è curata da Giuseppe Frangi, prodotta da MilanoCard e Casa Testori, promossa dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana, col patrocinio dell’Associazione Michelangelo Antonioni e la sponsorizzazione di Analysis, e racconta la straordinaria esperienza dell’incontro tra il regista e il Mosè di Michelangelo Buonarroti conservato nella basilica di San Pietro in Vincoli a Roma.

Antonioni era un grande amante di Michelangelo e in particolare di questa opera: chiedeva spesso, anche ormai preda della malattia, di essere portato nella chiesa romana per ammirarla da vicino. E dunque è sembrata una scelta naturale quella di affidare al grande cineasta di Blow-Up la realizzazione di un piccolo film, un cortometraggio, che avrebbe dovuto “sostenere” l’avvio del restauro del luogo sacro.

Lo sguardo di cui si parla nel titolo è quello del regista che entra camminando nella penombra della chiesa, si arresta e rimane immobile, quasi sopraffatto, di fronte al capolavoro del Buonarroti, scrutandone i particolari e soffermandosi sull’espressione del profeta. Antonioni entra in completa simbiosi con la scultura, muovendo delicatamente il braccio fino a sfiorarla con la mano per coglierne lo spirito.

Il compito di accogliere i visitatori all’ingresso della Cripta, per prepararli alla visione, è stato affidato a due grandi ritratti fotografici in bianco e nero del Mosè realizzati da Aurelio Amendola, artista dell’obiettivo che ha fotografato tutte le opere di Michelangelo.

La Cripta è un cantiere vivo: al via i restauri

cripta di san sepolcro milano

E Michelangelo alla Cripta di San Sepolcro non sarà solo una nuova installazione, ma diventa anche l’occasione di visitare questo luogo nascosto e misterioso di Milano in una luce nuova, e rinnovare la scoperta, anche per chi l’ha già visitata. La Cripta infatti si prepara a un work in progress: sono appena partiti i lavori di restauro, dureranno in totale 330 giorni (questo l’obiettivo lanciato da Milanocard), quindi si prevede finiranno per la primavera del 2019, ma per tutto questo tempo il cantiere sarà “vivo”. Chi visiterà la Cripta per assistere al cortometraggio di Michelangelo Antonioni si aggirerà tra impalcature e affreschi che si sveleranno man mano, e con un 1 euro in più sarà possibile partecipare a una vera e propria visita guidata al cantiere.

Non solo il cuore di Milano: Lo sguardo di Michelangelo potrebbe infatti arrivare anche più lontano, in luoghi di aggregazione dove la bellezza dell’arte può dare un grande contributo a recupero e valorizzazione. Il Gruppo MilanoCard, tramite il proprio Quotidiano 10alle5, ha infatti proposto all’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano di far proseguire gratuitamente la mostra, dopo il 30 settembre 2018, nelle periferie milanesi.

cripta di san sepolcro milano

Riassumendo

Michelangelo alla Cripta di San Sepolcro

Cripta di San Sepolcro (ingresso piazza Santo Sepolcro, lato destro della Chiesa)

11 maggio – 15 settembre 2018

Biglietto: intero 10 euro; gratuito: bambini accompagnati.

Il 50% del ricavato viene destinato agli interventi di conservazione della Cripta.

Speciale offerta per le scuole: ingresso €190 (fino ad un massimo di 25 persone) con guida in orario mattutino.

Orari: tutti i giorni dalle ore 17.00 alle ore 22.00. Le visite hanno inizio ogni ora.

Eventi collaterali

Visita guidata in notturna, in collaborazione con Neiade: tutti i weekend alle ore 22.00.
Ingresso + visita 21€.
Visita con regista, in collaborazione con Neiade: tutti i Sabati di Giugno alle ore 22.00.
Ingresso + visita 24,50€.

Etichette:

Forse sei interessato a: