Pubblicato in: Mostre

Art Week 2017 Milano: il programma della settimana dedicata all’arte contemporanea

art_week_2017_milano_
Credits: Paul Bica - Flickr

Prende il via il 27 marzo l‘Art Week 2017 di Milano, la settimana che la città dedica all‘arte contemporanea attraverso una serie di eventi speciali che includono inaugurazioni, aperture straordinarie ed esperienze uniche nei musei e nelle istituzioni pubbliche della cultura meneghina.

Gli appassionati possono dunque vivere al meglio la ricchissima offerta artistica che Milano propone ai suoi visitatori fino al 2 aprile; sicuramente questi saranno impegnati anche con la contemporanea Miart 2017, la manifestazione che si tiene a Fieramilanocity e che raccoglie il meglio della produzione artistica contemporanea.

Questo il calendario degli eventi che si susseguiranno per tutta la settimana che inizia con il 27 marzo.

Lunedì 27 marzo

  • Basilica di Sant’Eustorgio – Piazza Sant’Eustorgio 1
    Adrian Paci: The Guardians
    Ingresso gratuito in occasione del vernissage, ore 18
    Domenica 2 aprile ingresso gratuito dalle ore 13,30
    L’esposizione offre un’analisi artistica sui viaggi e le relazioni con i luoghi che si occupano di migrazioni. L’artista indaga la possibilità di immaginare nuovi modi di vivere, di creare relazioni e di produrre nuovi immaginari artistici, focalizzandosi sulle dinamiche sociali e sui gesti che più gli appaiono significativi.

Martedì 28 marzo

  • PAC Padiglione d’Arte Contemporanea – Via Palestro 14
    Santiago Sierra: Mea Culpa
    Opening ore 19 (su invito) 
    Domenica 2 aprile ingresso ridotto e visite guidate gratuite alle 16,30 (con il curatore) e alle 18
    Prima mostra antologica in Italia. L’opera di Sierra si concentra sulla violenza strutturale imposta dal sistema politico ed economico, violenza che si fa di tutto per ignorare e che invece qui viene messe sotto la lente di ingrandimento. L’attacco dell’artista è contro l’ingiusta distribuzione della ricchezza e le condizioni di lavoro disumane della nostra società, ma rappresenta anche una critica all’immagine positiva del lavoro in essa dominante.
  • GAM – Galleria d’Arte Moderna – Via Palestro 16
    100 Anni – La scultura a Milano dal 1815 al 1915
    Apertura straordinaria fino alle ore 21
    La mostra presenta una selezione dell’ingente e inedito patrimonio scultoreo della Galleria d’Arte Moderna, conservato in deposito. Ad esso si attinge per documentare con 100 opere la storia della scultura milanese nell’arco di 100 anni (dal 1815 alla Prima Guerra Mondiale) grazie alla presenza di alcuni grandi maestri noti anche all’estero quali Canova, Thorvaldsen, Grandi, Puttinati, Cacciatori, Wildt, Vela.
  • Fondazione Carriero – Via Cino del Duca 4
    Pascali Sciamano
    Apertura speciale fino alle 21
    L’esposizione presenta l’opera di Pino Pascali in dialogo con quella che comunemente viene indicata come “Arte Tribale”: quello dell’artia è un modo magico di vedere il mondo, caratterizzato dai fenomeni d’identificazione animale/individuo e affine alle logiche e simboliche vicine a una concezione animista e fantastica della natura.

Mercoledì 29 marzo

  • FAI – Diurno di Porta Venezia – Piazza Guglielmo Oberdan
    Flavio Favelli. Senso 80. Diurno Venezia. Milano
    Vernissage dalle 17 alle 21
    evento al completo
    L’artista crea nel Diurno un’installazione ad hoc, ricostruendo un percorso in relazione all’architettura e agli spazi dell’ambiente partendo dagli elementi originali che ne hanno tracciato in modo profondo la poetica e la sua inconfondibile atmosfera.
  • Fondazione Arnaldo Pomodoro – Via Vigevano, 9
    Anna-Bella Papp
    Vernissage dalle 18 alle 21
    Apertura straordinaria il 31 marzo
    Il lavoro di Anna-Bella consiste in sculture di argilla cruda liberamente collocate fra astrazione e figurazione, immagine e materia. In Fondazione sarà presentato un nucleo di opere – tutte inedite per l’Italia – dal carattere spiccatamente figurativo: rilievi ispirati agli operai edili e ai loro strumenti.
  • La Rinascente – Piazza Duomo
    Paola Pivi. I’m Tired of Eating Fish
    In occasione di Miart, l’artista ha ideato un progetto site-specific per ridisegnare le vetrine che si affacciano su Piazza Duomo. Paola Pivi reinterpreta la location che si affaccia sulla Cattedrale, con la sua singolare ironia che sfrutta per analizzare, sperimentare e reinterpretare il mondo.
  • Palazzo Reale, Sala conferenze – Piazza del Duomo 14
    Sei Conversazioni d’arte 2017 – Sette Palazzi Celesti, Anselm Kiefer con Gabi Sgarb
    Ingresso gratuito alle ore 21 con prenotazione consigliata sul sito ufficiale www.seiconversazioni.it 
  • Studio Museo Francesco Messina – Via S. Sisto 4
    Coniglio Viola. Le notti di Tino di Bagdad
    Talk Arte pubblica, nuovi Format e ingresso alla mostra dalle ore 18 alle 20
    A partire dalle sperimentazioni letterarie della poetessa espressionista Else Lasker-Schüler prende corpo un esperimento di arte e cinematografia che combina l’utilizzo di nuove tecnologie, come la Realtà Aumentata, con tecniche tradizionali: dalle incisioni su rame al teatro delle ombre.

Giovedì 30 marzo

  • MUDEC – Museo delle Culture, Via Tortona 56
    Kandinskij. Il cavaliere errante in viaggio verso l’astrazione
    Visite guidate speciali gratuite con biglietto a pagamento della mostra alle ore 19.30 con prenotazione obbligatoria online
    L’evento si ripete anche sabato 1 aprile
  • MUDEC – Museo delle Culture, Via Tortona 56
    Collezione permanente
    Visite guidate speciali gratuite con biglietto omaggio alla alle ore 19,30 con prenotazione obbligatoria online.
    L’evento si ripete anche sabato 1 aprile.
  • Aereoporto Milano Malpensa
    Spiriti Ostinati – Matteo Pugliese
    Finissage della mostra
    Spiriti Ostinati propone una selezione di cinque opere monumentali, appartenenti alle serie di Extra Moenia e dei Custodi, che documentano la stagione creativa più recente di Matteo Pugliese. Le opere cristallizzano figure umane che tentano di rinascere passando attraverso una lotta con una materia-muro che li imprigiona.
  • FM – Centro per l’Arte Contemporanea – Via G.B. Piranesi 10
    Il cacciatore bianco – Memorie e rappresentazioni africane
    Vernissage della mostra dalle ore 20 alle 23,30
    Gli artisti si confrontano con le rappresentazioni che sono state assegnate all’Africa e in cui la sovranità dello sguardo – che ha dominato gli assetti della cultura eurocentrica – si rovesciava nel primato dell’essere guardati.

Venerdì 31 marzo

  • Castello Sforzesco
    Archeologia del Cenacolo
    Dalle ore 18 vernissage della mostra con conferenza nella Sala Conferenze Raccolta Bertarelli, cui segue visita guidata all’esposizione nelle sale dell’Antico Ospedale Spagnolo
    La mostra si propone di indagare la fortuna iconografica del Cenacolo di Leonardo attraverso le copie create all’indomani della sua realizzazione e incrementate con l’utilizzo di tecniche di riproduzione seriale, prima con l’incisione e poi con la fotografia.
  • Fondazione Prada – Largo Isarco 2
    Kienholz Five Car Stud – Slight Agitation 2/4: Pamela Rosenkranz – Extinct in the Wild
    Apertura straordinaria delle mostre dalle 19 alle 24
  • Studio Museo Francesco Messina – Via S. Sisto 4
    Coniglio Viola. Le notti di Tino di Bagdad
    Performance di videodanza e ingresso alla mostra dalle ore 21

Sabato 1 aprile

  • Palazzo Reale – Piazza del Duomo
    KEITH HARING About ArtManet e la Parigi moderna 
    Speciale ingresso ridotto e visite guidate gratuite su prenotazione alle mostre dalle ore 19,30 alle 22,30.
  • Museo del Novecento – Piazza del Duomo
    Andy Warhol. Sixty last suppers
    Apertura straordinaria gratuita della Collezione e della mostra dalle ore 19,30 alle 22,30
    Il Museo del Novecento espone, con la collaborazione di Gagosian Gallery, uno dei capolavori dell’artista americano e celeberrima interpretazione dell’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci: Sixty Last Suppers, realizzata nel 1986
  • Hangar Bicocca – Via Chiese 2
    A Concert for Laure Prouvost’s GDM – Grand Dad’s Visitor Center
    Evento speciale dalle ore 20 alle 24

Domenica 2 aprile

  • Palazzo Reale – Piazza del Duomo
    Codice di avviamento fantastico
    Performance legata all’opera di Georgina Starr Momento Memoria Monumento con ingresso gratuito dalle ore 11 alle ore 18
    Codice di avviamento fantastico. Alcantara e 6 artisti in viaggio nell’Appartamento del Principe è una mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e Alcantara, appositamente concepita per le stanze dell’Appartamento del Principe. Il percorso espositivo si struttura come una cosmologia di mondi sorprendenti sorti dal rapporto diretto con gli spazi e dislocati lungo le dieci stanze che compongono l’Appartamento del Principe

Etichette:

Forse sei interessato a: