Pubblicato in: Partner

Affitto con riscatto Milano: l’acquisto al riparo dalla crisi

News PartnerNews Partner 3 anni fa
Euro Milano vista Piazza

Come trarre il massimo da una trattativa immobiliare in questo periodo? E come valutare correttamente le finiture di pregio, i bassi consumi e le dotazioni che consentono di proteggere nel tempo l’investimento nell’immobile? Ecco alcuni suggerimenti e opportunità del mercato immobiliare a Milano. “Ogni immobile ha un suo tempo di vendita: quando è seminuovo, la domanda è molto più alta e quindi è più probabile venderlo a breve, oggi circa nove mesi – spiega Marco Cilli, titolare dell’Immobiliare Lessona di Milano.

Come vendere bene casa

“Per vendere bene una proprietà le strategie sono due: la prima è conoscere bene il territorio, cosa che può fare solo un professionista in zona da almeno 15 anni, perché sa quali sono i tagli, i valori e il prezzo finale; la seconda è partire con il prezzo giusto, quello di mercato. Spesso i proprietari non hanno idea dei movimenti dei prezzi, hanno in mente valori storici molto diversi”.

È opportuno aiutarsi con gli annunci immobiliari già attivi: “Ma il mercato di riferimento è il venduto, perché quello ancora in vendita può essere superiore del 10-15%: c’è sempre una trattativa” afferma l’esperto. Lo sconto medio di un immobile per ora è del 10%, ma dipende dalla richiesta di partenza: se era alta, avremo spesso un 15%, se era aderente al mercato più verso il 5%.  “La qualità ancora adesso viene riconosciuta – sottolinea Cilli – le case recenti, con doppio bagno, ben ristrutturate, con box, vicinanza parco e bassa classe energetica, vanno pagate. Il terrazzo e i piani alti valorizzano molto, anche il 10%”.

Rent to buy come funziona

“La formula del patto di futuro acquisto (rent to buy) sta prendendo piede perché l’impresa edile non vende più l’intero stabile prima della consegna dei lavori. Così la proprietà riesce a trovare nuovi acquirenti e chi compra può farlo con un anticipo ridotto: ad esempio, se abbiamo solo il 10% della somma, l’altro 10-20% si raggiunge nel corso di 4-5 anni e ci si presenta alla banca con una richiesta di mutuo per il 70-80% del valore, che di norma è la soglia massima”. La modalità più conveniente per chi acquista è quella in cui tutto l’affitto versato viene considerato anticipo, anche se esistono formule parziali.

Euro Milano vista Piazza

Euro Milano via Castellammare

L’Immobiliare Lessona propone in vendita, anche con formula rent to buy residenze in classe A e prezzo da edilizia convenzionata (mono, bilo, trilo e quattro locali, dai 57 ai 138 metri quadri) nella strategica via Castellammare, all’interno del Parco Verga che con i suoi 200mila metri quadrati caratterizza l’area tra via Carlo Perini e via Eritrea nel nuovo quartiere Euro Milano tra l’Expo e Certosa.

Alcuni esempi: bilocali in classe A con box da 200mila euro a salire, in funzione del piano; da 250mila per i trilocali con le stesse caratteristiche. “Con il passare degli anni, ci sarà più nuovo in circolazione e la classe energetica più efficiente garantirà la protezione dell’investimento” spiega l’esperto. Chi abita in una casa in classe A, rispetto alla classe G, risparmia fino al 50% del riscaldamento, ovvero “almeno 350 euro l’anno”.

L’edificio non ha gas, quindi è molto sicuro: solo piastre a induzione. Inoltre, il riscaldamento avviene tramite pannelli sottopavimento e la facciata ventilata assicura protezione acustica e termica. “I prezzi finali al pubblico vanno dai 2.400 ai 3mila euro al metro quadro a seconda del piano. Gli appartamenti sono finiti e già visionabili, il taglio più venduto è sicuramente il bilocale” conclude Marco Cilli.

>> Euro Milano, quartiere domotico tra l’Expo e Certosa

Euro Milano vista Parco

redazionale MW

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!