Crowdfunding civico Milano: arriva la prima piattaforma
 

A Milano la prima piattaforma di crowdfunding civico

crowdfundingA disposizione dei milanesi la prima piattaforma di raccolta fondi per la realizzazione di progetti d’impresa ad alta vocazione sociale, grazie alla collaborazione tra il Comune di Milano ed Eppela, il primo portale italiano di crowdfunding reward based.

L’annuncio è arrivato in occasione della quarta giornata della Collaborative Week in svolgimento sino al 14 novembre a Base, ex spazio Ansaldo di via Bergognone 54.

L’iniziativa di crowdfunding civico prevederà un avvio sperimentale, per un periodo di 18 mesi e potrà contare su un contributo dell’amministrazione comunale di 400mila euro volto a sostenere idee e i progetti di persone e organizzazioni che mirano a incentivare l’avvio di processi di finanziamento “dal basso e condivisi”.

Progetti e idee che potranno spaziare dallo sviluppo di una città più accessibile, grazie alla rimozione delle barriere tangibili e intangibili per soggetti con fragilità psico-fisiche, passando per l’aumento della connettività o la riduzione del digital divide sino a nuovi servizi per la cura della persone e la conciliazione famiglia-lavoro e il miglioramento della qualità della vita e progetti d’impresa sociale.

I progetti che riusciranno a ottenere attraverso il crowdfunding un finanziamento almeno pari alla metà dell’importo complessivo previsto per la propria realizzazione potranno beneficiare di un contributo da parte del Comune di Milano per la restante parte non coperta, fino ad un importo massimo di 50 mila euro per ogni singolo progetto.

Eppela è il principale portale italiano di crowdfunding reward based e la prima piattaforma dove raccontare, condividere e finanziare progetti creativi. Fondata nel 2011, ha finora finanziato oltre 1.800 progetti (il 55% delle iniziative pubblicate raccoglie il budget prefissato) e raccolto circa 7 milioni di euro.