Pubblicato in: Cinema

Cinema Bianchini Segreto porta la Settima Arte in un luogo antichissimo di Milano

Maria Lucia TangorraMaria Lucia Tangorra 2 settimane fa
Cinema Bianchini Segreto

Cinema Bianchini Segreto è un’altra lodevole iniziativa che, oltre a riunire i cinefili e coloro che amano la visione sul grande schermo condividendola, permette di addentrarci in luoghi di Milano a cui probabilmente non ci avvicineremmo.

Dopo il Cinema sui Tetti e in Battello, il Cinema Bianchini approda anche nei meandri dell’Università Statale e precisamente nell’Archivio e nel Sepolcreto di Ca’ Granda. “La capacità di coniugare grandi film con la riscoperta di suggestive location sta richiamando sempre più spettatori, oltre a fidelizzare chi ha partecipato alle nostre iniziative. Questa nuova proposta con cui faremo riscoprire un luogo simbolo della Città sconosciuto ai più inaugura un grande anno, durante il quale continueremo a portare i più bei film degli ultimi anni in luoghi straordinari, uscendo anche da Milano. Oltre al Cinema segreto, tante le novità che il nostro Gruppo annuncerà nei prossimi mesi”, ha dichiarato Edoardo Filippo Scarpellini, Amministratore Delegato del Gruppo MilanoCard.

Cinema Bianchini Segreto: la programmazione

“Questa rosa di film, tra i quali spiccano documentari legati alla meditazione buddhista, film sull’arte e sulla musica, fa parte di un numero cinematografico da scoprire. Sono capolavori poco conosciuti, ma di grande valore artistico. Questi si abbinano a film noir di grande fama, ma che vale la pena rivedere e riscoprire”, ha spiegato Matteo Pavesi, direttore generale di Fondazione Cineteca Italiana”.

Giustamente la programmazione è stata pensata tenendo conto sia delle richieste del pubblico che dell’ambientazione ricca di valore storico, artistico e culturale. Tra i titoli figurano ‘Frida’ di Julie Taymor, ‘Caravaggio’ di Derek Jarman, ma anche grandi classici come ‘Miracolo a Milano’ del grande De Sica o – per cambiare completamente genere – ‘Le iene’ di Tarantino.

Cinema Bianchini Segreto: l’offerta annessa

La visione avviene in due sedi costruite appositamente per le proiezioni e tanto più nei mesi invernali, sono previste delle calde tisane, oltre a un calendario di eventi collaterali, dalle degustazioni a tema a incontri ad hoc. La rassegna prevede, infatti, la collaborazione del giornalista Franco Dassisti, il quale, in alcune serate, introdurrà la visione del film.

A partire dal 23 febbraio sono previste le matinée al Bianchini a base di caffé, brioche e settima arte. Dal 19 febbraio spazio al Bianchini Café per le proiezioni serali.

Qui il programma di Cinema Bianchini Segreto (che sarà costantemente aggiornato).

Nota bene: si consiglia la prenotazione

Riassumendo

Cinema Bianchini Segreto, dall’1 febbraio al 14 maggio 2019

all’interno della Statale di Milano, via Francesco Sforza 32

ORARIO: martedì, giovedì e venerdì h 19,50; sabato (dal 23/02) h 10,30 con colazione inclusa; domenica h 17 e h 19,50

PREZZO: 10€ (visita al percorso + film)