Pubblicato in: Teatro

Valery Gergiev dirige la Filarmonica della Scala

Marco Valerio 5 anni fa

Valery GergievConcerto sinfonico da non perdere quello che si svolgerà lunedì 10 marzo alle ore 20 presso il Teatro alla Scala.

La Filarmonica del Teatro d’Opera milanese si esibisce in concerto diretta dal Maestro russo Valery Gergiev, una delle presenze costanti delle stagioni della compagnia sinfonica del Piermarini.

In questa circostanza Valery Gergiev dirigerà due virtuosi venticinquenni come il pianista giapponese Nobuyuki Tsujii (vincitore del Premio Van Cliburn 2009 e al suo esordio scaligero) e il violoncellista armeno Narek Hakhnazaryan (vincitore nel 2011 del Premio Ciaikovskij).

Nobuyuki Tsujii si esibirà nel Terzo Concerto per pianoforte di Sergej Prokofiev, un classico del repertorio scaligero, mentre Natek Hakhnazaryan si cimenterà con un brano poco noto al grande pubblico, vale a dire il Concerto per violoncello e orchestra Tout un monde lointain.

Brano molto complesso e strutturato, di grande difficoltà tecnica per l’esibizione solistica, opera del grande compositore francese Henri Dutilleux creata  fra il 1967 e il 1970 appositamente per il violoncellista russo Mstislav Rostropovich.  Il titolo dell’opera e le intestazioni di ciascuno dei cinque movimenti sono ispirati ad una poesia di Charles Baudelaire, La chevelure.

In conclusione della serata, Valery Gergiev guiderà la Filarmonica della Scala nell’esecuzione della suite dal balletto di Sergej Prokofiev, Romeo e Giulietta. Tale occasione sarà il modo del Teatro alla Scala di celebrare i 450 anni dalla nascita di William Shakespeare, ricorrenza che cade esattamente il prossimo 23 aprile.

Etichette: